Jaguar XE, che la sfida abbia inizio

09 settembre 2014

La “piccola” Jaguar XE è una berlina dalle linee classiche ma sportiveggianti. Avrà prezzi da circa 38.000 euro e in Italia sarà venduta da giugno 2015.

Jaguar XE, che la sfida abbia inizio
ROYAL BABY - L'obiettivo dichiarato è quel settore delle berline, che gli analisti definiscono premium, presidiato da tempo dall'Audi A4, dalla BMW Serie 3 e dalla Mercedes C: volti noti che la Jaguar XE, che sarà ufficialmente presentata al Salone di Parigi il prossimo mese, fronteggerà forte della propria tradizione, di una costruzione in cui è l'alluminio a farla da padrone (qui per saperne di più) e di motori tutti nuovi, gli Ingenium modulari e concepiti proprio per lei (qui per saperne di più). In pratica, è la più piccola “vera Jaguar”, escludendo la poco felice parentesi della X-Type, troppo strettamente imparentata con la Ford Mondeo per piacere ai cultori del marchio.
 
 
STILE PERSONALE - Le linee della Jaguar XE sono pulite, con il frontale caratterizzato dall'imponente mascherina, dalle prese d'aria poste sul paraurti e dalla linea di cintura alta; l'andamento della finestratura laterale è morbido e il montante posteriore appare snello. La disposizione dei volumi è inconsueta, con il muso visivamente lungo e la coda che rappresenta poco più di un accenno: quasi da coupé, insomma, pur senza che le porte posteriori appaiano inserite a forza. Il lunotto è inclinato, i fanali posteriori hanno sviluppo orizzontale.
 
 
TANTA TECNOLOGIA - La tecnologia della Jaguar XE è degna di un'auto di fascia superiore: tra le caratteristiche qualificanti, vanno menzionati il proiettore head-up display con tecnologia Laser, secondo il costruttore più leggero e nitido rispetto ai vecchi sistemi tradizionali, o l'All Surface Progress Control (ASPC), un sistema che lavora tra i 3,6 e i 30 km/h azionando l'impianto frenante e il motore per garantire aderenza ottimale su fondi viscidi - in pratica, un regolatore di velocità intelligente. Tra i sistemi di assistenza alla guida, vi sono telecamere con visione a 360 gradi, che interagiscono con la frenata automatica d'emergenza e il regolatore di velocità: permettono anche di riconoscere la segnaletica stradale e di innestare il sistema di parcheggio automatico. Il sistema multimediale prevede uno schermo di 8”: i comandi sono vocali e non manca certo l'integrazione con gli smartphone, oltre all'accesso a Internet. Il sistema è infatti in grado di funzionare come hotspot Wi-Fi e può essere gestito a distanza tramite un'applicazione (disponibile per smartphone Apple iOS e Android) per il controllo della climatizzazione, lo sblocco delle serrature e l'avviamento del motore.
 
 
DUE MOTORI - La Jaguar XE porta al debutto i motori Ingenium totalmente progettati in casa: nuovi al pari dell'elettronica di bordo, modulari (la cilindrata unitaria è di mezzo litro) e alimentati a benzina o gasolio. Per l'Italia risulta interessante il 2.0 diesel Euro 6 da 163 CV e 380 Nm di coppia: secondo la Jaguar, le emissioni sono pari a 99 g/km di CO2, e i consumi pari a 26,3 km/litro. Al vertice di gamma il 3.0 V6 a benzina con compressore volumetrico da 340 CV e 450 Nm di coppia massima della XE-S: è quello dalla F-Type e promette un passaggio da 0 a 100 km/h in 4”9; la velocità massima è autolimitata a 250 km/h. Due le opzioni per la trasmissione: all'automatico ZF a otto rapporti si affianca, sui modelli a quattro cilindri, il manuale a sei marce, anch'esso al debutto. Non ancora definiti i prezzi, ma la Jaguar parla, nel proprio comunicato ufficiale, di 27.000 sterline come base di partenza: al cambio, significa poco meno di 38.000 euro.
VIDEO
Jaguar XE
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
185
205
138
63
73
VOTO MEDIO
3,6
3.551205
664




Aggiungi un commento
Ritratto di Racing75
9 settembre 2014 - 10:04
e questa costa anche relativamente poco! Altro che Audi, Mercedes e compagnia bella, questa si che è un auto signorile, ben fatta e di un vero marchio prestigioso! Veramente bella...
Ritratto di Flavio Pancione
9 settembre 2014 - 12:43
7
Ti pare che la classe c non sia signorile? Anzi la nuova lo è fin troppo, non sprizza allegria nemmeno se la preghi. Inoltre una 320d costa mille euro in meno circa, poiché il prezzo di partenza è sicuramente riferito al 2 litri diesel di questa XE. Ma le guidi le auto prima di aprire la bocca? No perché visto che trovi difficoltà a schiacciare la frizione può darsi che le guardi soltanto :) (si scherza)
Ritratto di SignorLoBorro
9 settembre 2014 - 10:06
2
Molto male,parti scopiazzate qua e la,frontale e linee fianco da bmw,culetto da audi A7
Ritratto di Gordo88
9 settembre 2014 - 10:17
1
Linea equilibrata sportiva ma che nn manca di eleganza.. per me metterà i bastoni tra le ruote alle berline tedesche anzi lo spero proprio
Ritratto di PopArt
9 settembre 2014 - 10:42
Il giaguaro sul volante è bellissimo! Bellissima tutta!
Ritratto di fabri99
9 settembre 2014 - 10:46
4
A me non dispiace affatto: in generale è molto piacevole, bella ed elegante, anche se non molto originale. Ricorda troppo le altre Jaguar, al frontale è molto simile alla nuova Mustang, mentre il posteriore a me sembra copiato dall'Audi...A4\5\6\7\8. Sono un po' deluso, rimane bella ma mi aspettavo di meglio: lo stesso vale anche per gli interni, che non sembrano neanche male, ma hanno linee un po' datate e sono ancora lontani da quelli impeccabili della Classe C. Sembra interessante la S, con il V6: speriamo sia veramente piacevole da guidare e non l'ennesimo tentativo fallito di insediare la Serie 3, per quanto riguarda la versione diesel, sembra un po' ottimistica nei consumi e nelle emissioni. In generale, non sembra certo un'auto malvagia, anzi è piuttosto interessante, ma a mio parere Jaguar è in grado di fare meglio: esteticamente non è niente di nuovo, addirittura scopiazzata(seppur bella), gli interni non sono certo dei migliori: non sono per niente convinto, aspetterò le prime prove per sapere come va. E se andrà bene, cioè se sarà una vera rivale della Serie 3, in grado di dare lo stesso piacere alla guida, beh, allora posso chiudere un'occhio sulla linea, sugli interni e su tutto il resto...
Ritratto di Flavio Pancione
9 settembre 2014 - 12:34
7
Io attendevo con ansia quest'auto perché è un segmento che mi piace. Ma li per li alla visione di queste immagini sono anche io un Po deluso per il design esterno . Sicuramente è bella come la A4 e Classe C ma come quest'ultime Non è molto originale, infatti anche a me ricorda dei tratti stilistici Ford!! Sinceramente serie 3 che la criticano per la banalitá tedesca , è molto più originale con tratti sulla carrozzeria solo suoi e di bmw.. Per ora l'unica berlina che mi è piaciuta davvero molto per il design rimane la Mazda 6.
Ritratto di fabri99
9 settembre 2014 - 13:09
4
Per quanto riguarda l'estetica ti do ragione. Sono tutte belle, questa Jaguar pure, ma poco originali: la A4 è uguale da cento anni, la Classe C la preferivo prima, molto originale, ora invece sarà pure bella e filante ma non si distingue dalle altre Merc. La Serie 3 non è certo brutta, anzi, in rosso mi fa morire, però comunque anche i bavaresi si avviano verso l'avere i modelli che si distinguono a fatica. Quando c'era Bangle il design BMW mi piaceva parecchio(a dir la verità ai tempi lo odiavo, ora lo rimpiango), ora sono tutte un po' troppo simili, belle certo, ma simili. E lo stesso sta facendo Jaguar, anzi, loro scopiazzano pure: questa XE sembra una XF rimpicciolita con il posteriore della A4 e anche con Land Rover il design ormai è quello della Evoque spalmato su tutti i modelli. Volvo è un po' oscurata ultimamente, ma con la nuova bella XC90, già sold out per la Launch Edition, ci fa ben sperare(la nuova S60 dovrebbe avere gli stessi stilemi), Saab ahimè è fallita ancora e non credo tornerà più. Poi ci sono le giapponesi: la Q50 di Infiniti mi sa molto di scopiazzato e la Mazda6 la trovo decisamente più bella, anche se più economica e non premium, mentre la IS era davvero molto bella, ma deludente per quanto riguarda il piacere di guida...(a proposito, visto che ti piacciono molto queste auto, berline intendo, girano le prime prove della Lexus RC F, quella di AutoGuide la ho postata anche su Cars-news, è l'unica che ho trovato in video) Dall'America arriva la ATS che, pur essendo molto buona a mio parere, non credo verrà troppo apprezzata, anzi, non credo rappresenti una minaccia per le tedesche. Chi rimane? Credo, e non lo dico tanto per dire, che solo il Bel Paese abbia le carte in regola per farcela: in effetti anche Jaguar e Volvo potrebbero essere una minaccia per le tedesche, ma nessuna delle due ha lo stesso fascino e la stessa storia di Alfa e Lancia. Purtroppo però il caro vecchio(speriamo abbastanza vecchio da crepare presto) Sergio vuole rognare anche con Montezemolo che con Ferrari sta facendo un ottimo lavoro, così da ammazzare uno dei pochi marchi nel gruppo Fiat che ancora ci rende fieri.
Ritratto di Pierre Cortese
9 settembre 2014 - 21:20
1
Anzi, è proprio nel feeling di guida che è stata elogiata maggiormente. Ci puo' stare che l'unica versione importata in Italia, la 300h sia stata appesantita dal pacco batterie ma l'ottima ripartizione dei pesi è rimasta quella originaria e da quanto ho letto ha inserimenti in curva fulminei, assetto piatto, zero rollio e sottosterzo. L'unica rivale all'altezza della IS quanto a precisione di guida è la BMW Serie 3, manco a dirlo, ma la nuova C ad esempio ha un impostazione molto più turistica...la A4 a onor del vero non vorrei neanche metterla nel gruppo perché non la considero premium ma anche mettendocela...cosa potrà mai fare con la TA e il motore montato a sbalzo sull'asse anteriore? Credimi, di a4 ne ho guidate spesso e sembra sempre di guidare una qualsiasi auto del gruppo, di IS ho guidato la prima serie (XE10) del 98 ed'è incredibile per quanto sembri una berlina da turismo adattata alla strada, questo grazie al fatto che la prima IS montava i doppi triangoli sovrapposti davanti e dietro, soluzione tipica delle auto da corsa, il che insieme alla TP la rendeva incredibilmente agile nel misto e precisa nei curvoni ad ampio raggio, in giappone e negli USA oggi la usano come auto da drift. La seconda serie perse parte di quella straordinaria agilità pur rimanendo su ottimi livelli di confort e sportività ma rimaneva una sorta di compromesso. Ma la terza, posso assicurarti, dopo averla provata a lungo, è tornata la IS della prima serie: il cambio in sé non disturba affatto, fa il suo dovere e non si nota quasi più per nulla l'effetto trascinamento (potete leggere forse la migliore prova di un lettore sia qui su Alvolante,riassunta che su Autopareri), di sicuro non potrà essere efficace quanto la IS 350 (306 cv!) venduta negli USA, beati gli americani, ma è certo a livello di Serie 3 parlando esclusivamente di handling.
Ritratto di Pierre Cortese
9 settembre 2014 - 21:35
1
Guadate cosa è in grado di fare quest'auto nelle mani di Justin Bell http://youtu.be/yFe3DJ4T96s
Pagine