NEWS

Jeep Compass: ecco i prezzi

25 maggio 2017

Per le consegne della Jeep Compass bisognerà aspettare luglio 2017, ma sin d'ora si può ordinare a partire da 25.000 euro.

Jeep Compass: ecco i prezzi

UNA GAMMA VARIA - Sono stati ufficializzati i listini della Jeep Compass, la nuova suv media del marchio americano: i prezzi partono da 25.000 euro per la 1.4 turbo MultiAir da 140 CV con cambio manuale e trazione anteriore in versione Sport. Le diesel sono le 1.6 Multijet da 120 CV (4x2) e 2.0 da 140 o 170 CV (queste ultime solo in versione 4x4, anche con cambio automatico a 9 marce). Per la 1.6 Multijet Longitude servono 27.500 euro; le ricche Limited (con fari bixeno, “clima” bizona, cruise control adattativo e portellone motorizzato) richiedono 3.750 euro in più. Fra le dotazioni, si segnala il rinnovato sistema Uconnect con schermo di 8,4’’, Android Auto e Apple CarPlay (la Compass è la prima vettura del gruppo FCA venduta in Europa a montare questa nuova generazione): 1.150 euro (ma di serie sulla Opening Edition).

I PREZZI DELLA JEEP COMPASS

 

> IL PRIMO CONTATTO DELLA JEEP COMPASS

Jeep Compass
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
159
73
43
30
38
VOTO MEDIO
3,8
3.830905
343


Aggiungi un commento
Ritratto di luca1980
26 maggio 2017 - 08:20
Hai ragione io infatti ho il renegade e siccome mi serve più spazio mi sono ordinato il compass lo sai che ti dico i tedescofili girassero con lo scaldabagno del tiguan che con le macchine belle gi giriamo noi e ricordo per bella elenco anche la mitica giulia
Ritratto di urba
26 maggio 2017 - 14:11
provi a vedere i materiali di una jeep "vera", cioè ante-marchionne e si diverta a notare le differenze col solito plasticume attuale. sono passato ai crucchi solo perchè disgustato da certi prodotti fatti da noi. che sapremmo davvero farli bene......
Ritratto di DRUIDI PAOLO
26 maggio 2017 - 19:32
4
Sig. Armando, dove ha letto che il gruppo jeep è "universalmente riconosciuto come il più rappresentativo dei fuoristrada mondiali"? in ordine d'importanza ci sono TOYOTA, MITSUBISHI, LAND ROVER, MERCEDES, NISSAN, ISUZU, TATA, MAINDRA e JEEP le cui uniche fuoristrada sono la GRANCHEROKEE e la CJ (WRANGLER). Le ricordo che renegade e cherokee, (che erano fuoristrada fino all'arrivo di Marchionne) e compass sono dei SUV: lamierati senza telaio, senza riduttore e mancanti di BEN 2 DIFFERENZIALI (al centro e al posteriore), con motore anteriore trasversale e trazione anteriore, (come tutte le autovetture di basso e medio livello), dotati di un sistema di controllo della trazione (questo gli va riconosciuto, come a tutti i SUV) grazie al quale quando una ruota del ponte anteriore perde aderenza, grazie ad un giunto centrale ed un ripartitore posteriore (che non sono differenziali) si attiva il ponte posteriore per 30/50 millisecondi, giusto il tempo di permettere al ponte anteriore di riprendere aderenza e quindi si disattiva il ponte posteriore (in mancanza dei 2 differenziali succitati, su strada i due ponti non possono funzionare insieme pena la rottura della trasmissione). Per questo motivo tutti i SUV non possono essere considerati FUORISTRADA né tantomeno 4x4, pur costando quasi come fuoristrada sono solo delle vetture con un sistema di controllo della trazione da un paio di migliaia di euro. La truffa consiste nel fatto che le pubblicità ingannevoli li vendono per tali col risultato che chi li compra si va ad impantanare più in fondo di dove sarebbe successo se fosse stato consapevole di aver acquistato un'auto con l'opzional del controllo della trazione. Saluti Paul
Ritratto di Dirk
27 maggio 2017 - 11:52
Il vero fuoristrada da sempre è quello col telaio stile autocarro tanto per chiarire meglio il mio concetto. Il resto sono tutti SUV (Sport Utility Vehicle) che, oggi nel linguaggio comune è sinonimo, si, di fuoristrada ma si tratta di veicoli a trazione integrale adatti all'uso stradale con possibilità di accedere ad un fuoristrada "moderato", ottimi per gli sterrati, per la neve ma non adatti a percorrere mulattiere e passaggi difficili. No telaio a longheroni?? No fuoristrada se non moderato, molto moderato.
Ritratto di DRUIDI PAOLO
27 maggio 2017 - 16:44
4
Sig. Dirk, ancora? i SUV, nessuno escluso, NON sono a trazione integrale (4 ruote motrici), men che meno permanente (in quei pochi casi in cui si può inserire permanentemente il giunto centrale, ammesso che non si bruci o si rompa la trasmissione, lo si può fare solo al di fuori dell'asfalto e quindi questi pochi oggetti vanno considerati PART TIME e NON PERMANENTI), sono dei due ruote motrici con controllo attivo della trazione che attiva il ponte non utilizzato solo per 30/50 millisecondi, quando il ponte di trazione perde aderenza e poi si scollega. Tutti i suv X5, Cheienne, Tuareg, XC90, KUGA e via a scendere funzionano a questo modo; non ho nominato il Mercedes ML in quanto unico vero SUV con tre differenziali e quindi con caratteristiche da fuoristrada (c'è anche il riduttore come opzional), facendo un parallelo col mondo motociclistico quest'ultimo sarebbe un enduro, tutti gli altri solo degli scrambler, adatti cioè al solo sterrato in piano senza buche o passaggi difficili. Acquistate consapevolmente: un SUV dovrebbe costare circa 2000€ in più della stessa macchina senza giunto centrale. Saluti Paul.
Ritratto di Dirk
27 maggio 2017 - 17:45
Beh, io per vero fuoristrada intendo quello con l'albero di trasmissione che va al ponte posteriore con il telaio da me descritto sopra. Tutto il resto sono SUV, infatti hanno scocca autoportante che consentiranno di fare del fuoristrada e saranno pure 4WD ma non potranno mai andare dove va un vero fuoristrada che ha i suoi pregi ed i suoi difetti, ovviamente, visto che con le sospensioni che hanno risultano molto più rigidi e per l'uso che molti ne fanno di questo tipo di auto e tenuto conto che li utilizzano per la maggior parte in città. Molti non vedo neanche la polvere degli sterrati figuriamoci il fuoristrada. A mio avviso è più una moda che una necessità vera e propria.
Ritratto di ghighen
26 maggio 2017 - 08:14
E' facile prevedere che gli effetti delle vendite della Compass saranno un terribile boomerang per la Jeep : ben presto il malcontento dei clienti si diffonderà e farà affossare le vendite di tutti i modelli Jeep ! Ricordatevi queste parole.
Ritratto di nicktwo
26 maggio 2017 - 08:31
se pure sara' non penso che per loro sarebbe un problema insostenibile a livello psicologico visto che ci passarono gia'.... ricordiamo infatti che le passate gestioni antecedenti a fca li avevano portati sull'orlo del barartro,,, alla fine sotto il controllo del gruppo italiano si sono per loro fortuna rimessi in sesto e anzi stanno avendo ottimi scores con tanto di recupero occupazionali (non solo in u.s.a. ma finanche oltre frontiera come in italia) e sformata di modelli che iniziano a fare tendenza vip (vedi prima renegade e ora di sicuro questo conpass)... se e' poi vero come si legge che potrebbero usufruire anche di parte del pianale giorgio va a finire che "rischiano" di mettersi a fare anche berline che stanno dinamicamente davanti a molta concorrenza premium europea... ergon a me i presupposti per un futuro ancora piu' roseo del presente senbra ci sono tutti, imoh ... saluti
Ritratto di urba
26 maggio 2017 - 14:13
piuttosto che imoh ed ergon si applichi sull'uso corretto delle "m" e delle "n". non ne ha azzeccata una!
Ritratto di ziobell0
26 maggio 2017 - 09:51
BELLA! questa volta voto 5 stelle, himoff e ergon. Ottima l'estetica, mi sembra la migliore nel suo segmento, frontale inconfondibile JEEP. Anche gli interni mi sembrano all'altezza, visti in foto; per ultimo, finalmente un prezzo non eccessivamente alto.
Pagine