NEWS

Jeep Renegade e Compass: i prezzi delle ibride plug-in

Pubblicato 22 gennaio 2020

In consegna dall’estate del 2020 le versioni Hybrid 4xe hanno il sistema ibrido ricaricabile con 240 CV: di 50 km l’autonomia in elettrico.

Jeep Renegade e Compass: i prezzi delle ibride plug-in

GARANZIA ESTESA - Annunciate lo scorso anno, sono ordinabili le suv Jeep Renegade Hybrid 4xe e Jeep Compass Hybrid 4xe dotate del sistema ibrido plug-in con batterie che si ricaricano dalla rete elettrica esterna: costano rispettivamente 40.900 e 45.900 euro (le prime consegne dall’estate del 2020). Nella prima fase di vendita, che si concluderà il 9 marzo, saranno prenotabili solo dal sito internet www.jeep-official.it/4xr-ibrido nell’esclusiva versione di lancio First Edition, che ha inclusi nel prezzo l’estensione della garanzia (5 anni per l’auto, 8 per le batterie) e la wallbox da parete per ricaricare più velocemente le pile.

DUE ALLESTIMENTI - Le Jeep Renegade Hybrid 4xe e Jeep Compass Hybrid 4xe First Edition si possono avere in due allestimenti: Urban, con cerchi di 19”, e Off-road, con ruote di 17”. Entrambe hanno di serie lo schermo di 8,4” nella consolle, le funzionalità per gli smartphone Apple CarPlay e Android Auto, l’accesso a bordo senza chiave, lo schermo di 7” nel cruscotto, la telecamera posteriore di parcheggio, il sistema per il monitoraggio dell’angolo cieco negli specchietti e il cavo per la ricarica delle batterie da colonnine pubbliche. La Renegade ha anche i fari a led, mentre per la Compass ci sono quelli allo xeno. 

ANCHE BRILLANTI - A muovere le ruote anteriori della Jeep Renegade e Compass Hybrid 4xe è il benzina turbo 4 cilindri 1.3 da 180 CV, mentre il motore elettrico (con circa 60 CV) spinge quelle posteriori; il sistema eroga complessivamente 240 CV. Ad alimentare il motore elettrico è una batteria da 11,4 kWh, posta sotto il tunnel centrale e il divano: si ricarica in circa 3 ore dalla rete domestica e in 1,5 ore tramite la wallbox. Spinte dal solo motore elettrico, le Jeep Renegade e Compass Hybrid 4xe percorrono circa 50 km. La ripartizione della potenza fra i due motori è gestita elettronicamente in base all'aderenza e la risposta dell'auto può essere variata scegliendo le modalità di guida dal pomello centrale. In più c'è la modalità Sport, perché le prestazioni si annunciano notevoli: lo ‘0-100’ dichiarato richiede circa 7 secondi. 

Jeep Renegade
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
296
167
103
76
148
VOTO MEDIO
3,5
3.489875
790




Aggiungi un commento
Ritratto di treassi
22 gennaio 2020 - 21:06
A rubare soldi... tanto poi vanno a benzina... La tassa per poter aggirare i blocchi sull'inquinamento e la coscienza a posto...
Ritratto di remor
22 gennaio 2020 - 21:42
Ma visto dal solo lato "produttori" il quadro è decisamente incompleto, mancando altri 2 protagonisti che sono le normative sulla circolazione e gli utilizzatori di tali auto. Le plug-in avranno il vantaggio essenziale (anche) di aggirare i probabili sempre più frequenti ed estesi blocchi alla circolazione delle auto NON elettrizzate. Se non la si ricarica poi in città non ci si può andare => io scommetterei/confiderei nelle capacità deduttive del futuro e plugginato automobilista medio e quindi che la sera prima la macchina ce la metterà sottocarica invece che andarci poi solo a benzina
Ritratto di remor
22 gennaio 2020 - 21:44
* capacita deduttive che se non l'ha ricaricata poi non potrà entrare in città
Ritratto di 82BOB
22 gennaio 2020 - 23:08
2
treassi, con la plug-in vai sempre in elettrico (o quasi)... se la compri, la compri perché giri in città e fai pochi km al giorno, altrimenti compri altro (chi spende di più per non averne vantaggi, i matti?)... le statistiche che dicono che si va a benzina sono mooolto parziali (auto aziendali)...
Ritratto di Santhiago
22 gennaio 2020 - 23:34
Bob, sono altrettanto matti anche quelli che spendono così tanto di più per fare pochi km in città... Possibile che non vi rendete conto di quanti km si possano fare comprando la stessa auto a motorizzazione tradizionale a una decina di migliaia di euro in meno?
Ritratto di 82BOB
23 gennaio 2020 - 05:58
2
Santhiago, io comprerei sempre l'auto a metano, perché ritorni prima dell'investimento con percorrenze nell'ordine dei 15.000÷20.000 km/anno, ma non tieni conto di altri fattori che portano all'acquisto. Primo il fattore ecologia, perché con le plug-in, come è risaputo, nell'intero ciclo di vita si inquina meno. Il secondo è dato dai vantaggi negli spostamenti paragonabili alle elettriche ma senza le loro limitazioni di autonomia. Terzo fattore è il risparmio chilometrico, dovuto al minor prezzo della corrente che le rende paragonabili alle auto a metano. Quarto fattore gli incentivi economici all'acquisto e, per ora, in bollo, parcheggi, ecc.. Quindi chi le acquista mette sul tavolo, oltre a prezzo, qualità/prezzo, dotazioni, gusto estetico, ecc., questi e altri fattori, e si farà i suoi conti... Per me è "matto" chi si compra un mega-SUV a nafta di BMW, perché con quei soldi ti ci prendi l'Octavia SW a metano e un monolocale in un residence al mare... Nell'acquisto dell'auto sono molti i parametri che si inseriscono.
Ritratto di remor
22 gennaio 2020 - 19:25
PLUG-IN plug-in PLUG-IN plug-in...
Ritratto di v8sound
22 gennaio 2020 - 19:36
Eheheheh, come volevasi dimostrare. Credo sia il decimo modello plug-in in 7 giorni che viene anticipato da AV. Ovvio che si sarebbe arrivati lì, visto il stringente limite dei 95 g/km da rispettare ed i limiti oggettivi della tecnologia EV.
Ritratto di remor
22 gennaio 2020 - 19:43
Certo però, va detto, sarà una profonda rivoluzione di usi e abitudini. Alla fine ci si adatta a tutto, eh, sia chiaro ma prevedo molta "sofferenza" per automobilisti radicali come i nostrani (mi ci metto anche io in mezzo) --- Parlo in particolare di chi ancora non avesse un posto auto in garage
Ritratto di v8sound
22 gennaio 2020 - 19:45
Certamente. Ma guarda che poi in Italia un buon 70% avrà la possibilità di ricaricarsi l'auto plug-in, a casa, posto di lavoro, parcheggi con colonnina, ecc.
Pagine