NEWS

Kia K8: stile e tecnologia

Pubblicato 25 marzo 2021

Per la sua berlinona K8 la Kia ha voluto un design fortemente caratterizzato e una dotazione tecnologica di livello.

Kia K8: stile e tecnologia

UN MUSO CHE NON SI SCORDA - Dopo le prime immagini di qualche settimana fa, arrivano le specifiche complete della berlina Kia K8, che sostituire la K7, conosciuta negli Stati Uniti come Cadenza. L’inizio delle consegne è previsto in Corea del Sud nel corso del 2021, ma non arriverà nel nostro mercato. Caratterizzata da linee ricercate e a tratti audaci, si fa notare soprattutto per la mascherina con una trama a reticolo di rombi, ma anche per la linea filante e le proporzioni ben studiate. La K8 è lunga 501 cm e, negli USA, uno dei suoi principali mercati, andrà a fare concorrenza a Toyota Avalon e Camry, Honda Accord e Nissan Maxima.

I MOTORI - La Kia K8 è disponibile con differenti tipologie di motori. Si parte con una versione aggiornata del 4 cilindri 1.6 litri T-GDI, che arriverà nella prima metà di quest'anno. Più su troviamo il 4 cilindri 2.5 GDI che eroga 198 CV e 248 Nm di coppia, dotato della tecnologia a doppia iniezione GDI e MPI, in grado di ottimizzare la giusta iniezione di carburante in tutte le circostanze. Al vertice della gamma c’è il V6 3.5 Smartstream, che viene offerto in due varianti di potenza e di carburante: il benzina GDI con 300 CV e 359 Nm di coppia, e LPI, iniezione di propano liquido, con 240 CV e 314 Nm di coppia. La 3.5 Smartstream sarà abbinabile anche alla trazione integrale. Sia il 2.5 che il 3.5 sono associati a un cambio automatico a 8 velocità progettato e sviluppato dalla stessa casa. 

COMFORT AL POTERE - La Kia K8 è stata sviluppata per ridurre al minimo rumore e vibrazioni, inoltre massima cura è stata riposta alla qualità dei sedili. Quello del guidatore è ergonomicamente avanzato e utilizza sette sacche d'aria posizionate sullo schienale, nei lati e nelle zone dei fianchi, soluzione che dovrebbe assicurare la migliore posizione di guida. Inoltre, il sedile del guidatore è dotato di una modalità denominata "comfort stretching" che controlla individualmente le sacche d'aria delle aree dei fianchi e dello schienale del sedile, creando un effetto di allungamento mentre ci si siede. Presente anche una funzione denominata 'supporto intelligente', che tende il sedile contro il corpo del guidatore e si attiva quando sulla K8 si inserisce la modalità di guida sportiva oppure quando la vettura supera i 130 km/h. Infine, la modalità "assistenza alla postura", regola le sacche d'aria situate intorno alle zone dei fianchi e della schiena quando si guida per più di un'ora.

CURATI ANCHE I PASSEGGERI - La stessa cura e attenzione ai dettagli è stata riservata anche al benessere dei passeggeri della Kia K8. Proprio come per il sedile del guidatore, anche quello del passeggero anteriore è regolabile in otto direzioni e garantisce una posizione ideale per massimizzare il comfort. Per i passeggeri della seconda fila è presente un bracciolo centrale multifunzionale collegato con una porta di ricarica USB, portabicchieri scorrevoli e un dispositivo di controllo dei media.

INFOTAINMENT AL PASSO - Tanta la tecnologia anche per quanto riguarda il sistema multimediale e la strumentazione digitale della Kia K8. Un display panoramico curvo collega in un unico cluster digitale il pannello da 12 pollici della strumentazione e quello del sistema multimediale sempre del medesimo polliciaggio. L’impianto audio a 14 altoparlanti è curato dallo specialista del suono Meridian Audio. È inoltre presente un head-up display da 12 pollici, che, rispetto alla generazione precedente, aumenta del 50% l'area di proiezione e della dimensione della grafica.

GLI ADAS - Non possono poi mancare una serie di sistemi avanzati di assistenza alla guida che, tra le altre cose, comprende lo smart cruise control che settandosi in tempo reale con il navigatore aiuta il conducente a guidare a una velocità sicura in autostrada.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
26 marzo 2021 - 07:49
Che la Tipo a 3 volumi sia riuscita, si come erede della Duna. Però tra tutte le berline di oggi non me ne viene in mente manco una.
Ritratto di Spock66
25 marzo 2021 - 18:39
Uhmmm..ho cercato in tutto l'articolo le paroline magiche "mild"-"hybrid"-"EV"-"battery"..ma mica le ho trovate...ahhh, ecco, già li sento: "ma la Kia è auto da perdenti, da vecchietti, non vende nulla.."..seeeee, magari la Tesla o la Stellantis facessero le vendite globali di Kia-Hyunday! ..per i saputelli, evitate pure di cercare, ve li dò io i numeri: 2020 - 5,3 milioni, proiezioni 2021 - 7,5 milioni..Tesla? Mi sa che tutta questa rivoluzione green è solo nella testa di certe persone...
Ritratto di Andre_a
25 marzo 2021 - 21:56
9
In Europa questa Kia non ce la portano nemmeno
Ritratto di Flavio8484
25 marzo 2021 - 19:48
Ma in italiano sarebbe kia cappotto?
Ritratto di marcoluga
25 marzo 2021 - 23:28
2
Mascherina ipertrofica come sulle ultime Audi, brutta cosa copiare una brutta cosa.
Ritratto di Volpe bianca
26 marzo 2021 - 06:58
A parte la griglia per fare braciole e costicine in mancanza del barbecue, il frontale non è male. Il posteriore, cosa rara, è più equilibrato del frontale. Internamente il mega display tablet (non so più come chiamarlo) a me non piace, per il resto è ben fatta.
Ritratto di Giuliopedrali
26 marzo 2021 - 07:50
Il brutto è che in Europa togliendo la triade manco sappiamo più farle berline così, orrenda quella inutile pinna posteriore nella vetratura, ci si poteva inventare qualcos'altro.
Ritratto di Marcello Emanuele
26 marzo 2021 - 11:32
E' brutta come la EV6, ha un design orrendo e mi da di cinese. Tutte quelle luci, quegli schermi, il motore a propano liquido… per fortuna non arriva in Europa dove non avrebbe avuto mercato.
Ritratto di Giuliopedrali
26 marzo 2021 - 12:33
Vedrai che qualunque berlina che uscirà tra poco in Europa saprà di cinese, avrà tutte quelle luci e quegli schermi... Del resto le nostre per cosa si distinguono ormai...
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
26 marzo 2021 - 21:45
Vero, le auto sono sempre più brutte, tranne alcune, come l'Audi A7. Di questa Kia, invece, gradisco gli interni.
Pagine