Kia ProCeed: lo stile prima di tutto

13 settembre 2018

La wagon Kia ProCeed ha forme accattivanti, grazie alla linea di cintura alta e al tetto spiovente che ricorda quello delle coupé. Sarà disponibile all'inizio del 2019.

Kia ProCeed: lo stile prima di tutto

NON PASSA INOSSERVATA - Dopo le prime impressioni alla guida di un esemplare ancora camuffato (qui la news) ecco la versione definitiva della Kia ProCeed, la station wagon dall'aspetto sportivo in arrivo sul mercato europeo all'inizio del 2019. Ha una linea filante e il portellone inclinato questa famigliare lunga 460 cm, che nel complesso può vantare forme accattivanti e slanciate. Il lunotto posteriore è inclinato di 64,2° rispetto alla verticale (era a 52,4° sul vecchio modello) ed è sormontato un piccolo spoiler alla sommità del parabrezza che, insieme ai fanali uniti e agli scarichi di grande diametro, trasmette alla “coda” una personalità marcata. Un altro tocco di stile è rappresentato dai vetri laterali ad arco, interrotti però da una pinna in prossimità del montante posteriore del tetto.

LUNOTTO INCLINATO - Il frontale e la larghezza della Kia ProCeed non cambiano rispetto alla berlina da cui deriva, con la quale condivide la piattaforma a trazione anteriore, mentre l’altezza da terra e l’altezza complessiva del corpo vettura sono inferiori al modello che sostituisce (chiamato Ceed Sportswagon): nel primo caso è di 135 mm (-0,5 cm), nel secondo di 142,2 cm (-4,3 cm). La Kia ProCeed 2019 sarà ordinabile soltanto nei ricchi allestimenti GT Line e GT, dotati di cerchi maggiorati (di 17” o 18”) e dal look curato, ma questo non significa che la casa coreana abbia sacrificato la praticità a scapito dello stile, tanto è vero che il baule contiene 594 litri con il divano in posizione d’uso (i litri però erano 625 sulla Ceed Sportswagon) e il pavimento crea un fondo piatto quando si ripiegano gli schienali posteriori. Optional l’apertura automatizzata del portellone.

FINO A 240 CV - I motori previsti sulla Kia ProCeed 2019 sono i benzina 1.0 T-GDi da 120 CV, 1.4 T-GDi da 140 CV e 1.6 T-GDi da 204, tutti turbo, in alternativa al nuovo turbodiesel 1.6 CRDi da 136 CV. Optional il cambio automatico doppia frizione. La Kia non ha annunciato le prestazioni ed i dati di consumo, in attesa che vengano portate a termine le procedure di omologazione. Fra le tecnologie di assistenza alla guida non mancano il mantenimento attivo della corsia e il cruise control adattativo, che si adegua alla velocità dell’auto che precede fra 0 e 180 km/h.

Kia ProCeed
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
54
35
31
20
21
VOTO MEDIO
3,5
3.503105
161




Aggiungi un commento
Ritratto di Gianlupo
16 settembre 2018 - 00:14
Le fanno per noi come noi non sappiamo farle per gli altri. Loro, che girano su autoctone sedan full-size, rigorosamente nere coi profili cromati a contrasto, bellissime, classicissime e moderne allo stesso tempo, gli interni full-leather e full-optional, i fari solo full-led e di quegli optional che per noi sono ancora fantascienza (le integrazioni con gli smartphone sono anche sulle Morning/Picanto, per dire). Nessuno spazio a concessioni naives, quelle sono per i rincoglioniti dell'area UE, quindi prevalentemente non trattandosi di modelli/versioni destinati all'export, e comunque non certamente a quello europeo. Vedere queste belle auto del gruppo Hyundai sulle nostre strade, sebbene fortemente localizzate, necessariamente impoverite e "baloccate", fa piacere e impressione allo stesso tempo. E' come fossimo nei loro confronti i brasiliani che furono per Fiat e che sono per FCA. Loro però da sempre hanno il Mercosur che impone siano costruite in loco, noi abbiamo il gruppo di Visegrad che la fa, meritatamente, da padrone.
Ritratto di jinfizz
18 settembre 2018 - 12:49
veramente bella di linea Kia nell'estetica sono anni che le azzecca. Sono finiti i tempi dell'orribile Sportage prima serie o Sorento II serie. Quasi una shooting brake bravi coreani
Ritratto di emergency
18 settembre 2018 - 14:06
Non per niente le Hyundai\Kia sono: "The world's number one "
Pagine