NEWS

Kia Rio 2021: al via gli ordini

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 09 ottobre 2020

Nella prima fase di vendita, la Kia Rio restyling sarà disponibile con il motore turbo 1.0 e due allestimenti, con prezzi a partire da 18.000 euro.

Kia Rio 2021: al via gli ordini

DEBUTTA CON IL MILLE - Dopo averla svelata a maggio, si aprono gli ordini della rinnovata utilitaria Kia Rio: in allestimento Style ha prezzi che partono da 18.000 euro con il motore turbo benzina 1.0 T-GDi da 100 CV e il nuovo cambio manuale iMT a 6 marce (qui per saperne di più), che diventano 19.750 euro con lo stesso motore, ma con 120 CV e abbinato il cambio robotizzato DCT a 7 rapporti. A parità di motore, il più ricco allestimento GT Line costa 2.000 euro in più. 

È IBRIDO - Entrambe le versioni del 1.0 T-GDi della Kia Rio 2021 sono ibride leggere (MHEV), nelle quali un motore elettrico è collegato tramite cinghia al motore termico. Nelle decelerazioni, il moto-generatore recupera energia e ricarica la batteria a 48 volt ad esso dedicata, mentre in fase di spinta assiste il motore termico e lo aiuta a ridurre i consumi e le emissioni: la CO2, secondo la casa, diminuisce fra l’8,1 e il 10,7% nel ciclo di consumo NEDC rispetto al vecchio modello. 

LA STYLE - Di serie, per la Kia Rio in allestimento Style, sono previsti il clima manuale, le luci diurne a led, volante e pomello del cambio in pelle, le ruote in lega di 15” e il sistema multimediale, dotato di compatibilità per gli smartphone e schermo tattile di 8” nella consolle, oltre al regolatore di velocità, alla frenata automatica e al sistema contro l’involontario cambio di corsia; in più, la versione con il cambio doppia frizione, ha il regolatore di velocità adattativo.

AL TOP C'È LA GT LINE - La Kia Rio in allestimento GT Line aggiunge il clima automatico, i sensori di distanza anteriori e posteriori, i fari fendinebbia a led, le ruote in lega di 17”, l’avviamento del motore tramite pulsante, i pedali in alluminio ed i sedili in pelle e tessuto. 

DUE PACCHETTI - Per 650 euro, la Style può avere il pacchetto Comfort, che include il clima automatico, i sensori di distanza anteriori e posteriori e la telecamera posteriore. Il pacchetto Premium costa 1.250 euro per la sola GT Line e aggiunge il sistema multimediale con servizi online e navigatore satellitare, i fari a led e due sistemi di aiuto alla guida. Uno è quello per il monitoraggio dell'angolo cieco, che tiene sotto controllo le aree laterali e posteriori che gli specchietti esterni non riescono a coprire: quando un veicolo si trova in una di queste non direttamente visibili dal guidatore, il sistema lo avverte del possibile rischio. C’è poi il sistema che, durante la retromarcia, tiene sotto controllo la zona dietro la vettura, segnalando in tempo reale l’avvicinarsi di altri veicoli in direzione perpendicolare.

ANCHE A GPL - Nel 2021 arriverà la Kia Rio nell’allestimento di base Urban, con prezzi a partire da 15.950 euro per i quali offre di serie, fra le altre cose, il clima manuale, le ruote in acciaio di 15” e gli alzavetro anteriori. L’unico motore ordinabile per la Urban sarà il benzina aspirato 1.2 MPI da 84 CV, con doppia alimentazione benzina-gpl e abbinato al cambio manuale a 5 rapporti. Dal 2021, il 1.2 MPI sarà offerto anche per la Kia Rio in allestimento Style, con prezzo da 18.000 euro.

Kia Rio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
54
70
48
22
21
VOTO MEDIO
3,5
3.530235
215




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
10 ottobre 2020 - 14:32
Le auto orientali sono sempre più affidabili delle nostre di pari livello, ora mancano giusto i cinesi tra qualche secondo.
Ritratto di Andre_a
10 ottobre 2020 - 23:38
9
@katayama: però secondo me con questi “assi di bastoni” stai esagerando. I tamburi frenano bene e sono praticamente esenti da manutenzione, le maniglie sul cielo non le ho mai usate né viste usare... cioè, è sicuramente meglio averli che non, ma non baserei mai la scelta dell’auto su questo (a meno che non sia una sportiva, lì i dischi dietro mi interessano).
Ritratto di Andre_a
10 ottobre 2020 - 13:00
9
@PARRELLA GIOVANNI: si, ho volutamente rinunciato alla garanzia. Ho fatto due conti e ho visto che, coi soldi risparmiati dai tagliandi avrei potuto sostituire l’intero motore. Comunque non ce ne è stato bisogno, la macchina ora ce l’ha un mio amico e va ancora alla grande con la sola manutenzione regolare. Riguardo all’affidabilità del marchio, secondo me contano solo le statistiche: noi in famiglia abbiamo avuto molte Fiat, e mai un problema. Significa che Fiat è un marchio estremamente affidabile o semplicemente che siamo stati fortunati? Vedi Giuliopedrali qui sotto: il 90% delle 33 deve essere ricarburato a intervalli brevissimi e viene polverizzato dalla ruggine, le Alfa di quegli anni sono considerate tra le auto più inaffidabili della storia, ma la sua non gli ha dato problemi.
Ritratto di katayama
10 ottobre 2020 - 13:26
@Andre_a Scusami, giusto per buttar giù qualche numero, e chiaramente se lo vorrai. Io considero del tutto accettabile e corretto spendere per un tagliando di manutenzione ordinaria "media" presso il concessionario ufficiale (valido, altrimenti si lascia perdere a priori), quindi senza cambio olio, ca. 250 Euro, con cambio olio dicamo ca. 350. Per interventi straordinari chiaramente non si può fare "budget". Tu quanto avresti speso con HK, alle stesse condizioni di servizio erogato?
Ritratto di katayama
10 ottobre 2020 - 13:29
Aggiungo: stesso segmento, rete VAG ed estensione di garanzia a 5 anni.
Ritratto di katayama
10 ottobre 2020 - 13:33
Ancora: 1 tagliando all'anno, come da programma di manutenzione della casa, ergo ca. 300 Euro/anno.
Ritratto di Andre_a
10 ottobre 2020 - 14:22
9
Probabilmente sulle stesa cifre, ma sono passati almeno dieci anni, non ricordo. Un tagliando fatto in casa ti costa tra 30 e 50 €, quindi facciamo 250 € risparmiati per i sette anni di garanzia fanno 1750 €, cifra con la quale puoi permetterti di riparare un bel danno.
Ritratto di katayama
10 ottobre 2020 - 15:30
Ok. Quindi siamo lì insomma. Diventa principalmente una questione di scelte personali e certo con delle implicazioni economiche di rilievo. Del resto stiamo parlando di auto. Grazie.
Ritratto di Andre_a
10 ottobre 2020 - 19:45
9
Rispetto a un tagliando VAG penso di sì, siamo lì. Rispetto alla Fiat che avevo prima, però, costava di più. E 10 anni fa, Hyundai/Kia erano dei marchi low cost, sicuramente più di Fiat.
Ritratto di ivanvalenti
10 ottobre 2020 - 01:06
1
a me non dispiace affatto
Pagine