NEWS

L’Alfa Romeo 159 ha le ore contate

19 ottobre 2011

In attesa dell’avvio della produzione della nuova Fiat Panda, a Pomigliano d’Arco sta per chiudersi il capitolo della 159, l’auto firmata da Giugiaro che non ha ripetuto il successo della più fortunata 156.

L’Alfa Romeo 159 ha le ore contate

PROSSIMA ALLA PENSIONE - Dalle linee di montaggio dello stabilimento di Pomigliano d’Arco (Napoli) stanno per uscire le ultime Alfa Romeo 159, in attesa dell’avvio della produzione della nuova Fiat Panda, previsto per il prossimo 3 novembre. È la fine di una lunga storia per l’Alfa Romeo a Pomigliano, iniziata nella fabbrica partenopea nel 1972, quando venne realizzata la prima Alfasud.

Alfa romeo 159 2011 04

NON HA RETTO IL CONFRONTO CON AUDI E BMW - Quella dell’Alfa Romeo 159 è una storia che nasce nel 2005. Realizzata su progetto di Giorgetto Giugiaro (ora passato alla Volkswagen, leggi qui per saperne di più), ha debuttato al Salone di Ginevra del marzo 2005 nella versione berlina, ed è stata affiancata l’anno successivo dalla famigliare Sportwagon (nella foto sopra). Più grande della 156 (466 cm di lunghezza contro 443), con una linea filante e grintosa e con motori più potenti, la 159 avrebbe dovuto bissare il successo del vecchio modello; invece, non è stata premiata dal mercato, pressata dalla concorrenza sempre più agguerrita delle vetture tedesche (soprattutto BMW e Audi) e penalizzata da una scarsa abitabilità e da un bagagliaio piccolo (anche sulla wagon).

SOSPENSIONI SOPRAFFINE - E dire che i contenuti tecnici dell’Alfa Romeo 159 (che, come la 156, è a trazione anteriore) sono di tutto rispetto. Tra i suoi maggiori punti di forza, lo sterzo preciso e le sofisticate sospensioni: quelle anteriori a quadrilatero alto (nella foto sotto, a sinistra) e il retrotreno a bracci multipli, per garantire un’ottima maneggevolezza e un’elevata tenuta di strada, anche nella guida sportiva.

alfa_romeo_motore_sospensione_159.jpg

NEI MOTORI MANCAVA L’ACUTO - Purtroppo, però, all’inizio sotto il cofano non c’erano motori da veri “alfisti”. Al lancio, la gamma comprendeva il 1.8 a benzina con 140 CV, il 1.9 JTS e il 2.2 JTS a iniezione diretta da 160 e 185 CV, il 3.2 JTS a sei cilindri da 260 CV (nella foto sopra, a destra). Motori onesti, tutti di origine General Motors. A gasolio c’erano il 1.9 JTDm da 120 e 150 CV e il 2.4 JTDm da 200 CV. Una gamma che non era all’altezza di quella proposta dai concorrenti (e che non accontentava i più ferventi, e sportivi, sostenitori della casa del Biscione), poco adatta a un’auto tutta nuova che avrebbe dovuto conquistare l’Europa. Anche gli interni non  hanno rubato il cuore degli alfisti: l’abitacolo non è enorme, e pur mostrando una qualità complessiva apprezzabile, con la plancia in plastica morbida e la consolle rivolta verso il guidatore, è penalizzato da alcuni particolari in plastica economica e poco curati, come le bocchette di ventilazione sulla plancia.

Alfa romeo 159 2011 03

DAL 2008 HA IL SISTEMA ELETTRONICO Q2 - Nel 2008 c’è stato un leggero aggiornamento della linea dell’Alfa Romeo 159, con nuovi cerchi in lega e inediti rivestimenti per gli interni. La novità più importante, però, riguarda il telaio, che dimagrisce di 45 chilogrammi, per migliorare la dinamica dell’auto e abbassare i consumi. Arriva anche il dispositivo Electronic Q2, che simula elettronicamente un differenziale autobloccante, con la conseguente riduzione del sottosterzo in curva. Il restyling ha riguardato anche la versione Sportwagon.

alfa_romeo_159_tbi.jpg  SOLO NEL 2009 UN MOTORE DA ALFA - Nel 2009, in occasione del Salone di Ginevra, arriva il nuovo motore 1750 TBI da 200 CV: è un turbo a iniezione diretta di benzina con doppio variatore di fase e sostituisce i 1.9 e 2.2 JTS (superati sul piano dei consumi e delle prestazioni). È moderno, brillante e nel nome richiama il mitico 1750 che ha equipaggiato intere generazioni di Alfa Romeo nel glorioso passato del marchio. Nel 2009, tra i diesel viene introdotto il 2.0 JTDm da 170 CV che va ad affiancare quello da 150. Oggi nel listino dell’Alfa Romeo 159 berlina c’è posto solo per il 2.0 16V JTDm da 136 CV, mentre la Sportwagon è proposta anche col 2.0 a gasolio da 170 CV. Nella seconda metà del 2013 il vuoto lasciato dalla 159 verrà colmato dalla Giulia, che potrebbe addirittura essere prodotta in America (leggi qui per saperne di più).

> I prezzi aggiornati della 159

Alfa Romeo 159
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
48
26
8
9
8
VOTO MEDIO
4,0
3.9798
99


Aggiungi un commento
Ritratto di lorenzocosta92
19 ottobre 2011 - 17:47
1
mio papà ha la 156, berlina stupenda sia da guidare che da guardare, e infatti ha venduto tantissimo, anche se la qualità non è certo al TOP. Perchè la 159, che è secondo me la berlina piu bella in circolazione, non ha venduto csì? il mio sogno era di averne una :( io propongo di fare la 159 con gli interni della giulietta. sarebbe spettacolare.. alfa, rimarrai sempre la migliore
Ritratto di condor1
19 ottobre 2011 - 18:54
rimarra la migliore con solo mito e giulietta in listino quando la concorrenza ha decine di modelli top per ogni segmento. Ps gli interni della giulietta sono orribili se non la accessori , quelli della 159sono il top. Parlo con 3 alfa in famiglia 146 159 giulietta tutte benzina
Ritratto di condor1
19 ottobre 2011 - 18:55
rimarra la migliore con solo mito e giulietta in listino quando la concorrenza ha decine di modelli top per ogni segmento. Ps gli interni della giulietta sono orribili se non la accessori , quelli della 159sono il top. Parlo con 3 alfa in famiglia 146 159 giulietta tutte benzina
Ritratto di CarLover
19 ottobre 2011 - 17:49
Mio padre l'ha avuta come macchina sostitutiva per un paio di giorni, alla fin fine non mi è sembrata nulla di che....apparte l'aspetto che può o non può piacere, c'è molto meglio in giro!
Ritratto di Diavolo76
19 ottobre 2011 - 17:55
da alfista mi dispiace, però è anche vero che da una station uno si aspetta abitabilità e tanto spazio per i bagagli, questo la 159 rispetto la concorrenza non era il massimo. per il resto nulla da invidiare a nessuna macchina, bella esteticamente e fantastica da guidare.
Ritratto di alberto71giordano
19 ottobre 2011 - 17:58
R.I.P.........!
Ritratto di Gipo
19 ottobre 2011 - 18:03
Che fosse in produzione l'ultimo lotto di 15'000 unità a Pomigliano, questa è una novità datata settembre. Nel frattempo pareva che volessero riprenderne la produzione. Non voglio credere che intendano lasciare un buco di 3 anni in questo segmento (come da slide dei piani) e spero che la notizia sia solo il riporto di qualche rumor post-datato, o comunque che ritornino sui loro passi cercando di fare una "last edition" che possa tenere botta ancora per un po'. Gli stampi ci sono, i fornitori anche, i costi d'impianto sono ampiamente ammortizzati, il prodotto c'è eccome... Se è questione di family feeling ci sono restyling virtuali in rete, decisamente piacevoli, che "accecano" la calandra e lasciano il posto a piccoli ed aggressivi fari alle estremità del frontale, che potranno essere a led, di ultima generazione (http://www.virtualcar.it/public/media0a/159_seminara_ps.jpg). Si guardi quello che ha fatto recentemente la Renault con l'attempata Laguna (in quel caso ai francesi è riuscita solo la Sportour, ma del resto la berlina era irrecuperabile). Non ci posso credere che non ci siano fondi sufficienti per un ultimo restyling; il primo peraltro. Dai... ca..o!
Ritratto di alebri78
19 ottobre 2011 - 18:01
a quindi da adesso al 2013 solo mito e giulietta?
Ritratto di money82
19 ottobre 2011 - 18:03
1
l' alfa non è un marchio che può competere con i brand tedeschi, lo ha ammesso anche l' A.D. Harald Wester quando disse che il competitor n° 1 di alfa è rappresentato dalla volkswagen. Per competere con bmw, audi e mercedes ci vogliono prodotti sofisticati nell' insieme, non basta solo una sospensione e uno sterzo raffinato...al sottoscritto non serviva l' ennesimo articolo per constatare la realtà dei fatti, spero che i soliti se lo leggano bene senza soffermarsi troppi sui pregi che la redazione ha rimarcato, considerando che effettivamente non hanno portato valore aggiunto/clienti.
Ritratto di Gipo
19 ottobre 2011 - 19:17
...non credere che chi copra deutsch sia disposto a coprare Alfa. Chiedilo a un qualsiasi imprenditore "che-la-Fiat-paga-a-babbo-morto-e-strozza-i-fornitori-e-prende-pure-soldi-dallo-stato-e pubblicizza-le-perdite-e intasca-gli-utili-che-pure-è-vero", a un qualsiasi dirigente privato o pubblico (!) che sia, a qualsiasi parvenu, a qualsiasi marketing victim, dotato di scarsa autostima e autom..chia che ha paura che la moglie e l'amante non gliela diano più, di non poter più andare a bald..cche d'alto bordo, di doversi vergognare a portare i figli (suoi?) a scuola (che poi magari si vergognano pure loro), di non essere più considerato un membro dell'upper class dal consesso di mer..ni che frequenta (il suo personalissimo e pateticissimo inner circle), di non saper far fruttare la parcella del commercialista con la giusta dose di elusione-evasione, di non sembrare abbastanza furbo, di non riuscire nella propria attività (nella migliore delle ipotesi legale)... La 5/A4 è è diventata 7/A6, la 7/A6 è diventata la 9 (?)/A8, in un crescendo che poi sai dove lo pargheggi quell'ammasso di lamiere, gadget e gimmik vari? Al deposito dell'ATAC. C'è un'iperfetazione di "numerazioni" intermedie (come i barrati nei numeri civici per adiacenze varie), di ibridazioni degne di Frankenstein. Di questo passo avranno i listini lunghi come elenchi telefonici e magazzini che coprono l'intera foresta nera. Dopo due mesi non si troveranno più nemmeno i fanali di ricambio... Si riempiranno i buchi lasciati da fanali e fari con stucco pittato a dovere; oppure ti ricomperi l'intero frontale, l'intera coda... did you want the bicycle? Come dice giustamente Jeremy Clarkson, nonostante la profusione di materiali "pregiati", non c'è n'è uno solo che vorrei vedere dentro casa mia, né tantomeno sono disposto a cimentarmi in manovre da camionista (preso per il c..o da bip bip di Banfiana memoria in "Vieni avanti cre..no" nella stanza dei bottoni) o a prendere a picconate il box per farci entrare queste mutazioni genetiche affette da gigantismo (SUVvistiame vario in primis). Fino a quando potrà durare questo isterico gioco al rialzo? Alfa Romeo è un'alternativa razionale a tutta questa me..a; lo vogliamo capire o no? Non si pone in concorrenza, ma in al-ter-na-ti-va. Del resto se VW vuole comperare Alfa Romeo è forse perché intende farle cannibalizzare i propri modelli?
Pagine