NEWS

L’UE chiede all’Italia di sanzionare l’ex FCA

Pubblicato 03 dicembre 2021

Nel 2017 furono trovati dispositivi di alterazione delle emissioni su Fiat 500X, Fiat Doblò e Jeep Renegade con motore diesel: furono richiamate, ma senza sanzioni.

L’UE chiede all’Italia di sanzionare l’ex FCA

LA VICENDA RISALE AL 2017 - La Commissione europea ha chiesto all'Italia di applicare sanzioni per l'utilizzo improprio di dispositivi di manipolazione delle emissioni dei veicoli (i cosiddetti defeat device). La procedura di infrazione contro l’Italia è stata aperta nel maggio 2017, quando il ministero dei trasporti tedesco ha trovato su alcune auto diesel del gruppo FCA (Fiat 500X, Fiat Doblò e Jeep Renegade) un dispositivo capace di disinserire i sistemi di trattamento degli scarichi dopo 22 minuti dall’avviamento, creando così una “finestra” per le emissioni in eccesso di NOx (ossidi di azoto).

MANCATA VIGILANZA - L'esecutivo dell'Unione europea aveva quindi avviato, quattro anni fa, un'azione legale contro l'Italia per non aver vigilato sulle accuse di frode nei test sulle emissioni da parte di FCA, ora parte del gruppo Stellantis. La Commissione ha dichiarato di aver chiesto all'Italia di spiegare la sua mancata vigilanza in merito all'obbligo di far rispettare le norme sulle emissioni basate sul regolamento europeo.

RICHIAMO MA NIENTE SANZIONI - Secondo quanto stabilito dal regolamento, gli stati membri sono tenuti a stabilire e attuare norme sulle sanzioni per l'uso di dispositivi vietati, che ostacolano l'efficienza dei sistemi di controllo delle emissioni. La Commissione ha specificato che l'Italia ha ordinato un richiamo obbligatorio dei veicoli interessati senza tuttavia aver applicato le sanzioni.

ORA DEVE AGIRE - L'Italia ha ora due mesi per rispondere e prendere le misure necessarie, altrimenti la Commissione potrebbe decidere di deferire il caso alla Corte di giustizia dell'Unione europea. Stellantis e il ministero dei Trasporti italiano al momento non hanno rilasciato dichiarazioni.
 





Aggiungi un commento
Ritratto di Das Driver
3 dicembre 2021 - 09:44
1
ops... ma non erano solo quelli di Wolfsburg i cattivoni?...
Ritratto di Vincenzo1973
3 dicembre 2021 - 09:53
quelli di Wolfsburg sono stati condannati per 11.500.000 di veicoli contraffati. qui si parla di altro al momento. se hanno sbagliato pagheranno..VW e' stata condannata ovunque da decine di procedimenti ed ancora ne ha altri aperti...
Ritratto di Volandr
3 dicembre 2021 - 12:29
A quanto pare, come spesso avviene, pare proprio di no. :)
Ritratto di impala
4 dicembre 2021 - 06:36
.... i peggiori sono stati quelli della volkswagen, e quelli della renault, per Fca solo tre modelli coinvolti con lo stesso motore. Quello che è veramente strano, e la renault che se la cava molto bene con questa storia
Ritratto di Alvolantino
3 dicembre 2021 - 10:05
Io so la verità! l'Italia ha fatto finta di niente perché altrimenti FCA si sarebbe di nuovo messa a piangere con conseguenti minacce come aveva fatto quando si voleva tassare le auto inquinanti, panda compresa. É giusto che paghi come ha pagato VW e che smetta di produrre gli inutili e dannosi diesel! Se passassero all'elettrico invece di produrre ridicole mild Hybrid, Maserati comprese, eviterebbero tutti questi problemi e non inquinerebbero le strade.
Ritratto di Vincenzo1973
3 dicembre 2021 - 10:28
VW e' stata condannata. qui ancora no. differenza non da poco
Ritratto di Flavio8484
3 dicembre 2021 - 23:34
Hai dimenticato di scrivere go electric...
Ritratto di voyces
3 dicembre 2021 - 10:08
Che confusione ultimamente fra quello che comanda l'EU e quello che comandano gli stati autonomamente.
Ritratto di Truman200
3 dicembre 2021 - 10:28
Fiat a intoccabile in italia, pure 5 miliardi gli hanno dato altro che multe
Ritratto di lovedrive
3 dicembre 2021 - 22:39
la ue comande ( e spesso anche leggi assurde; voleva vietare ai camionisti di dormire sui tir per dirne una; ma allora dove dormono? in strada) e poi dice ai stati membri di vigilare. che facciano loro i controlli.
Pagine