NEWS

La Lada Vesta è pronta al debutto

25 agosto 2014

Dalla russa Lada, ormai controllata dalla Renault, una berlina low-cost che vuole vendere anche in Europa.

La Lada Vesta è pronta al debutto
SI ISPIRA ALLA X-RAY - Sarà una delle vedettes del Motor Show che si terrà a Mosca dal 28 agosto al 7 settembre 2014 ed è l'ennesimo tentativo da parte della Lada di affrancarsi da un passato che, cronologicamente remoto, è di fatto ancora presente nell'offerta della casa russa: la Lada Vesta (qui in alcuni alcuni scatti apparsi su internet) è una berlina che attinge a piene mani nel design dalla suv chiamata X-Ray, presentata sempre a Mosca nel 2012. E che, differentemente da quest'ultima, è destinata alla produzione.
 
IN PRINCIPIO ERA LA 124 - Nella sua storia, la Lada (il marchio con cui sono vendute all'estero le Vaz prodotte dalla AvtoVaz) ha realizzato un solo prodotto in grado di piacere oltrecortina: la Niva, fuoristrada che - concepito in un momento storico molto particolare - è sulla breccia dal 1976 con modifiche tutto sommato contenute. Se le Zhiguli sono un retaggio storico (erano le Fiat 124 prodotte per l'allora Unione Sovietica nello stabilimento di Togliattigrad, divenuta oggi Togliatti) sopravvissuto fino al 2012, la Serie 110 ha rappresentato il tentativo di concepire una berlina al passo con i tempi qualche anno dopo la conversione all'economia di mercato. Rimasta in produzione dal 1995 al 2009, la 110 ha dato origine alla Priora - in pratica, una 110 riveduta e corretta nel frontale e nella coda: un'auto sicuramente robusta, ma altrettanto certamente figlia di una tecnica ultraventennale (il motore è un 1.6 16 valvole di derivazione Opel, adottato anche su altre Lada quali la Granta).
 
 
ARIA D'OCCIDENTE - Adesso la Lada è di proprietà, al 25%, del gruppo Renault: le logiche occidentali sono ben tangibili e, in buona parte, per la Vesta, che andrà a sostituire la Priora, sembrano ricalcare quanto avvenuto con la Dacia, stando bene attenti a non creare sovrapposizioni. La Vesta ha un target di prezzo dichiarato di 400.000 rubli, circa 10.000 euro, e la volontà di “uscire di casa”: al pari della 110 e della Granta, sarà schierata nel WTCC, il Mondiale Turismo oggi riservato alle berline 1.6 turbo, di buon spessore tecnico e agonistico.
Aggiungi un commento
Ritratto di Livio Lucaroni
3 settembre 2014 - 10:43
Tanto "sgorbio" non mi sembra, anzi in rapporto al prezzo, linea e interni non mi sembrano affatto malvagi e se il prezzo è veramente così basso, ben venga. Con l'aria che tira, sarebbe ora che anche la nostra "cara" e "amata" FIAT, ora FCA, si svegli e si dia una bella regolata.
Ritratto di zero
25 agosto 2014 - 17:32
11
Niente affatto male! Stile piacevole e pure abbastanza grintoso: soprattutto equipaggiata coi più piccoli diesel Renault, penso avrebbe molto successo sul mercato europeo. Certo, si pone il problema di far convivere la nuova Lada con la Dacia: è un po' lo stesso problema che ha la VW con i marchi Seat e Skoda, per i quali ancora oggi non è ben chiaro cosa vogliono fare da grandi. Delle due l'una: o la Dacia diventa più nobile e la Lada farà quello che la Dacia faceva in origine, oppure entrabe restano delle low cost ma rivolte a segmenti diversi: utilitarie e multispazio la Dacia, berline più tradizionali la Lada.
Ritratto di MatteFonta92
25 agosto 2014 - 18:32
3
Non è male, in effetti. Non è nemmeno bellissima, ma per essere una Lada direi che come design è più che accettabile. Solo il frontale non mi convince molto, mi sembra un po' troppo elaborato.
Ritratto di M93
25 agosto 2014 - 19:05
Premettendo che il design Lada in generale è sempre stato anonimo e di gusto discutibile, questa vettura, considerando la premessa, è un bel passo avanti, anche solo se confrontato con la Priora, che rappresenta la punta di diamante (se tale si può definire) della gamma Lada. L'influenza Renault si vede, e nel frontale (troppo elaborato, imho) mi ricorda vagamente la Talisman, berlina di alta gamma prodotta dal marchio francese per alcuni mercati extraeuropei.
Ritratto di Erik98
25 agosto 2014 - 20:53
1
Molto bella, però dalle foto sembra scopiazzata dalla nuova serie 3 berlina, per non parlare degli interni praticamente identici a quelli della nuova Cherokee. A parte la linea non originalissima, è un'auto molto bella. Però due low cost che convivono nello stesso mercato sono un po' un problema
Ritratto di monodrone
26 agosto 2014 - 11:29
l'anteriore ricorda le lexus, il dietro una vecchia toledo. però a chi piacciono le 4 porte è servito.
Ritratto di Blackengine
26 agosto 2014 - 14:26
1
Ha il frontale di una Lexus, rivisto in salsa russa :)
Ritratto di marck75
27 agosto 2014 - 09:32
Ma solo io ci vedo molti richiami alla IX35?
Ritratto di Moreno1999
27 agosto 2014 - 09:52
4
Per questo è così carina
Ritratto di marck75
27 agosto 2014 - 11:02
ehheeh infatti io ne ho una :-) anche se devo essere sincero nella scelta mi ha trasportato il cuore... ma materiali e assemblaggi non sono proprio proprio eccellenti, ma per quel che ho speso ci sta.
Pagine