NEWS

Lamborghini Huracán Evo RWD Spyder: anche l’orecchio vuole la sua parte

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 08 maggio 2020

Debutta la variante spyder della Huracán a trazione posteriore e, a cielo aperto, si potrà gustare ancora di più il sound unico del V10 aspirato.

Lamborghini Huracán Evo RWD Spyder: anche l’orecchio vuole la sua parte

VA DOMATA - Fra le versioni disponibili per la supercar Lamborghini Huracán Evo, la RWD è quella che si rivolge ai puristi della guida: ha due ruote motrici, quelle posteriori, anziché la trazione integrale delle sorelle (RWD significa proprio Rear Wheel Drive). Oggi la casa modenese ne annuncia la variante Syider, con la capote in tela ad azionamento elettrico, alla quale bastano 17 secondi per ripiegarsi all’interno del vano dietro i sedili. L’operazione viene portata a termine anche in marcia, purché a velocità non superiori a 50 km/h. Per ridurre i vortici d’aria nell’abitacolo, è presente un frangiventro in vetro sollevabile elettricamente, mentre due cristalli laterali riducono il rumore dell’aria e permettono ai passeggeri di conversare anche a velocità sostenuta.

PESO PIUMA - La Lamborghini Huracán Evo RWD Spyder deriva tecnicamente dalle note Huracán, dunque ha la carrozzeria in alluminio e il telaio in alluminio e fibra di carbonio, materiali che consentono di fermare l’ago della bilancia a 1.509 kg, 33 in meno della Huracán Evo a trazione integrale. Il peso ridotto mette in risalto l’agilità di questa versione, le cui doti di guida sono accentuate dalle raffinate sospensioni anteriori a doppio triangolo e dal sistema Performance Traction Control System (abbreviato in P-TCS), un evoluto controllo di trazione appositamente calibrato per questa nuova versione al fine di rendere meno brusco il suo intervento. La taratura del sistema cambia in base alla modalità di guida, che sono Strada, Sport e Corsa: in Sport consente al guidatore di effettuare derapate controllate, mentre in Strada le evita.

CE N’È D’AVANZO - Il motore V10 5.2 della Lamborghini Huracán Evo RWD Spyder ha 610 CV e 560 Nm di coppia, 30 CV e 40 Nm in meno della Huracán Evo, ma il guidatore non può certo lamentarsi delle prestazioni: la casa dichiara 324 km/h di velocità massima, 3,5 secondi per lo ‘0-100’ e 9,6 secondi per lo ‘0-200’. Il cambio è lo stesso robotizzato a 7 marce.

DALL’ESTATE - La Lamborghini Huracán Evo RWD Spyder si differenzia dalla 4WD Spyder per alcune modifiche all’estetica: il fascione anteriore ha prese d'aria maggiorate e un nuovo splitter, mentre al posteriore debutta uno specifico estrattore in nero lucido. La Huracán Evo RWD Spyder sarà disponibile dall’estate 2020 a circa 214.500 euro. 

Lamborghini Huracán Spyder
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
77
21
9
4
5
VOTO MEDIO
4,4
4.38793
116




Aggiungi un commento
Ritratto di tuturbo
10 maggio 2020 - 22:05
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Giulio Menzo
10 maggio 2020 - 09:06
2
Molto bella, veramente fantastica questa Lamborghini trazione posteriore e motore aspirato! Bellissima
Ritratto di MotorG
10 maggio 2020 - 15:13
Sognare non costa nella, con gli interni neri e gialli e da lode, ma preferisco la trazione sulle 4 ruote con tutti i cavalli e la coppia erogata da uno dei pochi aspirati, che sono sempre i migliori x erogazione ...
Ritratto di Robyevo
11 maggio 2020 - 11:49
Molto affascinante come modello, ma a capote chiusa quale velocità si può raggiungere? Sulla Murcielago roadster era fino a 140 orari (velocita Fiat Panda) oltre rischiava di lacerarsi la capote
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
14 maggio 2020 - 21:33
Davvero bella questa Lamborghini. Esteticamente é meglio di tante altre. Dopo la McLaren 720S, che tra anno o più, non so, sarà fuori produzione, questa é quella che mi piace di più. Ferrari F8 a parte, che con quel foro nel cofano, mi fa un po' storcere il naso. Io glielo farei toglierei.
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
14 maggio 2020 - 21:38
Davvero una cosa non bella, quella dei loghi Volkswagen e Seat sulle pinze freni Lamborghini. Non credo che potrò verificarlo. Io già odio la plastica color Dark Palladium delle McLaren 570S e 650S. Un MSO Black Pack di serie sarebbe stato meglio.
Pagine