NEWS

Lamborghini: si valuta la quotazione in borsa o la vendita

Pubblicato 14 ottobre 2019

Il gruppo Volkswagen starebbe ripensando la sua strategia sui marchi “minori” per concentrarsi su VW, Audi e Porsche.

Lamborghini: si valuta la quotazione in borsa o la vendita

CAMBIA TUTTO - Secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg il gruppo Volkswagen sta ripensando interamente la sua struttura in vista della trasformazione che sta intraprendendo verso un nuovo modello di business, non solo legato alla produzione di auto (elettriche) ma anche all’erogazione di servizi agli automobilisti. A quanto pare il piano sarebbe quello di concentrarsi sui marchi principali, come Volkswagen, Audi e Porsche, vendendo o scorporando quelli “minori” come Bugatti o Lamborghini. Del resto il Gruppo tedesco è un enorme conglomerato le cui aziende vanno dalle moto (Ducati), alle supercar, ai camion (Man, Scania). Lo scopo finale sarebbe quello di snellire la struttura facendo accrescere drasticamente il valore dell’intero gruppo Volkswagen, fino a 200 miliardi dagli 80, circa, attuali. 

SULLA STRADA DELLA FCA - La Lamborghini rappresenta senza dubbio un bel “boccone” sul mercato. È oggi un'azienda in salute valutata circa 10 miliardi di euro, che ha visto migliorare sensibilmente i suoi risultati economici dopo l'arrivo della suv Urus: nei primi sei mesi del 2019 ha consegnato 4553 vetture, il 96% in più rispetto allo stesso periodo del 2018 (2693 erano Lamborghini Urus). Operazioni di scorporo o vendita per massimizzare il valore (per gli azionisti) sono già state messe in atto da altri costruttori, primo fra tutti la FCA che ha scorporato CNH e Ferrari, passandone la proprietà agli azionisti della FCA stessa, e venduto la Magneti Marelli.



Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
15 ottobre 2019 - 09:30
Il marchio con più redditività è Porsche. E di parecchio anche. Quello con meno è la stessa Volkswagen
Ritratto di Ale94
15 ottobre 2019 - 12:55
Grazie pensavo Audi
Ritratto di flavio84
14 ottobre 2019 - 17:44
Be se fanno le rate per 15 vite, e non avete nulla in contrario, la compro io!!:D
Ritratto di BRIXIO85
14 ottobre 2019 - 18:56
Ora ci vuole una bella cordata italiana per riprendersi, a prezzi ragionevoli, Lamborghini (e valutando anche la posizione di VAG rispetto a Ducati). Si romperebbe così il monopolio di FCA in Italia e sarebbe un gran bell'inizio per i prossimi anni '20.
Ritratto di Giuliopedrali
14 ottobre 2019 - 22:15
L'unico che rompe il monopolio in Italia di FCA al momento è DI Risio con la DR, al momento fa ridere, però se iniziasse a importare e rimarchiare i modelli cinesi 2020 e non 2016 (penso sia improbabile per strategie commerciali ma non impossibile) potrebbe far piangere FCA.
Ritratto di BRIXIO85
15 ottobre 2019 - 09:55
Sono d'accordo con te su molte cose (praticamente su quasi tutto), ma permettimi, in questo caso, una considerazione... Con la DR3 EV che costerà (con le necessarie e laddove possibili integrazioni) ca. 40 KE e ca. 120 cv/280 Nm, 54 kWh/400 km WLTP la vedo comunque difficile rispetto, ad esempio, a una Hyundai Kona EV Xprime (versione d'accesso ma già completa) da ca. 40 KE 150 cv/390 Nm, 64 kWh/480 km WLTP (ed è comunque chiaro che FCA, tornando ai post, nella partita dell'elettrico non toccherà palla). Eppoi i cinesi hanno mostrato a Francoforte la Chery Exeed TX ibrida, un chiaro messaggio rispetto alle loro strategie europee. Lo conferma lo stesso CEO Anning Chen: “nel giro di pochi anni vogliamo cominciare a vendere un’intera famiglia di vetture in Europa che comprenda vari segmenti. La propulsione di queste nuove vetture verrà affidata a diverse unità elettriche. La nostra strategia, infatti, punterà l’attenzione su powertrain a zero e basse emissioni ed anche su una particolare interconnessione tra auto e guidatore”. Per Europa, si badi, non s'intende affatto anche l'Italia, che è semmai Sud Europa, Messico europeo e Nord Africa de facto. A questo punto, sinceramente, non so quale ruolo potrà ancora avere DR nella partita continentale che si prospetta.
Ritratto di Giuliopedrali
15 ottobre 2019 - 21:27
DR è un micro player ovvio e anche MG in UK, eppure MG in UK ha venduto più di SSangyong in tutta Europa, 30 paesi circa, non so se mi spiego... La Chery Exceed è davvero spettacolare (brutta la TXL 7 posti) non c'è SUV europeo a quel livello, tra quelle medie, la GAC GS5 nuova ancora più pazzesca, semplicemente sono a livello di ciò che era l'italian style negli anni 60, un gradino sopra il resto del mondo.
Ritratto di Giuliopedrali
15 ottobre 2019 - 21:29
DR una cosa è se continua ad importare e rimarchiare le vecchie Chery e Jac che gli consentono, una cosa è se importasse le nuove astronavi cinesi a prezzi a dir poco molto concorrenziali, FCA è già con un piede nella fossa...
Ritratto di BRIXIO85
15 ottobre 2019 - 22:59
Beh certo, se DR stringesse nuovi accordi, magari con distribuzione esclusiva per l'Europa, la questione potrebbe cambiare completamente e volgere decisamente a suo favore.
Ritratto di Giuliopedrali
16 ottobre 2019 - 17:12
Il concessionario DR della mia zona era convinto che poi importeranno le nuove Chery o Jac, io non penso, ma anche continuassero ad importare modelli già in produzione l'evoluzione dell'auto cinese è talmente veloce che tra poco basterà per raggiungere e pure superare FCA...
Pagine