NEWS

Leggeri ritocchi per la Lancia Ypsilon

9 febbraio 2018

Tre nuovi allestimenti per la citycar torinese Lancia Ypsilon, in offerta a partire da 9.500 euro.

Leggeri ritocchi per la Lancia Ypsilon

SEMPRE RICHIESTA - Negli ultimi due anni la Lancia Ypsilon è stata la seconda auto più venduta in Italia (la prima è sempre la Fiat Panda). E, anche se non è più una novità (ha debuttato nel 2011 ed è stata ristilizzata nel 2015), è ancora richiesta. Per questo la Lancia ha ridefinito la gamma, proponendo la vettura in tre inediti allestimenti (invariati i motori a benzina, a Gpl, a metano e a gasolio). L’Elefantino Blu ha un approccio giovanile: nel look, giocato sui tanti dettagli neri (mascherina, calotte per le ruote, selleria interna), e nei prezzi (dai 13.500 euro della 1.2 a benzina da 69 CV ai 17.250 per la 0.9 a metano con 80 CV), che includono il climatizzatore manuale e la radio. La più elegante Gold si distingue per i tanti dettagli in tinta con la carrozzeria e in nero lucido, oltre che per la selleria in tessuto Jacquard. I prezzi della Gold vanno da 14.750 euro a 18.500 e includono la radio con lo schermo tattile di 15”, il Bluetooth, i retrovisori a regolazione elettrica e i sensori posteriori di distanza. La ricercata Platinum (da 16.000 a 19.750 euro) aggiunge molti elementi cromati (fra cui il profilo che corre sotto le porte), i cerchi in lega di 15”, il climatizzatore automatico, i sedili in Alcantara e i vetri posteriori scuri. Per tutte sono di serie gli airbag per la testa, mentre quelli laterali anteriori sono un optional da 250 euro (la Elefantino Blu non può averli). A breve sarà disponibile l’app Mopar Connect per monitorare alcune funzionalità dell’auto con il telefonino: per esempio, se le porte sono chiuse. Peccato che con l’aggiornamento non siano proposti sistemi di sicurezza, come la frenata automatica d’emergenza (utile, in un’auto prettamente cittadina).

OFFERTE DI LANCIO - La rinnovata Lancia Ypsilon è già in vendita, con un “porte aperte” specifico il fine settimana del 10 e 11 febbraio. Non mancano interessanti promozioni. Per esempio, la Elefantino Blu 1.2 a benzina è ribassata a 9.500 euro (anziché 13.500) per chi sceglie il finanziamento Menomille: non si versa nessun anticipo, e si pagano 72 rate mensili di 171,50 euro (elevato, però, il Taeg: 9,5%). Per i clienti con partita Iva che “danno dentro” un’auto del gruppo FCA sono previsti optional in omaggio per un valore di oltre 500 euro.

VIDEO
Lancia Ypsilon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
108
77
72
74
132
VOTO MEDIO
2,9
2.90281
463


Aggiungi un commento
Ritratto di ziobell0
9 febbraio 2018 - 12:41
orrenda lo è sempre stata, ora è anche anacronistica.
Ritratto di neuro
9 febbraio 2018 - 12:47
a quando la pensione?
Ritratto di Vincenzo1973
9 febbraio 2018 - 12:55
ha 7 anni, e' del 2011. almeno due anni ancora li fa
9 febbraio 2018 - 13:02
1
E dopo il pensionamento di Y che ne sarà di Lancia? Io non credo alla soppressione del marchio, in altri 2 anni potrebbero esserci ripensamenti e/o idee brillanti per un rilancio in grande stile.
Ritratto di Mattia Bertero
9 febbraio 2018 - 13:11
3
Hanno avuto molto tempo per pensarci ma purtroppo non c'è la volontà di Marchionne di risollevare un marchio che non gli rende soldi, visto che Lancia vende solo in Italia.
Ritratto di MaurizioSbrana
9 febbraio 2018 - 13:45
1
Su questo sono sempre in disaccordo. Vende solo in Italia perché fa un prodotto scarso come la ypsilon. Se si ricominciasse a produrre bene e seriamente come delta e thema venderebbe anche fuori dai confini nazionali. Senza contare poi che magari si vedrebbero più delta e meno leon in dotazione alle forze dell’ordine. Per come la vedo io è stato deciso di uccidere un marchio storico invece che rilanciarlo, per quale ragione di odio non si sa.
Ritratto di Alfiere
10 febbraio 2018 - 12:10
1
Punto uno: con sta lancia avete rotto. Punto due: non basta la "volontà" a risollevare un marchio. Punto tre: negli ultimi 30 anni, nessun grande gruppo ha dato vita ad un marchio dal nulla. Lancia non è conosciuta che in italia e da qualche appassionato in giro, dunque riportarla in vita sarebbe come creare un marchio da zero, con gli enormi rischi finanziari collegati. Punto quattro: con sta Lancia avete rotto davvero!
Ritratto di Fr4ncesco
10 febbraio 2018 - 12:47
Come no: Lexus, Infiniti, Acura, Genesis...
Ritratto di tramsi
10 febbraio 2018 - 13:57
Mi hai rubato le parole di bocca! :-D
Ritratto di Alfiere
1 marzo 2018 - 22:39
1
Dal "nulla" è la parola chiave, geniacci. Tutti e quattro quei marchi nascono sulla base di gamme già esistenti, nel mercato usa dove il jap faceva figo di per se, e Honda, Hyundai, Toyota e Nissan avevano lo spazio per poter crescere ancora semplicemente ricarrozzando la propria gamma. Lancia invece, dove va, quando le case principali, fiat chrysler e jeep, stanno bene ma non benissimo?
Pagine