Lancia Voyager: sapore d'America

05 marzo 2011

Al Salone di Ginevra la Lancia presenta la nuova Voyager che nella gamma andrà a sostituire la Phedra. I punti di forza sono grande spazio e versatilità dell'abitacolo.

ORIGINI STATUNITENSI - La Voyager è la nuova monovolume di grandi dimensioni della Lancia. Si tratta della versione “europeizzata” della recentemente rinnovata Chrysler Town & Country, la cui versione precedente al lifting era importata fino a poco tempo fa in Europa come Chrysler Grand Voyager. Un'operazione che fa parte della strategia di Marchionne per la Lancia: importare in Europa modelli Chrysler con pochi interventi di adattamento, in attesa di una nuova generazione di auto sviluppata congiuntamente e appositamente per ciascuna sponda dell'Atlantico.

 

Lancia voyager ginevra 2011 5

DUE MOTORI - La vettura è lunga 514 cm, larga 199 cm e alta 172 cm, mentre il passo misura 310 cm. Esteticamente, oltre che per la specifica calandra Lancia, la Voyager è riconoscibile per i fari anteriori a led. Al momento del lancio sul mercato, la Lancia Voyager sarà disponibile con il motore 3.6 V6 a benzina da 283 CV e con il propulsore diesel 2.8 MultiJet da 163 CV.

SPAZIO PLASMABILE - La gamma della Lancia Voyager sarà declinata negli allestimenti Silver, Gold e Platinum. Tutte le versioni avranno potranno contare sul sistema Stow’n Go è il sistema che permette di ricavare spazio per i passeggeri ed i loro bagagli, senza necessità di rimuovere i sedili: prevede sedili ribaltabili che possono essere ripiegati a scomparsa nel pavimento per trasformare i cinque posti a sedere della seconda e terza fila in una vasta superficie di carico. Mantenendo i sedili in posizione eretta, gli scomparti nel pavimento della vattura possono essere utilizzati come pratici vani portaoggetti. Sulla Voyager ci sono porte scorrevoli e portellone (a comando elettrico) con sistema di rilevamento di eventuali ostacoli che venissero a trovarsi durante la chiusura.
 

Lancia voyager ginevra 2011 1

COME NEL SALOTTO DI CASA - Per questa nuova Voyager la Lancia punta molto anche sul sistema multimediale di bordo. Denominato Uconnect Tunes dispone di radio, cd, dvd, lettore mp3 e lettore video wma, porta Usb, ingresso ausiliario, hard-disk da 30GB, schermo a sfioramento, microfono incorporato nel retrovisore interno per i comandi vocali e Bluetooth. Inoltre è incluso il sistema ParkView con telecamera posteriore per la visione degli ostacoli durante le manovre di parcheggio, indispensabile su un veicolo di tali dimensioni. Solo a richiesta è disponibile la navigazione satellitare con mappe in 3D ed indicazioni progressive sul percorso. Completano il tutto l’impianto audio a nove altoparlanti con subwoofer ed amplificatore da 506 Watt ed il sistema di intrattenimento posteriore con lettore dvd  a doppio schermo da 9” dotati di telecomando e di cuffie senza fili.

VIDEO
Lancia Voyager
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
27
13
20
20
46
VOTO MEDIO
2,6
2.642855
126


Aggiungi un commento
Ritratto di showman
5 marzo 2011 - 18:24
Veramente una bella monovolume, molto più curata della chrysler voyager, ma.........chissà il prezzo?
Ritratto di Mister Grr
5 marzo 2011 - 18:35
Ma che molto più curata, qui hanno solo cambiato lo stemma...persino il sistema da 30 GB era già presente nella voyager 2 anni fa.
Ritratto di Gianfranco84
5 marzo 2011 - 19:06
Si molto più curata della Vojager pre-restyling,pochi mesi fò la Chtysler Voyager ha subito un profondo restyling,la Lancia Voyager ha molte parti in comune con la Voyager quasi tutto,ma ha dei particolari rifiniti meglio"ricordo a tutti che la Chrysler Voyager è un mito in America,come la Jeep ed altre auto che hanno fatto la storia dell'industria automobilistica mondiale,la Voyager non è un ripiego ma un'auto di sostanza,confortevole,spaziosa e con motori molto robusti e affidabili,il 2.8 da 163 non essendo molto tirato è votato soprattutto al comfort di marcia,all'affidabilità e alla possente coppia motrice utile nei sorpassi e nelle salite a pieno carico...
Ritratto di Mister Grr
5 marzo 2011 - 19:22
io mi riferisco al chrysler voyager post-restyling! Quello che da noi si chiamava grand voyager...e l'hanno portata paro paro (cambiando stemma)! Sai che io cerco di difendere il difendibile (anche per questa operazione!) però secondo me quello che hanno pensato è stato "portiamo anche questa in europa, magari qualcosa vende" nulla di più...poi, ripeto, dico che piuttosto che niente è meglio piuttosto, però non mi sento di difendere un auto assolutamente inadatta per l'europa come dimensioni (così come il Q7 per dirtene un altro) e design...mi dispiace!
Ritratto di Gianfranco84
5 marzo 2011 - 20:27
Marchionne non può fare miracoli,con i soldi che ha a disposizione cosa può fare?un telaio e un progetto nuovo costa tantissimo,quindi per ora bisogna accontentarsi di quello che passa il convento"nel caso della Voyager e Lancia Thema la qualità c'è",l'unica cosa che manca è un design più personale e distintivo per ogni marca automobilistica...La Voyager essendo una monovolume si può anche chiudere un'occhio per il design uguale a quello della Chrysler,chi acquista una monovolume guarda soprattutto la qualità,spaziosità e le doti di parsimoniosità e affidabilità del motore...La Chrysler 300 C a me piace molto,anche la Lancia Thema è molto bella,solo che la Lancia dovrebbe avere un design più latino e meno americano inssomma un design più legato alla cultura europea e italiana del design,io ho parlato della Lancia Thema soprattutto a livello ti tecnica del telaio e motori"uno dei migliori in circolazione",aspettando le eredi di Thema e Voyager cerco non sputare molto nel piatto nel quale mangio"senza la Fiat,l'indistria italiana non esiste più"senza dimenticare i migliaia di posti di lavoro che si perderanno,io non voglio che la Fiat chiuda... p.s.non lavoro nel settore automobilistico,io spero solo che in Italia le cose si mettano bene per tutti...
Ritratto di Mister Grr
5 marzo 2011 - 20:28
infatti, essendo una cosa di transizione va benissimo così, sono solo, poco adatte all'europa, ecco!
Ritratto di Zack TS
5 marzo 2011 - 18:37
1
...soprattutto originale direi ....molto personale
Ritratto di Mister Grr
5 marzo 2011 - 18:38
ahahahahahah
Ritratto di ayrton
6 marzo 2011 - 11:05
e si...la cosa più bella è lo spazio interno, l'unica cosa intangibile e non progettata...Anche se fosse stata proposta solo col marchio Chrysler, sempre brutta rimane...
Ritratto di Renys84
5 marzo 2011 - 18:47
Stiamo assistendo all'orrenda replica della famigerata quanto disgustosa operazione FIAT-SEAT degli anni '70/'80 con l'assassinio dell'identità Lancia a favore di questi bidoni che nessuno cagherà mai, come non sono stati cagati fino ad ora trattandosi di vecchie Chrysler. Sono allibito e nauseato. Spero tanto che fallisca questo assurdo atto del riciclo. Bleahhh!!!!!... E poi... Quei nomi stilizzati in stile Lancia sono a dir poco offensivi per la storia del marchio!... Ma pigliatelo in quel posto...
Pagine