Land Rover Defender: nuova generazione alle porte

Telaio in alluminio e tanta elettronica al servizio della guida in fuoristrada per la prossima Land Rover Defender, in arrivo a metà 2019.

STILE INCONFONDIBILE - La nuova serie della fuoristrada Land Rover Defender sarà un’auto moderna e ricca di tecnologia, dotata di soluzioni tecniche al passo con i tempi che però faranno storcere il naso agli amanti del vecchio modello, un’icona dell’automobilismo costruita in quattro generazioni dal 1948 al 2016. Il nuovo modello arriverà negli autosaloni a giugno 2019 e avrà una carrozzeria moderna ma ma sempre abbastanza spigolosa, che abbiamo ricostruito al computer basandoci sulle informazioni trapelate finora. Le fiancate levigate e il tetto piatto sono chiari omaggi al vecchio modello, come il vetro posteriore quadrato, ma i fari a led e la sottile mascherina danno un tocco di modernità all’insieme.

ARRIVA LA TECNOLOGIA - Se i cambiamenti allo stile appaiono come una reinterpretazione in chiave moderna della Land Rover Defender “originale”, lo stesso non vale per la meccanica, visto che la fuoristrada inglese non avrà più il telaio a longheroni in acciaio separato dalla carrozzeria ma una leggera struttura in alluminio condivisa con le future automobili della casa inglese. I benefici sono attesi nel comfort su strada e nei consumi. Sulle Land Rover Defender sono previste inoltre raffinate sospensioni posteriori multilink (per controllare meglio i movimenti delle ruote) e tecnologie in grado di migliorare la guida in fuoristrada, che rimarrà il terreno preferito anche di questa nuova generazione, come ad esempio le telecamere anteriori che aiuteranno il guidatore a scorgere ostacoli nascosti dal cofano. Oltre alle versioni a tre e cinque porte dovrebbero arrivare anche quella a sette posti con il passo allungato, pick-up e telonata.



Leggi l'articolo su alVolante.it