NEWS

Lexus ES: in Europa al posto della GS

27 aprile 2018

La nuova berlina a trazione anteriore ha un motore ibrido da 218 CV e rientra nella stessa categoria di Audi A6 e BMW Serie 5.

Lexus ES: in Europa al posto della GS

TUTTA NUOVA - Giunta alla settima generazione, la berlina Lexus ES arriva per la prima volta in Europa e sarà in vendita da settembre 2018 al posto della GS. Per il costruttore giapponese è una novità di non poco conto, visto che la ES adotta un nuovo pianale a trazione anteriore e non scarica quindi la potenza sulle ruote posteriori come la GS. Questo cambiamento non dovrebbe intaccare il piacere di guida, stando alla Lexus, che ha realizzato per la ES 2018 una piattaforma costruttiva molto evoluta (si chiama GA-K) in grado di avvicinare i livelli di rigidità strutturale di quella a trazione posteriore utilizzata per la coupé LC e l’ammiraglia LS (la GA-L), migliorando così il comportamento dell’auto su strada e la bontà delle reazioni al volante. Sulla versione F Sport si possono avere inoltre le sospensioni a smorzamento controllato.

PIÙ LUNGA E SPAZIOSA - La rigidità della piattaforma è fondamentale anche per migliorare il comfort di bordo, visto che un’ossatura molto resistente fa lavorare meglio le sospensioni e permette all’auto di assorbire con più efficacia le asperità della strada. Ciò è fondamentale per una classica berlina a quattro porte come la Lexus ES, che per dimensioni e prezzo sfida le Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes Classe E: misura infatti 496 cm in lunghezza, 187 cm in larghezza e ha un passo (la distanza fra le ruote anteriori e posteriori) di 287 cm. L’altezza è l’unica dimensione in cui la ES 2018 non è cresciuta rispetto al vecchio modello (- 0,5 cm), più corto di quasi 7 cm e con un passo di 282 cm: ciò significa che la nuova edizione dovrebbe rivelarsi più spaziosa all’interno, nonostante gli stabilisti abbiano ribassato la linea del tetto nella zona posteriore per far sembrare l’auto più slanciata.

IN ITALIA SOLO IBRIDA - Lo stile della carrozzeria richiama le ultime automobili della Lexus e si contraddistingue per il frontale molto aggressivo, dove sono presenti la classica mascherina a forma di clessidra e fari a led assai rastremati. L’abitacolo e le rifiniture sono curate al pari di tutte le Lexus, complice l’utilizzo di materiali di qualità e dello schermo a sfioramento di 12,3” nella consolle. La Lexus ES 2018 arriverà nel nostro paese con il solo motore ibrido della versione ES 300h, basato su un benzina 2.5 a ciclo Atkinson (più “economo” dei normali benzina a ciclo Otto) e su un modulo elettrico più compatto di quello montato sulla vecchia edizione. Il costruttore parla di un consumo medio nell’ordine dei 20 km/l, a fronte di una potenza di 218 CV. La batteria al nichel-metallo è anch’essa di dimensioni inferiori rispetto al passato e si trova al di sotto del divano posteriore, dove non ruba spazio al portabagagli.

Lexus ES
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
7
4
2
4
VOTO MEDIO
4,0
4
37
Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
27 aprile 2018 - 20:57
6
Ma di cosa stai parlando? È la Mini che condivide alcune componenti BMW, non viceversa, pure Rolls-Royce condivide componenti BMW pur essendo il marchio più lussuoso sul mercato automobilistico, questo non è certo un difetto. Ora ci mettiamo pure a spacciare una trazione anteriore su una berlina blasonata come soluzione geniale per risparmiare peso, guasti e attriti, non ho parole. L'UNICA ragione per la quale una vettura nasce a trazione anteriore è per risparmiare sui costi di produzione, altrimenti sarebbero dei fessi a costruire tutte le altre Lexus (e non solo Lexus) con la trazione posteriore. Il muro dei 300'000 km poi è raggiungibile da una qualsiasi automobile facendo solamente i tagliandi prescritti dalla casa, basta trattare l'auto con rispetto e guidarla su delle strade degne di chiamarsi strade. Se poi prendi come riferimento i pezzenti che non fanno i tagliandi e guidano come se fossero ad un rally sulle strade disastrate che trovi in molte città italiane allora anche 200'000 km diventano un traguardo difficile.
Ritratto di MAXTONE
27 aprile 2018 - 13:38
Beh in Europa in questo segmento ma anche in quello inferiore, questo tipo di auto viene visto come status symbol soprattutto in configurazione SW e diesel, due cose che qui mancano del tutto. Già la Jaguar ad esempio dispone di entrambe le cose e qualcosina la vendono. Poi devi metterci il peso marchio che per gli europei fa parecchia differenza ad esempio considera che il marchio Lexus è nato nel 1989 quando Mercedes-Benz aveva una storia già ultracentenaria alle spalle. Semmai è già un miracolo che sia diventato il quarto marchio premium a livello globale.
Ritratto di Ivan92
27 aprile 2018 - 13:48
6
Non c'entra niente, nessuno ti obbliga a comprare per forza una tedesca station wagon diesel, si può benissimo prendere una BMW 530e (ibrida) o una Mercedes E 350 e (ibrida) entrambe berline proprio come questa Lexus ES. Quando sono andato a comprare la mia auto il venditore non mi ha detto "no non prendere una berlina turbo benzina 6 cilindri ibrida, prendi la station wagon diesel". È solo la scelta della clientela (soprattutto in Italia) che si orienta verso queste versioni sw diesel, mica perchè mancano alternative. Quindi tornando al punto di partenza, perchè qualcuno dovrebbe preferire una berlina a trazione anteriore rispetto ad una BMW Serie 5 o Mercedes Classe E (entrambe disponibili con una vasta gamma di motori benzina, diesel e ibridi)?
Ritratto di MAXTONE
27 aprile 2018 - 15:52
Forse perché quelli tedeschi sono ibridi più di facciata che realmente efficienti? Cosa mi rappresenta accoppiare un motore termico turbo ad uno elettrico? Non c'è alcuna complementarietà perché l'elettrico da proprio il surplus di coppia che manca al pur efficientissimo termico Atkinson, in questo caso c'è piena complementarietà. Infatti i consumi delle (finto) ibride tedesche (mai vista in giro una comunque) sono nettamente peggiori rispetto a quelli delle Toyota/Lexus, già i tedeschi non riescono a fare meglio dell'ibrido Toyota col diesel dove hanno esperienza, figuriamoci con le ibride. Inoltre le tedesche sono quasi sempre proposte plug-in il quale consuma poco fintanto che le batterie sono cariche poi iniziano a consumare anche più delle corrispondenti versioni solo termiche (ecco perché riescono a dichiarare dati di consumo da sballo, effettuano i test con le batterie cariche al massimo). Personalmente un ibrida tedesca soprattutto se plug in non la vorrei neanche regalata, semmai la prenderei diesel come fanno tutti e in questo caso la massa ha completamente ragione a ignorare le loro versioni ibride. Comunque mi sembra che nella maggior parte dei casi anche l'audi a6 venga scelta a TA e nessuno ci fa assolutamente caso proprio perché su una segmento E il comportamento dinamico non rappresenta una priorità, la GS è stata ritenuta più volte, nei confronti fatti negli USA, superiore come piacere di guida, handling e telaistica in generale, a tutte le dirette rivali, tutte testate con allestimenti sportivi inclusa la GS presa in esame, la F-Sport, eppure questa scelta ha pagato? No perché la ES precedente (base Avalon), già solo negli USA, ha venduto regolarmente 5 volte tanto la GS e nonostante quest'ultima le fosse nettamente inferiore in tutto, solo nella cura degli interni poteva avvicinarla per via della solita meticolosità nelle finiture che Lexus usa riservare all'intera gamma, a differenza di quanto fa qualcun altro. Poi la superava in abitabilità per via del migliore sfruttamento dello spazio grazie alla TA. Tutto qui. Al cliente tipo delle segmento E evidentemente interessano queste voci, comfort e finiture, molto più del piacere di guida.
Ritratto di Ivan92
27 aprile 2018 - 17:00
6
@Maxtone non avevo dubbi che non ne hai mai vista una in giro (figurati guidata), visto che hai scritto solo inesattezze, con le versioni plug-in riesci a fare 30-40 km solamente in elettrico, quindi per molti il tragitto casa - lavoro viene fatto senza spendere una goccia di benzina (soprattutto nei posti più avanzati dove le colonnine di ricarica sono ovunque), per i tragitti più lunghi invece una volta terminata la corrente puoi ricaricare la batteria guidando nelle condizioni idonee e riutilizzare l'energia nelle condizioni sfavorevoli (traffico, città, ecc..). Per esempio la BMW 330e che ha ben 252 cv ha coperto il tragitto Roma - Forlì (350 km) consumando 4,60 litri x 100 km (21,74 km/litro). Quindi non solo è geniale come vettura ma anche efficientissima in proporzione alle prestazioni.
Ritratto di tramsi
28 aprile 2018 - 11:29
Veramente, nelle comparative che ho letto, GS vs 5er vs E-klasse, risulta che la GS è una degna concorrente delle tedesche in termini di lusso e handling, stante che, però, la Mercedes è considerata il punto di riferimento per il lusso e l'eleganza degli interni ("is also new, and it is the benchmark for interior elegance and luxury"), BMW è molto tecnologica ("state-of-the-art tech") e vanta motori molto più potenti ("great powertrains"), incluso un V8 super veloce e un ibrido plug in efficiente ("an efficient plug-in hybrid and an uber-quick V-8"). A proposito di ibrida, parrebbe che la 530e sia piaciuta parecchio e che l'offerta Lexus sui motori sia indietro ("but its engine lineup is falling behind the competition"). https://www.thecarconnection.com/car-compare-results/bmw_5-series_2018-vs-lexus_gs_2018-vs-mercedes-benz_e-class_2018?trims=40059580,40062146,0
Ritratto di MAXTONE
28 aprile 2018 - 14:11
Io mi riferivo a confronti fatti nel 2011 quando sia la 5er sia la GS erano fresche, chiaramente tu prendi i confronti del 2018 con una Serie 5 nuova e una GS di 7 anni fa...ti piace vincere facile.
Ritratto di MAXTONE
28 aprile 2018 - 14:12
*Serie 5 f10
Ritratto di tramsi
28 aprile 2018 - 14:30
"Egregio", allora le informazioni riportale correttamente, altrimenti evita di fare mera disinformazione, che è un tuo classico quando si parla di Lexus. La stampa americana scrive quel che ti ho postato, quanto al resto... consolati con la nuova ES a trazione anteriore.
Ritratto di tramsi
28 aprile 2018 - 14:32
Spacciare nel 2018 come attuale un articolo del 2011 non abbisogna di commento alcuno.
Pagine