Lexus LC 500h: attacco alle tedesche

02 marzo 2016

La Lexus LC è una coupé con un design di grande impatto e contenuti tecnici di primo piano: le case tedesche sono avvertite.

Lexus LC 500h: attacco alle tedesche

SPORTIVA QUOTIDIANA - È possibile dotare un’automobile ibrida della giusta dose di sportività per mantenendo il comfort necessario? La Lexus ne è sicura e ribadisce questa sua convinzione durante il Salone dell’automobile di Ginevra, occasione in cui porta all’esordio la LC 500h: la coupé adotta un sistema ibrido di ultima generazione e rappresenta un’alternativa alla LC 500, equipaggiata con un tradizionale motore V8 a benzina. La Lexus LC ha un abitacolo di tipo 2+2 e misura in lunghezza 476 cm. Rientra nella categoria delle cosiddette gran turismo, modelli sportivi nell’estetica ma indicati per l’utilizzo quotidiano e capaci di restituire un buon confort di marcia. Elemento cardine della LC 500h è il sistema ibrido Multi Stage Hybrid System.

AUTOMATICO A 4 MARCE - I tecnici della casa giapponese hanno lavorato per combinare nella Lexus LC 500h due elementi all’apparenza inconciliabili: il Multi Stage Hybrid System deve soddisfare allo stesso tempo chi cerca una vettura piacevole da guidare e chi presta maggiore interesse all’economia d’utilizzo. Tale obiettivo viene perseguito scegliendo un elemento tecnico piuttosto inusuale, che va nella direzione opposta rispetto a quanto visto su automobili più recenti: il cambio automatico è del tipo a quattro rapporti, considerati sufficienti per offrire una risposta più immediata. Si trova montato all’estremità posteriore del gruppo ibrido e gestisce il funzionamento del benzina V6 3.5 (300 CV) e del motore elettrico supplementare, alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio (collocate dietro i sedili posteriori).

NUOVA BASE TECNICA - La casa dichiara una potenza complessiva di 354 CV e prestazioni velocistiche di buon livello, riassunte dai meno di 5 secondi per completare il passaggio 0-100 km/h. La Lexus LC 500h è il primo modello ibrido della casa ad offrire una modalità di guida sportiva, denominata M, che permette al conducente di selezionare i rapporti in modalità manuale. Il motore V6 si trova in posizione anteriore/centrale e migliora la ripartizione dei pesi, obiettivo perseguito tramite l’eliminazione della ruota di scorta, la scelta di componenti alleggerite (optional i cerchi in lega forgiati) e l’utilizzo della nuova base costruttiva GA-L, in alluminio, destinata alle Lexus di taglia medio/grande: ha trazione posteriore e concentra le masse in posizione centrale, vicino al pavimento, così da rendere l’auto più veloce e repentina nei cambi di direzione. Il cofano anteriore, gli archi passaruota ed alcuni componenti delle sospensioni sono in alluminio, mentre il tetto è in fibra di carbonio. I progettisti hanno dedicato molta cura nel disegnare le sospensioni anteriori, di tipo multilink, difficili da sviluppare in presenza di un cofano anteriore molto basso e di ruote di ampio diametro.

RICHIAMO ALLA LFA - La base meccanica ed il sistema ibrido promettono di trasformare la Lexus LC 500h in una vettura piacevole ed appagante da guidare. Chi è alla ricerca del comfort non deve comunque preoccuparsi: l’abitacolo sarà molto curato ed accogliente, dotato di un nuovo sistema multimediale e rifinito con estrema cura (i pannelli porta sono rivestiti in Alcantara). La casa giapponese ha scelto il magnesio per i bilancieri del cambio. Un elemento di stile piuttosto controverso sono i due pomelli ricavati ai lati del cruscotto, che riprendono una soluzione vista sulla LFA per gestire diverse funzioni del quadro strumenti. L’auto può essere ordinata con cerchi in lega da 20 o 21 pollici. I fari anteriori sono a Led. Nella dotazione rientrano i più moderni sistemi di ausilio ed assistenza alla guida, compreso il Pre-Crash Safety: rileva la presenza di un pedone e frena l’auto in maniera automatica.

Lexus LC
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
102
34
19
15
20
VOTO MEDIO
4,0
3.96316
190




Aggiungi un commento
Ritratto di torque
2 marzo 2016 - 15:49
Vorrei far presente alla redazione, come nota a margine, che "cozzare" è un verbo sinonimo di scontrarsi: è inconcepibile che non si possa nemmeno scrivere còzza perché avete paura di chissà quali insulti, come se "còzza" in senso dispregiativo non lo usassero anche i bambini di quattro anni poi... A tutto c'è un limite. Adesso per scrivere "cavolo" ho bisogno anche di aggiungere "ma non è una parolaccia, è un ortaggio!"?!?
Ritratto di MAXTONE
2 marzo 2016 - 16:28
Infatti siamo sempre nel campo delle ipotesi: Può essere che abbiano ritenuto il cambio a 4 rapporti più idoneo a livello di affidabilità a poter coesistere con l'ibrido ma non è detto che un cambio a 10 rapporti sia per forza di cose inaffidabile (tant'è vero che la versione col solo motore termico ne ha quasi dieci per davvero), così come nessuno ancora conosce le effettive potenzialità di questo inedito Multi-Stage dunque prima di stabilire a priori se sia migliore o peggiore di trasmissioni montate su auto rivali, riterrei opportuno attendere test su strada accurati e ancor meglio, confronti diretti.
Ritratto di MAXTONE
2 marzo 2016 - 16:31
Rettifico: La LC500 ne ha proprio 10.
Ritratto di mario101
2 maggio 2020 - 16:38
se l'unico neo della macchina può essere il cambio, allora di nei non ce ne sono. Ci vuole solo la fortuna di provarla
Ritratto di mario101
2 maggio 2020 - 16:42
il cambio è un 10 rapporti e ti assicuro che funziona molto bene
Ritratto di AlexTurbo90
3 marzo 2016 - 00:00
Tantissima roba questa Lexus LC! E quel blu è proprio la "morte" sua. Esteticamente mi ha colpito molto di più di quanto non fece allora la LFA!
Ritratto di AlexTurbo90
3 marzo 2016 - 00:00
Tantissima roba questa Lexus LC! E quel blu è proprio la "morte" sua. Esteticamente mi ha colpito molto di più di quanto non fece allora la LFA!
Ritratto di jabadais
3 marzo 2016 - 09:57
Tra l'altro ci ritrovo qualcosa della sc che a me non piaceva ma che all'epoca faceva tanta scena...
Ritratto di MAXTONE
3 marzo 2016 - 16:06
Ho sempre amato la linea della SC 430, così ricca di personalità e audacia. Oggi a distanza di 15 anni dalla presentazione la ritengo più bella di quanto non lo fosse nel 2001, quando forse era un pò troppo futuristica e sopra le righe.
Ritratto di jabadais
3 marzo 2016 - 16:34
Le la ricordo color bronzo coi cerchi in lega che sembravano pieni. Una delle prime col tetto rigido pieghevole, vera avversaria della Mercedes sl500.
Pagine