Evora GT430: la Lotus più potente

La GT430 è l'ultima evoluzione in chiave ancora più sportiva della Lotus Evora. In vendita in Italia a 154.900 euro.

ANCORA PIÙ LOTUS - Presentata una nuova edizione del modello Lotus Evora, che rappresenta la Lotus stradale più potente mai costruita e che sarà prodotta in soli 60 esemplari. È la Evora GT430, che come lascia intuire la sigla, segna un ulteriore passo avanti nella potenza erogata dal V6 di 3,5 litri. I cavalli disponibili sono ora 436 CV a 7.000 giri, contro i 410 della Evora 410. La coppia massima è di  440 Nm a 4.500 giri. Valori che appaiono ancora più notevoli se si tiene conto che il peso complessivo della vettura è di appena 1.299 kg, in omaggio alla storica filosofia del marchio, da sempre orientato al contenimento del peso. Tutto ciò per una velocità massima di 305 km/h e uno scatto 0-100 km/h in 3,8 secondi.

TANTA FIBRA DI CARBONIO - La Lotus Evora GT430 si distingue anche esternamente, grazie all’adozione di elementi in fibra di carbonio, per i paraurti sia anteriore che posteriore, il profilo dello spoiler, l’alettone posteriore, il cofano motore e il padiglione dell’abitacolo. Ne risulta un effetto estetico decisamente grintoso assieme a un alleggerimento del corpo vettura: il peso a vuoto è 1.258 kg, cioè 26 kg in meno rispetto alla Evora GT410 (ci sono 5 kg in più per le ruote più grandi e 4 kg in più per l’alettone più ampio, ma gli interventi di alleggerimento valgono 35 kg). Altri elementi innovativi della nuova proposta Lotus sono lo scarico in titanio, il differenziale Torsen a slittamento limitato e il nuovo cambio manuale a 6 marce. 

UN’IMMAGINE SPORTIVA - La nuova Lotus Evora GT430 sviluppa quanto già proposto dalle precedenti Evora 400 e Evora Sport 410. A risultare migliorata è anche l’aerodinamica, grazie alle prese d’aria più ampie, ai dettagli rivisti del frontale e al nuovo ampio alettone posteriore. Tutto ciò si traduce anche in un nuovo look, più dinamico e sportivo, in cui domina la prominenza dei parafanghi posteriori, che accolgono le grandi ruote con cerchi da 20 pollici, su cui sono montati pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 (245/35 R19 davanti 295/30 R20 dietro). Nell’abitacolo ci sono sedili anatomici (con quelli Sparco offerti come optional), rivestimenti in pelle e Alcantara nera, oltre a inserti in fibra di carbonio sulla plancia e nelle porte. Per quel che riguarda il comportamento su strada, la nuova Lotus Evora GT430 conta su sospensioni dalla architettura sportiva e su una pressione aerodinamica di 250 kg, oltre che sugli ammortizzatori regolabili Öhlins TTX che offrono venti possibilità di regolazione. Un importante contributo alla guida viene poi dal nuovo sistema di controllo della trazione che consente di avere sei livelli di funzionamento (contando anche la sua esclusione).



Leggi l'articolo su alVolante.it