NEWS

La Lotus Exige S anche con l’automatico

24 ottobre 2014

Le Lotus Exige S Coupé e Roadster saranno disponibili da gennaio anche con un cambio automatico a sei marce.

La Lotus Exige S anche con l’automatico
SI AMPLIA LA GAMMA - Quando più di un anno fa, i nostri collaudatori misero alla prova la Lotus Exige S, fu subito chiaro che il cambio manuale a sei marce (derivato da quello della Toyota Camry), mal si sposava con il quadro generale delle prestazioni e della dinamica di marcia da vera sportiva della Exige. Si era dimostrato impreciso negli innesti e soggetto a impuntamenti, soprattutto agli alti regimi. Ma dal prossimo gennaio, i clienti Lotus potranno optare per un cambio automatico a sei rapporti (nella foto qui sotto l'abitacolo senza la classica leva, ma con i i bottoni per selezionare le varie modalità) che, a detta dell’azienda inglese, è stato sviluppato per esaltare le caratteristiche sportive della Exige S. 
 
 
È LO STESSO DELLA EVORA - L'automatico (che secondo le nostre informazioni è un Aisin U660E) è lo stesso che troviamo sulla Lotus Evora ed è stato messo a punto per lavorare al meglio su una sportiva riprogettando la gestione elettronica. Disponibile sia per la variante Coupé che per la Roadster della Lotus Exige S, cambia carattere in modalità Sport o Race grazie ad una più rapida selezione delle marce. Migliorano le prestazioni ottenute anche grazie al motore 3.5 V6 con compressore volumetrico da 350 CV e al leggero telaio in alluminio: nell’accelerazione da 0 a 100 km/h la Lotus Exige S Automatic lima un decimo alla versione con cambio manuale fermando il cronometro a 3,9 secondi. In Europa, il cambio automatico sarà proposto come optional a 2.185 euro (tasse escluse), che in Italia dovrebbero essere 2.666 euro.
Lotus Exige Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
71
25
10
2
9
VOTO MEDIO
4,3
4.25641
117
Aggiungi un commento
Ritratto di Racing75
25 ottobre 2014 - 16:23
È roba vecchia Parithebest, inutile far sopravvivere un aggeggio e andava bene 30 anni fa sulle Panda. È lento, scomodo e in più non è assolutamente vero che è da "piloti", sfatiamo questa mito tutto europeo. La frizione non serve a niente e spesso ella guida sportiva è di grande intralcio. Avere le palette al volante è un esperienza unica, come guidare in F1. Dopo che hai provato il sequenziale, il manuale non lo vuoi più, parola di chi anni fa sosteneva a spada tratta il manuale. È solo ABITUDINE, radicata ormai nella cultura europea da decenni, ma finalmente il pensiero sta cambiando. Oggi sarebbe impensabile una Ferrari manuale, sarebbe davvero fuori luogo. Ho avuto modo di provare una 430 un paio di anni fa grazio a uno smartbox che mi è stato regalato, beh lasciami dire che le palette mi hanno divertito un mondo! Tornando a guidare auto manuali mi sembra di tornare indietro di 30 anni, io nn lo voglio più! L'evoluzione va avanti, il futuro è questo, anche negli sport il manuale non esiste più da decenni, perchè continuare a produrlo? Anche perchè quello di oggi è un manuale a metá se proprio vogliamo dirla tutta: tra sincronizzatori ed elettronica ti stai solo illudendo di avere un cambio classico, con il grosso handicap di avere una frizione e non serve più a niente...
Ritratto di PariTheBest93
26 ottobre 2014 - 10:42
3
Ti invito a guardarti un minuto di questo video: attiva i sottotitoli, ti incollo la parte dove inizia... https://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=KnY6aGFYXKY#t=168
Ritratto di Racing75
26 ottobre 2014 - 20:44
Bella, ma storica, come può essere la Ferrari di Bandini! Ormai è roba del passato, vederla oggi fa persino tenerezza un auto così semplice: una Ferrari moderna è un concentrato di tecnologia inpensabile a quei tempi, altro che F40, che rimane affascinante, ma di concezine antidiluviana! Comunque il manuale sparirá nel giro di pochissimi anni, rimarrá ancora per qualche anno sulle auto di fascia bassa ed economica, poi lascerá il passo definitivamente al sequenziale. Una sportiva moderna a giorno d'oggi è improponibile col cambio automatico, Lotus era rimasta indietro mentre i clienti chiedevano a gran voce due belle palette al volante! Ora si che si ragiona! Ma chi vuoi che la compri ancora una vettura sportiva con cambio manuale? Persino sulle piccole sportive adesso sta scomprarendo, vedi la Clio RS col sui EDC, tutta un altra musica, più veloce, coinvolgente e prestazionale! Peccato per esempio invece che sulla piccola 500 Abarth invece abbiano messo un vecchio elettroattuato, altrimenti sarebbe stata la vetturetta sportiva più divertente sul mercato! Invece devi accontentaeti di un manuale stile "anni 60", bah...Cmq piaccia o no, facciamocene una ragione, il manuale ormai ha gli anni contati, almeno sulle vetture sportive...
Ritratto di Racing75
26 ottobre 2014 - 20:46
....volevo dire che "una sportiva a giorno d'oggi è improponibile col cambio MANUALE"...scusa ho sbagliato a digitare! Maledetti smartphone...
Ritratto di Chromeo
24 ottobre 2014 - 18:50
Ma l'unico tipo di automatico che dovrebbe avere al massimo, dovrebbe essere un robotizzato doppia frizione. Pensino invece a metterci un cambio migliore e un motore decente
Ritratto di Racing75
25 ottobre 2014 - 10:20
FINLMENTE e dico FINALMENTE anche la bellissima Exige con le palette al volante, e ci voleva tabto? Gelosi del successo della 4C che gli ha tolto un po' di mercato? Secondo me si, comunque era davvero il momento di passare al sequenziale, non se ne può più del manuale, roba vecchia adatta ai nostalgici e agli imoallinati della frizione! Un auto sportiva DEVE avere le palette al volante, il manuale lasciamolo alle citycar...
Ritratto di giovi11
25 ottobre 2014 - 11:17
3
Mattia ha ragione: Crocifissione! Crocifissione! Tornando all'auto quella è stupenda
Ritratto di Delicious
25 ottobre 2014 - 13:56
3
Fintanto che l'automatico rimane un optional non vedo il problema, piuttosto potevano approfittarne per aggiornare il manuale che sembra essere il tuo tallone d'Achille.
Ritratto di Necchi
25 ottobre 2014 - 14:15
PEr me, manuale, TUTTA LA VITA-...... e aspirato TUTTA LA VITA!!
Ritratto di torque
26 ottobre 2014 - 15:45
Per quanto mi riguarda, la scelta tra automatico e manuale l'ho sempre vista come strettamente collegata all'auto e al cambio che monta: non è mai un'operazione collegata alla preferenza in generale verso un tipo di cambio o un altro. Non comprerei mai, ad esempio, una 500 automatica, visto che mi sembra un'auto divertente e abbinata (in Europa) ad un pessimo "automatico". Né comprerei mai una BMW Serie 5 Touring manuale, presupponendo sia l'auto che userei per lunghi viaggi e cercando un certo comfort. Le Lotus in generale le ho sempre viste come "roba da manuale": ancora adesso le percepisco come le auto più analogiche in circolazione, dal momento che non considero auto propriamente dette le Caterham, KTM o Ariel. Ci avrei visto bene un bell'elettroattuato con palette al volante, di quegli elettroattuati non alla Citroen CMP ma alla Pagani o Lamborghini, che sono leggeri ma performanti e più "sensazionali" rispetto agli automatici classici. Tra un manuale a 6 marce e un automatico con convertitore di coppia sempre a 6 marce, sceglierei senza dubbio il manuale su quest'auto.
Pagine