A Parigi vedremo le Lotus Evora S e IPS

Sulla nuova versione S, la più sportiva, la potenza della coupé inglese sale a 350 CV. Annunciata anche la Evora IPS, con un cambio automatico a sei rapporti.

DUE NOVITÀ - La Lotus ha diffuso immagini e informazioni su due delle novità annunciate per il Salone di Parigi di fine settembre: la versione sportiva S della Evora e il cambio automatico disponibile per la coupé con il motore da 280 CV. Entrambe le novità dovrebbero essere disponibili entro la fine dell'anno.

CRESCONO I CAVALLI - Grazie alla sovralimentazione del 3.5 V6 di origine Toyota, la Evora S dispone di 350 CV a 7.000 giri, settanta in più rispetto al modello aspirato. La Lotus non dichiara se l'incremento della potenza è stato ottenuto grazie all'adozione di un turbo o di un compressore volumetrico, ma quasi certamente si tratta della seconda ipotesi. Grazie anche alla coppia di 400 Nm a 3.500 giri, secondo la Lotus, la Evora S sfiora i 280 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.


Rispetto alla Evora "normale", la S si riconosce per il vistoso estrattore dell'aria e per lo scarico singolo di forma ovale.

SOUND PIÙ EMOZIONANTE - Per far fronte alle rinvigorite prestazioni, la Evora S ha una diversa taratura delle sospensioni, un impianto frenante potenziato e modifiche all'aerodinamica con un più evoluto (e vistoso) estrattore dell'aria posteriore. Inoltre, per rendere più appagante la guida, se si preme il pulsante Sport oltre ad avere un pedale dell'acceleratore più pronto e il limitatore di giri del motore spostato più in alto, si apre una valvola allo scarico che promette un “sound” più accattivante. 
 

Prestazioni dichiarate: Lotus Evora
  Evora Evora IPS Evora S
CV/giri 280/6400 280/6400 350/7000
Nm/giri 350/4700 350/4700 400/4500
0-100 km/h 5,1 5,5 4,8
Velocità max 261 250 277
Consumo medio km/l 11,5 11,4 9,8
CO2 205 208 235
Peso in kg 1382 1436 1437

AUTOMATICO CLASSICO - A differenza di altri costruttori che propongono cambi robotizzati a doppia frizione quale alternativa ai “classici” manuali, la Lotus ha scelto di proporre un tradizione automatico con convertitore di coppia a sei rapporti denominato IPS (Intelligent Precision Shift). Sarà disponibile solo per la Evora “base” con il motore in configurazione da 280 CV: per azionarlo in modalità manuale ci sono le palette dietro al volante (nella tabella in alto le prestazioni dichiarate).


Per la Evora è disponibile un cambio automatico a sei rapporti. Per cambiare marcia in modalità manuale ci sono le levette dietro al volante.

UNA EVORA PIÙ "MORBIDA" - Come ci aveva confidato mesi fa un portavoce della casa inglese, per la sua Evora automatica la Lotus ha preferito un convertitore di coppia a un robotizzato per la maggior fluidità di guida che questo offre: l'obiettivo è quello di offrire una Evora più confortevole soprattutto per il mercato americano e asiatico, più ricettivi nei confronti di questo tipo di trasmissioni. I modelli più sportivi della Lotus, come conferma la Evora S, manterranno il cambio manuale, tanto apprezzato dai “puristi”.

> VAI AL LISTINO DELLA EVORA

> VAI AL CONFRONTO TRA LA EVORA E LA PORSCHE CAYMAN S



Leggi l'articolo su alVolante.it