NEWS

Luca de Meo (Seat): “Una Cupra a metano? Possibile”

23 febbraio 2018

Durante una tavola rotonda, a margine della presentazione del marchio Cupra, l’amministratore delegato del brand, Luca de Meo, parla del futuro.

Luca de Meo (Seat): “Una Cupra a metano? Possibile”

QUALI PROSPETTIVE - Per ora solo la Cupra Ateca, la suv da 300 CV appena svelata durante la presentazione del nuovo marchio sportivo spagnolo (vedi la news qui). Durante una tavola rotonda, però, l’amministratore delegato della Seat, Luca de Meo (nella foto, che ha voluto dar vita al brand indipendente Cupra), ha speso qualche parola in più sul futuro della Cupra: “Per ora Cupra partirà da modelli Seat per ottenerne versioni più performanti, più sofisticate, più sportiveggianti. Non potrebbe essere altrimenti. Se volessimo fare subito tutto da noi, i costi non sarebbero sostenibili, almeno al momento. Qualora le cose dovessero andare bene, come noi crediamo, allora potremmo anche toglierci qualche sfizio in più”. Tradotto: “Magari presentando modelli del tutto autonomi a marchio Cupra”. Luca de Meo lascia aperta la porta anche a possibili future Cupra ibride ed elettriche. E non solo: “Stiamo pensando anche al metano, ma in versione monovalente, ossia quasi esclusivamente a gas. Così da estrarre il meglio dal motore, ma sempre all’insegna della sportività”. Infine: “Cupra cercherà risultati anche nel mondo delle corse. Già al prossimo Salone di Ginevra vi sveleremo una sorpresa Cupra legata la motorsport”.

Aggiungi un commento
Ritratto di basti73
23 febbraio 2018 - 19:03
Già, ridicolo... Come quel gruppo che ha messo un 2 cilindri su un Alfa Romeo.
Ritratto di giorgionash
24 febbraio 2018 - 10:18
sulla MiTo... che ci può stare tranquillamente visto che è una citycar leggera.... il bicilindro è stato fatto per risparmiare sulla rca vista l'estosità di spesa... un bel turbo da 105 cv in una piccola cilindrata... brutta l'invidia....
Ritratto di tramsi
24 febbraio 2018 - 13:53
Abbonato alle idiozie: financo Marchionne ha dichiarato che non esisterà un'erede della Mito, senza contare che un'Alfa Romeo bicilindrica si commenta da sola, senza contare ancora che l'RCA si misura in cm3 non in numero di cilindri! Invidia di una bicilindrica??? Ma per favore!
Ritratto di basti73
24 febbraio 2018 - 17:41
Si tramsi!!! Tutti sono invidiosi di un Cuore Sportivo Alfa Romeo a 2(DUE) cilindri. Tu no?
Ritratto di Leonal1980
23 febbraio 2018 - 19:58
3
Penso che abarth non preoccupi molto il gruppo VW.
Ritratto di giorgionash
24 febbraio 2018 - 10:19
ma infatti... è la cupra che scimmiotta l'abarth....
Ritratto di Jumputer
23 febbraio 2018 - 23:52
E' Il metano che VAG ed i tedeschi hanno scelto insieme al "tanto fumo- poco arrosto" mild-hybrid per traghettare/temporeggiare dalla fine era dei diesel in maniera più o meno docile verso l'era ibrida/elettrica/fuel cell. Di certo è che gli unici importanti mercati "metano" sono Italia e Germania dove c'è una rete distributori importante. Grande sforzo pubblicitario per incrementare lo zero virgola% del metano in Europa. Sull'ibrido sono indietro anni e notizie come queste https://goo.gl/Z7A9nb preoccupano i tedeschi più che altri. Nel settore dove si guadagna (e loro qui guadagnano storicamente) Tesla è davanti nei numeri proprio in casa Merkel. Tanto tanto marketing ....Sono indietro nel convertire 800,000 operai e decine di fabbriche. Il metano li aiuta ad usare e far ancora fruttare la "vecchia" tecnologia. Adesso che facciano un marchio sportivo con auoto a metano ed alcuni del forum ci beccano è sintomo di come VAG riesca a pilotare il propri proseliti.
Pagine