NEWS

Mahindra KUV100: ora anche a Gpl 

21 dicembre 2018

A sei mesi di distanza dalla presentazione della Mahindra KUV100 la casa indiana annuncia la variante m-Bifuel a Gpl.

Mahindra KUV100: ora anche a Gpl 

DUE VERSIONI - La Mahindra KUV100, la citycar costruita in India, verrà offerta anche nella variante m-Bifuel a Gpl. Così come la versione benzina, la Gpl, che arriva a circa sei mesi di distanza dalla variante standard, verrà offerta in due diversi allestimenti: K6+ e K8. L'equipaggiamento delle versioni a Gpl K6+ m-Bifuel e K8 m-Bifuel, è il medesimo delle versioni benzina, tranne che per l’assenza del kit riparazione e gonfiaggio pneumatici in sostituzione della ruota di scorta, il cui spazio è destinato al serbatoio del Gpl che ha una capienza di 34,5 litri.

CAMPAGNA DI LANCIO - Le prime consegne ai concessionari della Mahindra KUV100 m-Bifuel sono previste per gennaio 2019. Per convertire le KUV100 a Gpl sono disponibili anche i kit della BRC per modificare le vetture in commercio. La BRC è un’azienda specializzata in impianti Gpl scelta dalla casa indiana per l’installazione dei kit. Il lancio della Mahindra KUV100 m-Bifuel prevede una campagna con uno sconto: aderendo al finanziamento Fiditalia si avranno 1600 euro sul prezzo di listino e 3 anni di polizza furto e incendio inclusa.

IL FINANZIAMENTO - La Mahindra Europa promuove un finanziamento con un TAN, il tasso di interesse puro applicato ad un finanziamento, del 5,25%. Questa promozione, disponibile fino dal 1° gennaio al 31 marzo 2019, sarà applicata a tutte le KUV100 m-Bifuel dotate in origine di impianto Gpl ma anche alle KUV100  benzina modificati con l’apposito kit BRC. Il prezzo al pubblico della K6+ m-Bifuel è di 13.066 euro; aderendo al finanziamento si ha diritto all’incentivo di 1600 euro e 3 anni polizza furto e incendio. Il prezzo in promozione della K6+ m-Bifuel  scende quindi a 11.466 Euro. Il prezzo di listino della K8 m-Bifuel è invece di 14.286 euro, che scendono a 12.686 euro aderendo al finanziamento.

I VANTAGGI DEL GPL - Il possesso di un’auto a Gpl, oltre ad i vantaggi economici, offre l’esenzione o la riduzione del pagamento della tassa automobilistica in molte regioni, l’accesso libero e gratuito nelle aree a traffico limitato di tanti centri cittadini, con la possibilità di circolare durante i blocchi del traffico.

Mahindra KUV100
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
49
38
22
93
VOTO MEDIO
2,9
2.859315
263




Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
23 dicembre 2018 - 20:32
Evidentemente non comprendi quel che scrivi e ti si scrive.
Ritratto di Giuliopedrali
23 dicembre 2018 - 21:34
Mi sembra che sei tu non comprendere. Cioè se Maserati o Infiniti o Subaru per quanto prestigiosi stanno per chiudere baracca e burattini da noi mentre DR non sta proprio per niente fallendo, anzi... Lincoln l'hanno mai importata in Italia? E Cadillac si virtualmente... Cioè è il mercato, l'acquirente, che sceglie cosa considera prestigioso o utile oppure no.
Ritratto di tramsi
23 dicembre 2018 - 22:29
Pedrali, l'italiano è... italiano (ma forse mastichi meglio il cinese) e si stenta a trovare SENSO logico di un tuo post, qualsiasi esso sia. Anche perché, invero, non hanno alcuna logica.
Ritratto di Giuliopedrali
24 dicembre 2018 - 08:48
O se vogliamo, restando con marchi che hanno lo stesso mercato, categoria: Fiat sta diminuendo in maniera velocissima le vendite, purtroppo, DR le sta aumentando del 400% l'anno, probabilmente per il 2019 potrebbe superare Honda, Mitsubishi o Suzuki, come aveva già fatto anni fa. Cioè l'italiano trova più interessante, non dico migliore, un auto non troppo aggiornata di origine cinese, che auto sicuramente di qualità (allo stesso prezzo) giapponesi, però pur sempre modelli non troppo studiati per il mercato europeo. Se no sarebbero tutti gli altri in ascesa e DR non guadagnerebbe il 400% annuo. O sbaglio?
Ritratto di Rav
29 dicembre 2018 - 11:42
3
Allo steso prezzo? DR attualmente diciamo che fa concorrenza a Dacia con vetture gradevoli nel design per chi cerca una low cost e ben dotate per chi non cerca una gran qualità (sedili in finta pelle e viti a vista nello stesso abitacolo). Il motivo per cui DR ha la sua clientela in Italia è perchè se uno cerca un crossover/monovolume intorno ai 15mila euro o compra una Lodgy con la sua linea da furgone anni '90, o va su una DR4. Ma non tiriamo in ballo marchi generalisti che vendono vetture a 5/10mila euro in più. A me le DR non piacciono ma le trovo ben posizionate nel loro mercato e con linee azzeccate per la loro clientela. L'ecotassa le penalizzerà perchè si avvalgono di motori non all'ultimo grido, al contrario di Dacia che potrà sempre attingere da mamma Renault. Però mettere DR a confronto con Infiniti, Lexus, Maserati ma pure Honda, non porta da nessuna parte. Come dire che Honda e Subaru vendono più di Pagani in Italia e allora sono marchi di successo qui.
Ritratto di Cosworth141090
24 dicembre 2018 - 08:43
.....e, ringraziando nostro signore, l'acquirente italiano è solo una piccola fetta del mercato globale. Ed anche le "preferenze" del nostro popolo, nella stragrande maggioranza dei casi, non riflettono quelle degli altri paesi (e men che meno la bontà di un prodotto)
Ritratto di Giuliopedrali
24 dicembre 2018 - 09:21
Voglio dire non basta il nome storico o prestigioso per vendere, se no appunto non si spiegherebbe perché in Cina Nio al primo mese di vendite vere ha già superato di tre volte Renault per esempio o Jaguar, a si ormai è più prestigiosa Nio ovvio.
Ritratto di tramsi
24 dicembre 2018 - 11:42
Da QUANDO le vendite di un prodotto in Cina ne riflettono contenuti e qualità??? Mi dici in quale prestigioso ateneo hai conseguito la laurea?
Ritratto di Giuliopedrali
24 dicembre 2018 - 12:41
Be la Nio costa dai 70.000€ in su, quindi un cinese ricco può scegliere parecchi modelli BMW, Mercedes o Cadillac o Lexus a questo prezzo, non compete con la Trabant a 3 ruote che pensi che vendano in Cina. Cioè non parliamo di compatte economiche che si vendono solo per il prezzo bassissimo. Stanno battendo la triade che spende 44 miliardi, dico miliardi (Audi) per far fronte a questa emergenza elettrica di super auto cinesi, non credo per battere la nostra fantascientifica Fiat Tipo...
Ritratto di bridge
22 dicembre 2018 - 23:01
1
Fa proprio schifo! Meglio la Panda con zero stelle EuroNCAP di sto robo!
Pagine