NEWS

La Mahindra KUV100 arriva nelle concessionarie

24 maggio 2018

I primi 100 esemplari della piccola crossover indiana sono disponibili presso la rete di vendita.

La Mahindra KUV100 arriva nelle concessionarie

1000 EURO DI SCONTO - Ordinabile in Italia da aprile 2018, la Mahindra KUV100 arriva solo ora negli autosaloni, dopo che l'azienda ha consegnato i primi esemplari disponibili. Da ora in avanti sarà possibile recarsi in uno dei 51 concessionari Mahindra italiani e provare l'auto, che nelle prime settimane di vendita si potrà ordinare con uno sconto di 1.000 euro: il prezzo base della versione K6+ è di 11.480 euro (10.480 euro con lo sconto) e per la più ricca K8 servono invece 12.700 euro. La dotazione su entrambe include nel prezzo due airbag, le ruote di 15", la connettività bluetooth, i fendinebbia e il "clima" manuale, ma non ci sono ad esempio lo schermo a sfioramento nella consolle o gli ultimi sistemi di assistenza alla guida.

LOOK DA "DURA" - La Mahindra KUV100 (leggi qui il primo contatto) è un modello che fa del basso prezzo di listino la sua carta migliore, insieme al look da fuoristrada che oggi va tanto di moda: il frontale imponente, le fiancate massicce e le protezioni nei punti più esposti della carrozzeria sono elementi di stile che regalano alla KUV100 2018 una personalità ben definita. La piccola indiana è lunga 370 cm e ha dimensioni simili alle Fiat Pana Cross e Suzuki Ignis, quindi ideali per la città. Lo stesso vale per il motore a benzina tre cilindri 1.2, che eroga 82 CV capaci di spingere la vettura a una velocità di 148 km/h. Le percorrenze dichiarate sono di 16,1 km/l, non eccezionali considerando le dimensioni dell'auto, che di contro pesa di più rispetto alle concorrenti: i 1.190 kg sono 100 in più rispetto alla Panda Cross 0.9 TwinAir e ben 380 in più rispetto alla Ignis 1.2. La trazione è solo anteriore.

Mahindra KUV100
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
23
4
18
14
51
VOTO MEDIO
2,4
2.4
110
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
24 maggio 2018 - 15:10
Accidenti. E mi pare anche che costi non troppo poco....
Ritratto di Alfiere
24 maggio 2018 - 15:55
1
Guarda la prova, c'è li il perchè...
Ritratto di gjgg
24 maggio 2018 - 15:35
1
Non penso ce la porteranno mai. Oramai anche "chi dovrebbe" ha iniziato a dare forfait a ripetizione sul portare (o far portare a qualche rivista specializzata, come faceva fino a qualche tempo fa) in quella pista ANCHE vetture sulla carta presentate come supersportive. Addirittura siamo alla situazione in cui qualche rivista che PRIMA portava a cronometrare il giro della propria pista anche le citycar e i tricicli, ORA le prove in pista le fa col contagocce. Sono bastate 2 macchine per far passare ai più la voglia di farsi cronometrare in pista. Bah
Ritratto di gjgg
24 maggio 2018 - 15:53
1
Non penso al cavallino abbiano tanto interesse a cimentarsi. E' bastato prestare qualche pezzo per mettere su un paio di Fiattalfa che già hanno combinato sfracelli (le riviste non fanno più i giri cronometrati in pista)
Ritratto di Leonal1980
25 maggio 2018 - 00:43
3
Mi sa che hai sbagliato finestra, forse volevi rispondere altrove. Assumi qualcosa?
Ritratto di str
24 maggio 2018 - 15:25
Porta posteriore stile Fiat, lancia, Alfa Romeo
Ritratto di str
24 maggio 2018 - 15:26
Serratura posteriore stile Lancia, Fiat, Alfa Romeo
Ritratto di Giuliopedrali
24 maggio 2018 - 15:41
Tutto sommato carina, ovviamente ci saranno detrattori all'infinito solo perché non è tedesca o una prestigiosissima Lancia... Invece ne vedremo di belle auto indiane. Tra l'altro Pininfarina appartiene a Mahindra.
Ritratto di Alfiere
24 maggio 2018 - 15:55
1
E li rimane
Ritratto di ziobell0
24 maggio 2018 - 16:01
con quelle ruotine e la carrozzeria alta, l'effetto carrello della spesa è assicurato; la cosa positiva è che il design non tende a scopiazzare auto più conosciute ma propone qualcosa di originale...nel bene e nel male...
Pagine