NEWS

Mascherine, nuove regole in arrivo per i viaggi: in Italia prevale la cautela

Pubblicato 13 maggio 2022

In Europa non sarà più obbligatorio utilizzare il dispositivo per i viaggi in aereo dal 15 maggio, ma l’obbligo resiste in Italia.

Mascherine, nuove regole in arrivo per i viaggi: in Italia prevale la cautela

ITALIA PIÙ PRUDENTE - In Italia si va ulteriormente verso un allentamento delle misure restrittive introdotte per arginare i casi di contagi da Covid-19, anche se in maniera più lenta rispetto alla tendenza europea. Il governo e i suoi consulenti, infatti, continuano a ribadire quanto sia fondamentale agire con cautela nella propria quotidianità se si desidera evitare di essere contagiati. 

COSA CAMBIA PER I VIAGGI IN AEREO - La prima novità viene introdotta a partire dal 16 maggio 2022, secondo quanto stabilito dall’Agenzia dell’Unione Europea per la sicurezza Aerea (Easa) e dal Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (Ecdc). Sui voli nell’Unione Europea non sarà più obbligatorio indossare la mascherina, norma valida anche negli aeroporti. Nel provvedimento si sottolinea comunque come sia comunque possibile continuare ad usarla per chi dovesse sentirsi più protetto. “Il dispositivo di protezione resta una delle difese migliori contro la trasmissione del Covid-19” - si legge. Si raccomanda inoltre il suo utilizzo per i soggetti fragili, oltre che in caso di starnuto o tosse proprio per rispetto delle altre persone con cui si può entrare in contatto. 

COSA ACCADE IN ITALIA - I comportamenti da seguire negli spostamenti restano comunque almeno parzialmente differenti nel nostro Paese. Secondo quanto stabilito nell’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza, infatti, resta obbligatorio indossare la mascherina Ffp2 sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza, oltre che su quello del trasporto pubblico locale, quelli che vengono quotidianamente utilizzati da molte persone per raggiungere il proprio posto di lavoro o di studio. La data limite per questo (salvo ulteriori proroghe) è il 15 giugno 2022. Questo vale quindi per chi viaggia su treni Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità, autobus che collegano più di due regioni, autobus adibiti a servizio di noleggio con conducente, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone, mezzi del trasporto pubblico locale o regionale come autobus, tram e metropolitane, scuolabus. 



Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
14 maggio 2022 - 09:37
ancora 130 morti al giorno quindi ha senso
Ritratto di 19andrea81
14 maggio 2022 - 09:58
In Italia morivano 350 persone al giorno per il cancro. Ora grazie al covid molto meno
Ritratto di Vincenzo1973
14 maggio 2022 - 18:54
semmai di piu. le terapie intensive intasate in alcuni periodi hanno portato, come documentato, ad un aumento dei malati perche c'e' stato un rallentamento nella diagnosi e nella cura
Ritratto di lybram
16 maggio 2022 - 07:02
@vincenzo73 tutti gli anni precedenti le terapie intensive entravano cmq in sofferenza e il covid era sconosciuto. non diciamo sciocchezze. apri il cervello.
Ritratto di Newcomer
16 maggio 2022 - 14:37
Ripassa i numeri così eviti brutte figure
Ritratto di Newcomer
16 maggio 2022 - 14:39
Naturalmente rispondevo a 19andrea81 che dopo due anni ancora non ci arriva
Ritratto di lybram
16 maggio 2022 - 06:58
@otttoz ahahahahahah... ma fattela ogni tanto qualche domanda!
Ritratto di 19andrea81
14 maggio 2022 - 09:56
In Inghilterra da più di 6 mesi vanno anche a lavorare POSITIVI al COVID !!! La trattano come un'influenza normale !!! La gente muore da sempre,qui sembra che abbiano scoperto la morte due anni fa !!!
Ritratto di Strige
14 maggio 2022 - 13:48
Infatti viaggiano sui 300 morti al giorni. Vivo a Londra e io giro ancora con la mascherina. Il motivo per cui qui si gira normalmente è perchè il governo ha deciso di anteporre l'economia davanti alle vite umane
Ritratto di MAUROXX
16 maggio 2022 - 11:32
se si danno dei dati devono essere esatti; la media dei decessi degli ultimi 30 giorni in GB è di 220, in calo rispetto ai 257 dei 30 giorni precedenti
Pagine