NEWS

La Maserati al Festival of Speed 2018: la gallery

16 luglio 2018

La grande festa dei motori di Goodwood ha avuto come protagonista anche la Maserati che ha portato la sua produzione attuale e alcune "chicche" storiche.

La Maserati al Festival of Speed 2018: la gallery


Aggiungi un commento
Ritratto di Dorian
16 luglio 2018 - 12:51
Stesso discorso fatto per Alfa Romeo. Il marmorino sta già incidendo la lapide e, mi duole scriverlo. Anche qui, progetto comune ad alfa e comune mala gestione; qui con l’aggiunta a mio inutile parere, di: una campagna pubblicitaria da bestia! Soprattutto quella radiofonica, dove fanno sentire una sgasata che, neanche davanti al bar dei tamarri in periferia. Una pubblicità che poteva accompagnare un prodotto Abarth, non un brand che, sì, sportivo, ma con una storia di eleganza e un senso di altolocato. Questa promozione da volgari smanettoni arricchiti secondo me è fuori posto. Attireranno la clientela Abarth, se se la potranno permettere....che gestione!!!
Ritratto di Giuliopedrali
16 luglio 2018 - 14:25
Tra l'altro l'Alfa 33 Imola che avevo io, aveva un sound brutale anche ma insieme elegante che non ne ho sentiti altri di qualunque marca. Comunque per essere in calo pure Maserati come vendite che per la prima volta ha auto berline e SUV al passo coi tempi, non solo fascinose, c'è qualcosa che non va come minimo a livello di qualità percepita.
Ritratto di Magnificus
16 luglio 2018 - 15:05
Quell pprrrr pprrrr della 33 elegante.?brutale.? Era una battuta vero?
Ritratto di Giuliopedrali
16 luglio 2018 - 15:16
La Imola a iniezione ultima serie era più un V8 americano, ma più elegante, se mi dici quelle delle prime serie si era solo un prrrrr!
Ritratto di tramsi
16 luglio 2018 - 15:46
Giulio, ti preg(hiam)o, dacci un taglio!
Ritratto di Leonal1980
17 luglio 2018 - 08:11
3
Per forza la qualità percepirà è bassa, riutilizzando tasti della mito, display della tipo ed altre piccolissime cose stupide....
Ritratto di Spock66
16 luglio 2018 - 15:16
In effetti mi chiedo anch'io come Maserati non sia riuscita a sfondare, neppure a livello di immagine, con l'ultima generazione di auto, che non sono poi così male. Io che ho una certa età ricordo benissimo lo scalpore che fece la Biturbo negli anni 80, e che per un certo periodo diventò l'auto "must" per chi poteva permetterselo. E questo nonostante un handling non certo al livello del marchio e delle oggettive grosse problematiche di affidabilità. Ma la Biturbo era nonostante tutto un'icona. Adesso invece la Ghibli pare molto scialba, e vederne una non scalda il cuore né eccita l'animo del pilota, anche se poi le prestazioni ci sono e anche il lusso.
Ritratto di tramsi
16 luglio 2018 - 17:49
Invero, il declino dell'immagine Maserati cominciò proprio con la gestione De Tomaso - leggasi Biturbo, che costava quanto una Thema, tanto che, all'epoca, cercai di convincere mio padre a comprare quella invece della Thema e lui scelse comunque la Lancia perché conosceva il concessionario ed era suo cliente dagli anni 60.
Ritratto di Giuliopedrali
16 luglio 2018 - 19:46
Be dai che declino dalla Biturbo, certo inaffidabile ma ha diffuso il verbo... Poi certo bellissima la Leon forse la più hatchback, però la Ghibli è davvero inconfrontabile ad una Audi A6 o una BMW serie5 pur belle, per non dire la mollacciosa Mercedes E...
Ritratto di MAXTONE
16 luglio 2018 - 20:17
1
Cosa c'entra la Leon in tutto sto discorso?
Pagine