NEWS

La Maserati al Festival of Speed 2018: la gallery

16 luglio 2018

La grande festa dei motori di Goodwood ha avuto come protagonista anche la Maserati che ha portato la sua produzione attuale e alcune "chicche" storiche.

La Maserati al Festival of Speed 2018: la gallery


Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
16 luglio 2018 - 21:28
In un commento precedente qualcuno aveva detto che anche la Leon FR fa girare la testa, confermo e anche ovviamente la Maserati Ghibli. Mentre le berline tedesche sono troppo diffuse per far girare la testa, a proposito della BMW serie4 Gran coupé (anche lei citata precedentemente) dico, è bellissima, forse l'unica tra le BMW, però è di una categoria decisamente meno esclusiva.
Ritratto di tramsi
16 luglio 2018 - 22:23
Anche la Continental GT del 2003 (che a me non piace, contrariamente all'ultima, a mio avviso bellissima) ha diffuso il verbo Bentley, ma con una buona macchina e ottimi risultati, anche in termini di immagine. Non credo che vi siano dubbi sull'appannamento del marchio indotto dalla Biturbo (che a me, oltretutto, piaceva moltissimo), anche in termini di prestigio, al di là dell'affidabilità. Già, perché anche la qualità costruttiva era... a dir poco arrangiata, seppur camuffata dai materiali usati nell'abitacolo, vistosi, ma nulla di più: assemblaggi, realizzazione dei dettagli e verniciatura erano pessimi. Quanto all'oramai leggendaria inaffidabilità, tutti sanno che (ma qui giova ricordarlo anche per quei pochi che non vissero quell'epoca o che non ne sono a conoscenza) fu la conseguenza della spericolata politica commerciale di De Tomaso (che acquistò Maserati da Citroen), che la commercializzò a sviluppo ancora incompleto. Eppoi, ribadisco, costava quanto una Thema turbo i.e., quando Maserati, ai tempi d'oro, era l'alternativa a Ferrari e Aston Martin. Con quel nome e quella storia, potrebbe far concorrenza ad Aston Martin e Bentley, ma, a guardare bene bene bene, fatica a stare alla pari con le "borghesi" concorrenti premium.
Ritratto di Giuliopedrali
17 luglio 2018 - 08:49
La Continental GT nuova l'ho vista a Torino al Valentino e lasciamo stare, quella si che è una macchina! Però quelli sono livelli da dee dell'Olimpo, mentre Maserati forse fa bene non avvicinarsi troppo a "comuni" serie5 e A6. Secondo me anche Jaguar un po' sbaglia a voler inseguire troppo queste e la serie3, dovrebbe restare più elitaria. I SUV Jaguar invece sono un rullo compressore come successo e immagine.
Ritratto di tramsi
17 luglio 2018 - 16:44
Al di là del design piacevole, la Maserati farebbe bene a non avvicinarsi troppo alle comuni 5er ed E-klasse se fosse realmente sopra!
Ritratto di Luzo
17 luglio 2018 - 08:55
in che senso M non ha sfondato? quante vetture avrebbe dovuto vendere ( aldilà dei desiderata) tenuto conto che non ha il classico 2.0 diesel ' da numero'?
Ritratto di Dr.Torque
16 luglio 2018 - 14:40
Bellissime foto, un taglio artistico oltre che documentale. Si vede l'occhio di chi non deve solo portare a casa delle immagini ma vuole comunicare la sua visione. Un salto di qualità rispetto alla media. Bravi!
Ritratto di Fr4ncesco
16 luglio 2018 - 15:22
Le proposte italiane in campo berline e SUV sono molto sexy e affascinanti con Giulia QV - Ghibli GranSport SQ4 e Stelvio QV- Levante Trofeo V8, modelli autentici con piattaforme e motori Alfa e Maserati, pur essendo dello stesso gruppo.
Ritratto di Giuliopedrali
16 luglio 2018 - 16:31
Le Maserati sinceramente sono stupende le coupé o cabrio, e la Ghibli è forse la più bella e entusiasmante tra le berline di oggi, eppure qualcosa che non va c'è, probabilmente a questi livelli si vorrebbe una qualità più "totale" "integrata" degli interni, o in alternativa un sapore artigianale, materiali, legni, design che un po' latita anch'esso.
Ritratto di Spock66
16 luglio 2018 - 16:52
Bah, mi viene davvero difficile definire la Ghibli come "la più bella e entusiasmante tra le berline di oggi".. pur riconoscendo che è una bella auto, la trovo lontana anni luce da una BMW Serie 4 o anche da una Mercedes E Coupè..e questo soprattutto se penso alla Ghibli degli anni 90, che invece era veramente un purosangue sopra gli altri. Questa Ghibli si è troppo imborghesita, dà una sensazione di pesantezza, o peggio, di normalità che un'auto così non può dare.. una Ghibli dovrebbe essere cattiva, estrema, a due porte e non quattro..e poi 250 CV su un'auto così pesante non è che siano sta gran cosa, ci passa davanti una Seat Leon Cupra o una Peugeot 308 GTi ..
Ritratto di Fr4ncesco
16 luglio 2018 - 17:32
Imho la vecchia Ghibli era fin troppo tamarra, quella attuale è una piccola Quattroporte, per non parlare dell'affidabilità. Direi che sono tra le poche auto che fanno ancora testo a se, non "omologate", con pregi e difetti. Ma le reazioni al passaggio tra una Classe E, una Ghibli o una Leon Cupra sono sempre opposte. Difficile rimanere indifferenti con una Maserati, sia che esprime critiche che fascino.
Pagine