NEWS

Maserati Ghibli e Quattroporte: anche loro in versione Trofeo

Pubblicato 10 agosto 2020

Dopo la Levante, il motore V8 3.9 bi-turbo da 580 CV viene montato sotto il cofano di Ghibli e Quattroporte, che ricevono anche varie migliorie al telaio.

Maserati Ghibli e Quattroporte: anche loro in versione Trofeo

QUESTIONE DI CV - Dopo il debutto nel 2018 della suv Maserati Levante Trofeo, anche le Maserati Ghibli e Quattroporte sono disponibili in questa sportivissima versione, che consentirà loro di sfidare le super berline tedesche come Audi RS7 Sportback, BMW M5 e Mercedes-AMG E 63 e Porsche Panamera. A caratterizzare le due nuove Trofeo è il motore noto V8 bi-turbo di 3.9 litri, costruito dalla Ferrari, capace di erogare un potenza di 580 CV a 6.750 giri e una coppia di 730 Nm costanti fra 2.250 e 5.250 giri. Il V8 non era mai stato offerto per la Ghibli, mentre la Quattoporte ne montava una versione da 530 CV.

LE PRESTAZIONI - Oltre al motore, le Maserati Ghibli Trofeo e Quattroporte Trofeo condividono con la Levante anche la trasmissione automatica a 8 rapporti, ma non il sistema di trazione, che per le berline è solo posteriore, con differenziale a slittamento limitato. Le prestazioni sono notevoli, con una velocità massima di 326 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,3” per la Ghibli Trofeo e 4,5 per la Quattroporte Trofeo. Il peso delle due berline è rispettivamente di 1.969 e 2.000 kg. Non manca il sistema Launch Control, che consente di ottimizzare trazione, cambio e motore per ottenere uno scatto da fermo il più possibile fulmineo. Il “manettino” con le modalità di guida prevede anche una posizione Corsa, per una guida dinamica che possa sfruttare tutte le potenzialità di motore e telaio.

SOSPENSIONI ATTIVE - Le Maserati Ghibli Trofeo e Quattroporte Trofeo dispongono di sospensioni a smorzamento elettronico Skyhook, che permettono di variare il molleggio, rendendo le auto più morbide o più reattive alla bisogna. Non mancano i sedili in pelle, con poltrone anteriori moderatamente profilate, e le tecnologie di guida assistita di livello 2, grazie alla quali l’auto procede da sé e resta al centro della corsia seguendo il flusso del traffico. 

PIÙ GRINTOSE - A livello stilistico, le Maserati Ghibli Trofeo e Quattroporte Trofeo si distinguono per le aperture maggiorate nel fascione anteriore, le minigonne laterali, l’estrattore posteriore ed i cerchi di 21”, oltre che per il profilo cromato nelle prese d’aria laterali. Cambiano anche i fanali posteriori (sono quelli portati al debutto dalla Maserati Ghibli Hybrid), ispirati ai gruppi ottici con forma di boomerang della Maserati 3200 GT del 1998. All’interno, è presente il nuovo sistema multimediale con schermo tattile di 10,1” basato su sistema operativo Android. Anche la Levante Trofeo riceve nuovi fanali, ma non il sistema multimediale con schermo di 10,1” (resta di 8,4”, ma con grafica migliorata).

Maserati Ghibli
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
451
73
52
47
62
VOTO MEDIO
4,2
4.17372
685




Aggiungi un commento
Ritratto di Robix_62
11 agosto 2020 - 19:24
Ma guarda Littlesea che la Cayenne costa meno della Trofeo! Solo se prendi la Turbo S hybrid da SEICENTOOTTANTA cavalli costa più o meno come la Levante Trofeo, con 100 cv extra e superbollo meno costoso (la quota di ibrido non lo paga e il motore termico ha 549 cv). Però per giudicare le auto bisogna conoscerle, bisogna usare correntemente vetture con tanti cavalli, caratteristiche speciali, qualità elevata, se no diventano solo chiacchiere da bar. Tu, ad esempio, che auto guidi di solito? Stiamo parlando di vetture da 550, 580, 680 cavalli, non di robetta da 250 o 300: la differenza è ENORME, ASSOLUTA. E' lì che interviene la necessità di sviluppo da parte di un marchio capace, avvezzo alle potenze elevate, come a confort e qualità. Se Levante fosse prodotta da Ferrari, magari ci starei al tuo discorso, ma il livello di Maserati è inferiore, pur se il marchio è legato a doppio filo con Maranello (vedasi il V8). Però io stesso mi auguro di vedere la nuova serie nel 2021 (o 22?) ad un livello superiore, rispetto alle tedesche. Ora Levante è troppo "vecchia" per competere: l'hanno imbellettata un pochino per darle una spinta e farle raggiungere il momento prossimo in cui la saluteremo per quella tutta nuova!
Ritratto di littlesea
12 agosto 2020 - 05:58
1
Ho capito...ma, ripeto, de gustibus...a me la Cayenne mette tristezza. La Levante, seppur secondo me non vera Maserati, è altra cosa. Saluti.
Ritratto di No doubt
11 agosto 2020 - 19:40
Con tutto il rispetto, io non so come si possa parlare di sportività ed emozioni su macchine con baricentro alto!!! Lo dico perché tutti i giorni uso un q7 per lavoro e ci faccio parecchia strada. Classica macchina da comprare con un bel 6 cilindri a gasolio , mettere a 130 in 8D a 1800 giri nel silenzio più ovattato e super comodissima. La moda della performance su questo tipo di macchine , per me non ha senso, ma parlo a titolo personale. Poi mi permetto di dire che provare una macchina è un po’ diverso che avere delle impressioni. Bisognerebbe andare in pista , provare dopo 5 giri con gomma calda , cose che normalmente fanno i professionisti tester o piloti che siano. E poi quale gomma?? Su quale asfalto?? E poi siamo sicuri che si riesce a portarle al limite?? Io appunto uso il suv per lavoro, poi una o due volte al mese vado a correre con i kart. Correre scusate è’ una parola grossa, cammino ogni volta cerando di migliorare. Telaio CRG motore Briggs & strutton 4T A volte bastano solo 10 Cv eh...si fila discretamente bene lontano comunque parecchio dalle performance dei KZ 2T....Ecco appunto roba da professionisti!!!
Ritratto di Robix_62
11 agosto 2020 - 20:42
Mi scuso nel dirtelo, NoDubt, ma ti sbagli. Queste sono macchine da famiglia, ma performanti. Le emozioni te le offrono, eccome! Non sono adatte alla pista (ma chi ci va in pista con la Cayenne? Solo i tester per fare un po’ di scena). Tu usi una Q7 td, io una Mercedes S63 AMG. Me lo dici che differenza fa? Il peso è simile, tu hai il baricentro un po’ più alto. Te lo dico io. La differenza vera la fanno motore, assetto e freni. Semplice. Sia chiaro, anch’io con la 911 Turbo S mi diverto sulle curve, ma ti garantisco che (in Germania?) prendo i curvoni in autostrada con la Mercedes a 250 km/h e non fa un plissé. Provaci con la Q7 turbo diesel, vedrai che non li regge. Ma sono certo che li reggerebbe perfettamente una Q8RS (quella appena presentata da 600 cv). Poi Queste “supersuv” ti danno molta più sicurezza, in ogni momento, rispetto alle stesse vetture nelle versioni meno potenti. Hai ragione tu quando scrivi che provare una macchina è un po’ diverso che avere delle impressioni. Io guido Cayenne Turbo e Macan S, per stare nei SUV: puoi credermi se ti dico che ti sbagli. Ciao!
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
12 agosto 2020 - 11:30
@sobix_62, non perdere il tuo tempo con uno così come nessun dubbio, non capisce niente di niente.
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
12 agosto 2020 - 11:30
Robix_62 non sobix_62.
Ritratto di No doubt
12 agosto 2020 - 14:59
Ciao robix ho letto con molta attenzione ciò che hai scritto e francamente credo di essere stato frainteso. Io prima di tutto parlavo, ma a titolo personale ,sul concetto che ho io di auto sportiva performante, che per quanto mi riguarda non contempla i SUV nati per altri scopi. Poi è ovvio scusa che sono macchine da drag race macchine con 600Cv , ma non sono nate per questa funzione. Io ma parlo solo per me, se avessi le possibilità userei un R8 rispetto ad un Q8 RS, perché ritengo che 500/600 kg in meno facciano una grandissima differenza. Detto questo è soltanto una differenza di approccio tutto lì. Comunque non preoccuparti che se la Q8 RS me la regalano , non faccio nessun sforzo a tenerla eh...ma se posso decidere comprerei altro Un caro saluto
Ritratto di Robix_62
12 agosto 2020 - 19:37
Certo No dubt, su questo terreno ti seguo e condivido, ma lo si capiva anche prima, quando parlavo di 911 Turbo S tra le curve: io mi ci diverto davvero ed è chiaro che il “godimento” è nettamente superiore, rispetto a quello che mi offrono Cayenne e Macan.
Ritratto di Flynn
11 agosto 2020 - 19:23
6
Assolutamente, e’ un pensiero semplice e lineare che non può che essere condiviso. Personalmente preferisco un prodotto concreto a uno appariscente. Purtroppo però tanti non la pensano così altrimenti FCA o sarebbe fallita o produrrebbe prodotti di livello ben superiori.
Ritratto di Isogrifo70
12 agosto 2020 - 14:24
1
Sbagli invece! Guarda al passato stesso dei tedeschi. Negli anni 70 Audi era un rottame se confrontato con una Lancia come pure porsche nei confronti di Ferrari . Ma un tedesco , pur di comprare made in Germany, era disposto a pagare di più per prendersi un mezzo inferiore guardando al futuro, sperando che la stessa casa in un futuro proponga qualcosa di meglio, facendo così prosperare il made in Germany. L' italiano invece guarda solo ed esclusivamente al proprio tornaconto immediato, senza valutare le conseguenze .
Pagine