NEWS

La Maserati Ghibli diventa Ribelle

27 settembre 2018

La Maserati ha preparato un allestimento speciale della sua berlina Ghibli, caricandolo di elementi “forti”. Produzione prevista 200 esemplari.

La Maserati Ghibli diventa Ribelle

PER CHI VUOLE DISTINGUERSI - Alla Maserati Ghibli non manca certo una personalità tosta e grintosa, ma al tempo stesso sempre elegante e raffinata. C’è però chi non s’accontenta e vuole ancora di più, o quanto meno vuole rendere ancora più percepibile la grinta insita nel modello. Per questi clienti la Maserati ha messo a punto la Ghibli Ribelle, edizione speciale che sarà prodotta in sole 200 unità destinate tutte ai mercati della regione Emea, cioè Europa, Medio Oriente e Africa. Le vendite inizieranno in ottobre.

IDENTITÀ IN NERO - A far diventare “Ribelle” la Maserati Ghibli sono i numerosi interventi distribuiti sia negli elementi esterni che nell’abitacolo e sotto il cofano. Cominciando dall’aspetto esteriore va detto che la Ghibli Ribelle è proposta in un unico colore: il nero Ribelle, micalizzato. Ad hoc sono anche le finiture, sia fuori che dentro l’abitacolo. Le ruote dispongono di cerchi in lega Proteo da 19 pollici, anch’essi neri con dettagli trattati con la tecnica laser e color rosso. Rosse sono anche le pinze dei freni che si intravedono al di là dei cerchi.

TUTTO IN ROSSO-NERO - Anche nell’abitacolo è il cromatismo nero/rosso che la fa da padrone nel conferire identità alla Maserati Ghibli Ribelle. Bicolore è il rivestimento dei sedili, di foggia sportiva e con meccanismo di regolazione con 12 posizioni memorizzabili. I pannelli porta hanno rivestimenti in nero, ma con i braccioli rossi. Rivestito in pelle nera è il volante. Una targhetta sulla console ricorda infine l’allestimento speciale “Ribelle”. Per chi vuole sviluppare ulteriormente la personalizzazione della Ghibli Ribelle, il listino degli optional mette a disposizione il pacchetto Ribelle Plus comprendente i vetri oscurati e laminati per un miglior isolamento termico e acustico, tetto apribile, fari adattativi con tecnologia full-LED Matrix e impianto audio esclusivo Harman Kardon.

CON I TRE MOTORI DEL MODELLO - La Maserati Ghibli Ribelle viene proposta con la possibilità di scelta tra i tre motori presenti nella gamma del modello: il turbodiesel V6 3.0 da 275 CV e il V6 a benzina di 2.979 cc, twin-turbo, in due livelli di potenza: 350 CV con coppia massima di 500 Nm nell’arco di regimi da 1.750 a 4.500 giri/minuto in overboost; e 430 CV a 6.500 giri, con coppia massima di 580 Nm da 2.250 a 4.000 giri.

Maserati Ghibli
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
429
60
52
42
56
VOTO MEDIO
4,2
4.19562
639


Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
27 settembre 2018 - 14:13
La tempistica non riflette completamente il gap dinamico/prestazionale... Non a tutto tondo almeno, sono due parametri differenti il dinamismo e la potenza. Anyway la M5 è la berlina più performante del segmento come handling e equilibrio tra potenze e doti meccaniche, non saprei quantificare ma la nuova M5 è un gioiellino penso sia superiore alla Ghibli, ma è anche normale. Non è nei fini della Ghibli essere una berlina da cordoli mentre lo è già più la M5. La base meccanica inoltre è piuttosto datata per la Ghibli, per quanto abbiano potuto aggiornarla. La M5 è uscita l'altro ieri completamente riprogettata
Ritratto di nickthree
27 settembre 2018 - 14:26
1
Grazie x l'intervento, finalmente un commento sensato per rispondere al mio interessante quesito. Secondo i talebanalfiattari invece la ghibli (rigorosamente 3.0 jtdm) dovrebbe essere un alternativa alla Rolls-Royce Ghost 6.6 V12 612hp by BMW quindi i tempi in pista non contano, anche se in pratica le caratteristiche di ghibli sono le stesse che trovi su un 530d, A6 3.0 TDI o E 350 CDI (si fa x dire visto che la triade offre molto di più). La alfa seg E invece umilia la BMW M5 solo che si sono dimenticati di farla… O forse è un auto top secret che vendono soltanto a chi è dentro alla setta e non gira su strada ma nei bunker segreti FCA assieme a tipo Abarth, giulia gta e station wagon/coupe varie...
Ritratto di AMG
27 settembre 2018 - 15:05
Eviterei di cadere nelle banalità dei confronti per partito preso, grazie. La tua domanda ha senso se la poni con la dovuta serietà, non se la prendi come un gioco per evidenziare la mancanza di un'Alfa che competa nel target della M5. Probabilmente se ci si mettono come hanno dimostrato di saper fare con la Giulia QV, potrebbero anche superarla, tuttavia non hanno i FONDI ECONOMICI; non certo la voglia di tornare a dar prestigio al marchio.
Ritratto di Agl75
27 settembre 2018 - 22:15
@Amg quoto interamente l’intervento. Tra 5 anni, mercato permettendo, probabilmente rivedremo un’Alfa rinnovata e brillante. FCA sta facendo i passi giusti da un punto di vista industriale: espansione tramite acquisizioni, azzeramento del debito, aumento del circolante, valorizzazione di prodotti con maggiore marginalità, spinta sui siti produttivi più prestazionali e flessibili. Che piaccia o meno, o così o si salta. Il tifo per un marchio (un partito, o che altro) per partito preso, lascia il tempo che trova e dimostra scarsa intelligenza. Le critiche costruttive sono invece stimolanti.
Ritratto di nickthree
27 settembre 2018 - 17:02
1
Ma quanti espertoni in una sola volta, c'è da chiedersi dove eravate quando un certo gjgg twinturbo nicktwo paragonava le Porsche Panamera con delle giulia (quelle invece sono dello stesso target?). Comunque più che mezzo secondo ci sarebbe eventualmente mezzo minuto sul ring... non so se mi spiego.
Ritratto di gjgg
27 settembre 2018 - 17:21
1
Veramente un'infinità di testate - riviste -siti hanno intitolato che la Panamera era diventata la berlina più veloce al mondo battendo la Giulia. E poi hanno controtitolato che la Giulia l'aveva risuperata, la Panamera
Ritratto di nickthree
27 settembre 2018 - 17:40
1
Veramente un'infinità di testate hanno semplicemente fatto un articolo, senza tartassare un blog intero per mesi come un certo gjgg nicktwo twinturbo che sotto ogni articolo doveva confrontare la Panamera con la giulia. Poi se uno riesce a confrontare una Panamera con una giulia allora il paragone BMW Serie 5 vs ghibli diventa un confronto perfetto. Io però sto ancora aspettando di sapere il gap prestazionale fra M5 e ghibli più performante, per sapere dove posizionare tale vettura nella classifica globale (speriamo che almeno un po' meglio di Golf GTI Clubsport riesca a fare con questa versione "ribelle")
Ritratto di Tridente
25 aprile 2019 - 21:22
2
Secondo te per "posizionare tale vettura nella classifica globale" bisogna valutare solo lo 0-100 , il quarto di miglio e il tempo sul giro? Ci sono ben altri aspetti che vanno oltre i freddi numeri. E questi aspetti, con una Ghibli SQ4 si apprezzano nella vita di tutti giorni, anche se prende un secondo sul 0-100 rispetto all M5... Te lo garantisco. ;)
Ritratto di gjgg
27 settembre 2018 - 14:43
1
Io vedo Maserati molto più vicina a Aston che a Triade, o almeno qualcuno che si prenda una Maserati per fare traversi di potenza (come spesso si vede nelle prove di M5 E-Amg, ma anche la stessa Mercedes AMG GT Coupé 4 del precedente articolo) onestamente non ce lo vedo. Poi degustibus
Ritratto di AMG
27 settembre 2018 - 15:03
Maserati non è più vicina ad Aston. Semplicemente oggi non se lo può permettere. Con l'arrivo della Ghibli e della Levante dopo hanno aggiustato il tiro, in basso. Sfruttando un brand che storicamente era esattamente nel range dell'Aston Martin, hanno voluto produrre autovetture di rango significativamente inferiore, sminuendo al tempo stesso inevitabilmente il marchio stesso. Maserati oggi vuole essere al pari delle auto della triade, con i dovuti aggiustamenti e un brand storicamente e nell'immaginario anche odierno sicuramente più appetibile, tuttavia se non ci riesce a starci al passo, questo si traduce in un confronto avvilente. OK i motori, ok il sound e ok i rivestimenti dei sedili delle Maserati, oltre al brand e al design accattivanti. Ma se entrano in produzioni di numeri più grandi come vogliono fare ci si ritrova a confrontarsi con molta tecnologia (recentemente adottata anche dalle Maserati con dei buoni restyling, ma certamente non al passo con gli ultimi modelli della triade) e investimenti e aggiornamenti costanti, non esiste che un modello resti in vita senza aggiornamenti significativi come la GranTurismo, sulla Ghibli questo non se lo possono permettere. E difatti il boom di vendite per il marchio lo hanno avuto, e il conseguente crollo delle vendite a posteriori quando si è sdoganata la "Maserati per tutti" (o quasi)
Pagine