NEWS

Maserati Grecale: costruito l’esemplare n°1

Pubblicato 27 gennaio 2021

Presente Carlos Tavares, ceo della Stellantis, a Cassino è stata assemblata la prima Grecale: la produzione in serie inizia a ottobre 2021.

Maserati Grecale: costruito l’esemplare n°1

PRODOTTA A CASSINO - La Maserati Grecale è la nuova suv medio-grande (lunga circa 480 cm) del tridente il cui arrivo nelle concessionarie è previsto entro la fine del 2021. Costruita utilizzando come base il pianale dell’Alfa Romeo Stelvio, come quest’ultima sarà prodotta nello stabilimento di Cassino. Essendo un modello strategicamente molto importante per il futuro della casa, all’uscita dalle linee di produzione dell’esemplare zero della Maserati Grecale, era presente anche il nuovo ceo della Stellantis, Carlos Tavares. Gli esemplari di pre-serie, debitamente camuffati come da tradizione, verranno utilizzati dalla Maserati per effettuare i consueti test su strada così da arrivare alla validazione dell’unità che, a partire da ottobre, verrà prodotta in serie.

ANCHE ELETTRICA - La Maserati Grecale, che riprende la tradizione introdotta nel 1963 con la Mistral di utilizzare il nome di un vento per una vettura, sarà leggermente più piccola della Levante e, grazie alle modifiche alla piattaforma “Giorgio”, entro il 2022 sarà proposta anche in una variante completamente elettrica con batteria da 90 kWh e sistema di ricarica a 800 volt.


> Nei disegni di questa pagina la nostra ricostruzione di come sarà la Maserati Grecale.

4 CILINDRI, POI FORSE 6 - Ancora non sono trapelate le specifiche dei motori della Maserati Grecale, ma si ipotizza la presenza di un 4 cilindri 2.0 a benzina con sistema ibrido leggero a 48 volt, lo stesso che ha esordito di recente sulla Ghibli, che dovrebbe avere 330 CV. Ci potrebbe essere anche la versione non ibrida da 280 CV. Più avanti potrebbe poi arrivare una versione supersportiva equipaggiata con il nuovo V6 di 3.0 litri Nettuno della MC20 (qui per saperne di più). Certa la presenza di sistemi di assistenza alla guida conformi al livello 2 e di un completo sistema multimediale interfacciabile da remoto con lo smartphone.

DAI 70 MILA - Per la Maserati Grecale si può ipotizzare un prezzo di partenza di circa 65-70.000 euro, simile a quello della sua rivale più diretta, la Porsche Macan.





Aggiungi un commento
Ritratto di zero
29 gennaio 2021 - 00:40
Le fusioni non esistono, caso mai, a livello "legale" (non "legislativo"). E infatti è così anche in questo caso: giuridicamente, è appunto FCA che assorbe Groupe PSA. Infatti, è proprio la holding olandese FCA N.V. che cambia il suo nome, diventando Stellantis N.V., mentre PSA si dissolve nel nulla e i vecchi azionisti PSA riceveranno 1742 azioni FCA per ogni titolo PSA detenuto. La maggioranza dell'azionariato ad Exor conferma il tutto. Per il resto, Tavares ha semplicemente scelto le persone che lui reputa migliori: quando, speriamo tra cent'anni, Tavares lascerà il posto a qualcun altro, anche lui sceglierà gli uomini che lui riterrà più adatti. Non esiste motivo alcuno (né legale né pragmatico) per ipotizzare una "acquisizione" di FCA da parte di PSA.
Ritratto di Andrea1969RM
29 gennaio 2021 - 00:44
Dire che PSA sparisce è sbagliato,magari... Si dovrebbe rafforzare acquisendo le quote dei cinesi e dello stato ed arrivare vicino ad Exor. Per il resto, sono d’accordo con lei.
Ritratto di zero
29 gennaio 2021 - 01:53
@Andrea1969R Intendevo dire che PSA sparisce come società (gli americani direbbero company): legalmente, si scioglie. È toccato alla società FCA trasformarsi in STELLANTIS, cambiando la denominazione sociale e accogliendo al proprio interno i nuovi soci, i quali hanno appunto avuto 1742 azioni Stellantis per ogni azione ex-PSA.
Ritratto di Oxygenerator
29 gennaio 2021 - 01:10
@ zero. Lo dica al sole 24 ore ed anche a questa testata, tra le altre. Psa, tecnicamente compra fca. L’ han scritto tutti giornali. Sbagliano tutti ? Se lei è un membro interno ed ha notizie di prima mano, ci illumini. Non sull’azionariato, che è frutto di accordi economici interni, ma sull’effettiva compravendita e sulla composizione del gruppo dirigente.
Ritratto di zero
29 gennaio 2021 - 02:06
@Oxy Non si tratta di sbagliare o meno, ma di considerare tutti i dati. Tutta la stampa da lei citata ha fatto riferimento esclusivamente ad un dato, vale a dire... Per esigenza tecnica, gli operatori telematici dei mercati finanziari richiedono che nel modulo prestampato da presentare sul mercato venga sempre indicato un acquirente e un compratore, in due campi affiancati: è stato indicato come acquirente PSA, ma è ridicolo marciarci perché in qualche modo si sarebbe dovuto adempiere ad una formalità puramente modulistica e ugualmente avrebbe fatto discutere se ad essere indicato nella casella acquirente fosse stato PSA. La realtà è che tutto finisce lì, perché poi quel foglio di carta cessa di avere qualunque funzione. Quando qualcuno acquista qualcosa, non nasce un nuovo soggetto giuridico omnicomprensivo (come Stellantis), ma l'acquistato entra nel soggetto esistente o al massimo su costituisce un nuovo soggetto controllato dal soggetto acquirente: esempio di scuola, Fiat acquisisce Alfa Romeo che - dopo la parentesi Alfa Lancia Industriale - confluisce in Fiat Auto. Qui, invece, FCA non è entrata in PSA, ma PSA ed FCA hanno costruito un soggetto nuovo con quote societarie costruite in modo tale che nessuno possa prevalere sull'altro. Come se non bastasse, torno a ripetere che, giuridicamente sarebbe addirittura FCA ad assorbire Groupe PSA: infatti, è proprio la holding olandese FCA N.V. che cambia il suo nome, diventando Stellantis N.V., mentre a PSA è toccato sciogliersi, con i vecchi azionisti PSA che hanno ricevuto 1742 azioni FCA per ogni titolo PSA detenuto. E contratti e atti giuridici valgono "leggermente" di più di un moduletto di una pagina da consegnare al tavolo di una borsa valori. La stampa va (che sia Il Sole o che sia AlV) vanno tutte un po' sempre alla ricerca dello scoop e del titolo acchiappa-click e accendi-flame. Ma a tutti noi tocca discernere con spirito critico.
Ritratto di zero
29 gennaio 2021 - 00:50
@Vincenzo1973 È vero, ribadire le stesse cose è stancante. Però bisogna pur farlo... Non tanto per far cambiare idea agli haters di mestiere (ché tanto mentono sapendo di mentire), quanto per non innescare un silenzio-assenso a strane teorie che sono offensive per chiunque abbia un minimo di raziocinio. Non dimentichiamoci mai che questi che oggi dicono che la FCA degli Agnelli-Elkann se l'è comprata la PSA sono gli stessi che anni fa scrivevano che gli Agnelli-Elkann avevano venduto la Fiat alla Chrysler.
Ritratto di Oxygenerator
29 gennaio 2021 - 01:19
@ zero. Lei scrive solo perchè è un fan, non perchè ci sono gli haters. Lei è un tifoso di qualsiasi cosa provenga o faccia parte della galassia agnelli. Quelli che lei giudica haters, sono quelli che s’informano e riportano. D’altronde il blog è pieno delle sue e delle vostre balle, inventate di sana pianta. Siete in due o tre, sempre ammesso che non siate solo uno, con seri disturbi. Buon tifo, ma dovrebbe rivolgere le sue attenzioni al calcio, le è più attinente.
Ritratto di Oxygenerator
29 gennaio 2021 - 01:21
Ah a proposito, mi trova lo scritto dove affermavo che Fiat era stata venduta alla Chrysler ? La ringrazio.
Ritratto di zero
29 gennaio 2021 - 02:27
@Fiat venduta a Chrysler. Per soddisfare la sua richiesta, dovrei andare a trovare (sempre che ciò sia tecnicamente possibile) discussioni del 2014 e del 2015. Ma anche no... Le posso suggerire di confrontarsi sull'argomento con quei due-tre utenti (sempre gli stessi) con i quali puntualmente entra in cordata in ogni discussione. Pensi un po'... Distanze siderali mi dividono da Pedrali, ma talvolta gli ho comunque dato ragione, concordando con lui. È matematicamente impossibile che solo voi tre-quattro non discordiate mai su nulla e non concordiatate mai su niente con chi mediamente la pensa in modo diverso da voi. Questa chiamasi faziosità.
Ritratto di Oxygenerator
29 gennaio 2021 - 08:01
@ zero. Le rispondo io. Mai. Mai detto una simile falsitá. Guardi che io concordo spesso con molti utenti del blog, magari anche solo in parte. Non concordo con i fans. Gli schierati. Gli appecorati verso Fiat prima, fca, poi, e Stellantis adesso. Mal sopporto gli acritici e chi cerca di piegare la realtá ai propri desideri. Le persone come lei zero, e vincenzo1973. Oltretutto vorrei anche sapere, a voi due che vi frega, di Fiat , fca, Stellantis ? Perchè avete comprato un’alfa Romeo o una Fiat vi sentite parte della casa ? Siete tifosi della Juventus e quindi grati alla famiglia ? Oppure pensate di “ tifare Italia “ e quindi per abitudine, tifate ex aziende italiane defunte ? È un esercizio di kazzeggio il mio, per cercare di capire, come si può formare un pensiero unico come il vostro.
Pagine