NEWS

Maserati Grecale: costruito l’esemplare n°1

Pubblicato 27 gennaio 2021

Presente Carlos Tavares, ceo della Stellantis, a Cassino è stata assemblata la prima Grecale: la produzione in serie inizia a ottobre 2021.

Maserati Grecale: costruito l’esemplare n°1

PRODOTTA A CASSINO - La Maserati Grecale è la nuova suv medio-grande (lunga circa 480 cm) del tridente il cui arrivo nelle concessionarie è previsto entro la fine del 2021. Costruita utilizzando come base il pianale dell’Alfa Romeo Stelvio, come quest’ultima sarà prodotta nello stabilimento di Cassino. Essendo un modello strategicamente molto importante per il futuro della casa, all’uscita dalle linee di produzione dell’esemplare zero della Maserati Grecale, era presente anche il nuovo ceo della Stellantis, Carlos Tavares. Gli esemplari di pre-serie, debitamente camuffati come da tradizione, verranno utilizzati dalla Maserati per effettuare i consueti test su strada così da arrivare alla validazione dell’unità che, a partire da ottobre, verrà prodotta in serie.

ANCHE ELETTRICA - La Maserati Grecale, che riprende la tradizione introdotta nel 1963 con la Mistral di utilizzare il nome di un vento per una vettura, sarà leggermente più piccola della Levante e, grazie alle modifiche alla piattaforma “Giorgio”, entro il 2022 sarà proposta anche in una variante completamente elettrica con batteria da 90 kWh e sistema di ricarica a 800 volt.


> Nei disegni di questa pagina la nostra ricostruzione di come sarà la Maserati Grecale.

4 CILINDRI, POI FORSE 6 - Ancora non sono trapelate le specifiche dei motori della Maserati Grecale, ma si ipotizza la presenza di un 4 cilindri 2.0 a benzina con sistema ibrido leggero a 48 volt, lo stesso che ha esordito di recente sulla Ghibli, che dovrebbe avere 330 CV. Ci potrebbe essere anche la versione non ibrida da 280 CV. Più avanti potrebbe poi arrivare una versione supersportiva equipaggiata con il nuovo V6 di 3.0 litri Nettuno della MC20 (qui per saperne di più). Certa la presenza di sistemi di assistenza alla guida conformi al livello 2 e di un completo sistema multimediale interfacciabile da remoto con lo smartphone.

DAI 70 MILA - Per la Maserati Grecale si può ipotizzare un prezzo di partenza di circa 65-70.000 euro, simile a quello della sua rivale più diretta, la Porsche Macan.





Aggiungi un commento
Ritratto di zero
29 gennaio 2021 - 02:19
@Oxy Ma quale fan. Deus solo sa quanto ho bastonato Marchionne negli anni passati. Non ha memoria, o forse non frequentava ancora queste pagine. Mai inventato nulla, e mi si provi il contrario. Nei miei contributi mi sono sempre attenuto ai fatti e solo ai fatti. È più inverosimile e fazioso l'atteggiamento di chi non trova mai e dico mai nulla di buono, neanche una virgola, in ciò che un attore fa (in questo caso, FCA/PSA/STELLANTIS), piuttosto che l'atteggiamento di colui che ora critica ora apprezza. Se, quando due parti si confrontano, una finisce sempre con l'offendere citando balle e dinosauri, mentre l'altra espone i propri punti di vista argomentando, qual è la parte "tifosa" e "hater" è evidente.
Ritratto di Oxygenerator
29 gennaio 2021 - 07:46
@ zero. Lei è sempre schierato dalla parte degli “ agnelli o adesso elkann “. Perennemente e totalmente acritico. Dire che i motori termici sono per me da dinosauri, non é un’offesa per nessuno in particolare. È lei che divide l’argomento tra tifosi e haters, perchè il suo centro è il gruppo agnelli o come temo, il calcio, di cui, sará un tifoso, visto che questa è la sua impostazione mentale. Lei nel suo profilo sotto la dicitura auto stupende ha posizionato 15 auto di cui 13 di fca ( tra le quali panda e 164 ) di cui una ancora non costruita ( tonale ) Le sue prove sono 3 auto di fca ( peraltro mi scusi, ma le trovo orrende ). Nella sezione pessime, sempre su 15 auto, lei mette tutte le elettriche, anche Tesla, e ne mette 8 tedesche. Lei forse in buona fede e in totale contrasto tra ciò che crede di dire e ciò che effettivamente dice, non si crede un fazioso, ma lo è. Lei è la personificazione della faziositá. Magari inconsapevole, per essere gentile nei suoi confronti, ma ciò non cambia l’esito del discorso. Lei usa un unico punto di vista. Ed è quello di fca. È suo malgrado, totalmente schierato.
Ritratto di Andrea1969RM
29 gennaio 2021 - 10:56
Anche io ricordo benissimo i titoli: Fiat diventa americana!!! Comprata da Chrysler!!!! Guarda @zero che questo riflette, secondo me, il senso di inferiorità ingiustificato degli italiani, se anche la stampa specializzata tipo sole24 scriveva così. Nel caso FCA PSA, mi sembra che il fronte francese sia vicino a quello Agnelli, vedremo in futuro. Non vorrei un coinvolgimento a Renault con predominio sul capitale dello stato francese, forse è fatta economia. Un’ultima riflessione: per capire chi comanda in assemblea, a parte i soliti noti(Agnelli/Peugeot/Francia/Dongfeng), il resto del capitale che lo detiene? Non sarà tutto azionariato diffuso...
Ritratto di troy bayliss
29 gennaio 2021 - 08:12
1
A zero. Non ho seguito il primo pianto di Stellantis anche perchè...ci siamo capiti. Nella lettura dei diversi commenti su chi comanda in stellantis, e non intendendomi di economia e regole di compra/vendita di società ecc, mi pare che il tuo commento sia stato pertinente e espresso con competenza e cognizione di causa.La reazione di Oxygenerator ai suoi commenti, che x altro da del fanciullo a chi non la pensa come lui, me ne conferma l'autorevolezza.saluti
Ritratto di Oxygenerator
29 gennaio 2021 - 17:39
@ troy bayliss Io non do del fanciullo a nessuno. Ho presupposto, dal tono del commento del sig merigo2005 e dalla data scritta nel suo nick name, che potesse essere una persona molto giovane. Da un adulto cosciente e formato, mi aspetto una profondità di vedute diverse da quelle usate nel su citato commento.
Ritratto di Fantomas72
28 gennaio 2021 - 10:53
@BioHazard ma dove vivi ..!?? La capacità di PSA di vendere ai clienti sempre più versioni meglio equipaggiate, quindi più costose, in ciascuno dei suoi marchi (Peugeot, Citroën, DS , Opel), produce risultati spettacolari. Soprattutto, il margine operativo è salito a 6,3 miliardi di euro per raggiungere l’8,5% (2019) Meglio del gruppo Volkswagen (7%), ma anche, a sorpresa, di BMW (6,4%) o Daimler (5,6%)...
Ritratto di Flynn
28 gennaio 2021 - 23:04
La clientela di PSA si accontenta dei 3 motori che propongono, questa è la sua fortuna.
Ritratto di emergency
29 gennaio 2021 - 09:22
Confermo quanto da lei detto e Signor Fantomas In PSA sono consapevoli che oramai l'innovazione è tutto non solo più restyling come fanno altre case Europee ma veri e propri cambiamenti, poi l'accordo con FCA la dice lunga i motori FCA che a uno piacia o no sono i migliori sul mercato.
Ritratto di Rav
28 gennaio 2021 - 22:50
3
Quindi la tua più grande speranza da italiano è che un'alleanza di un gruppo che ha sedi e indotto anche in Italia fallisca, lasciando senza lavoro persone e famiglie italiane tra le sedi del gruppo e le aziende dell'indotto che producono componentistica e offrono consulenza. Mi sa che dovete rivedere le vostre speranze, italiani. Ricordo la storiella del toro che si tagliava i gioielli per far dispetto alla Mucca.
Ritratto di Alex1111
29 gennaio 2021 - 19:53
1
Sono totalmente d'accordo con lei. Da quando è stata svenuta chiudo anche io. Non le compro macchine francesi.
Pagine