NEWS

Maserati Levante Trofeo: la più “cattiva” ha il V8

29 marzo 2018

Il motore 3.8 della Levante Trofeo eroga 590 CV e rende la suv molto più grintosa, complici le modifiche all’assetto e ai freni.

Maserati Levante Trofeo: la più “cattiva” ha il V8

A TUTTA POTENZA - La Maserati Levante era disponibile finora soltanto con motori 6 cilindri a benzina e gasolio. Quest'anno però arriva il più coinvolgente V8, mostrato in anteprima al Salone dell'automobile di New York sotto il cofano della Maserati Levante Trofeo V8, una versione che porta all’esordio anche nuove tecnologie per la sicurezza e l’assistenza alla guida. Il “pezzo forte” della Maserati Levante Trofeo è ovviamente il motore V8 biturbo di 3.8 litri, lo stesso dell’ammiraglia Quattroporte GTS, potenziato di 60 CV (per complessivi 590 CV oltre a 730 Nm di coppia a 2.250 giri) e costruito dalla Ferrari a Maranello. I tecnici hanno lavorato in profondità sul 3.8, ridisegnando il basamento e aggiornando una lunga serie di parti meccaniche: dall’albero motore alla pompa dell’olio, dai turbocompressori ai pistoni e agli alberi a camme.

ASSETTO RIVISTO - Le modifiche si sono rivelate molto efficaci, tant’è che il V8 3.8 della Maserati Levante Trofeo è il motore con la più alta potenza specifica (156 CV/litro) mai prodotto dalla Maserati. Il costruttore modenese dichiara per la “suvona” un’accelerazione 0-100 km/h in 3,9 secondi e una velocità massima di 300 km/h, valori di tutto rispetto per una vettura lunga 500 cm e larga quasi 200 cm. Il peso superiore a 2.000 kg non dovrebbe rappresentare un grosso ostacolo al piacere di guida, stando alla Maserati, che ha lavorato per mantenere l’ottimo bilanciamento dei pesi tipico della Levante (sono al 50:50 fra le parti anteriore e posteriore), rivedere la taratura delle sospensioni ad aria e migliorare l’impianto frenante, in grado di arrestare l’auto da 100 km/h in 34,5 metri. La trazione integrale permanente e il cambio automatico a 8 marce completano la dotazione tecnica.

ARRIVANO I FARI A LED - L’allestimento della Maserati Levante Trofeo V8 prevede cerchi in alluminio forgiato di 22” e dettagli più grintosi per la carrozzeria, a partire dalle cornici nere dei fendinebbia fino alle scritte Maserati con finitura cromata nera. All’esterno si trovano inoltre sfoghi dell’aria maggiorati sul fascione, mostrine laterali e il “labbro” sul paraurti in fibra di carbonio, un nuovo scivolo posteriore ed i fari anteriori a led, non disponibili sulle Maserati Levante in vendita finora che migliorano la visibilità di notte. Nuovi sono anche la modalità di guida Corsa (meno “filtrata”) e il sistema di controllo integrato del veicolo, una dotazione che affina il comportamento su strada dell’auto utilizzando i sistemi di bordo per anticipare eventuali errori nella guida sportiva. Non manca il sistema launch control per le partenze al fulmicotone. L’interno è anch’esso di foggia sportiva, grazie ai sedili in pelle con cuciture a contrasto, dettagli in fibra di carbonio (fra cui le palette del cambio) e la grafica rinnovata della strumentazione. La Maserati Levante Trofeo verrà costruita dall’estate 2018 e sarà disponibile all’inizio in Canada, Stati Uniti e alcuni paesi fuori dall’Europa.

Maserati Levante
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
186
44
32
17
20
VOTO MEDIO
4,2
4.20067
299
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
29 marzo 2018 - 11:18
Giusto un filo tamarra eh? Poi in questo colore opaco... OK. Comunque benché sia esageratissima penso che sia forse la prima Levante che non mi dispiace. Ho sempre trovato orribile il frontale del modello ma grazie al nuovo paraurti (esagerato sì ma fatto da forme più appropiate) l'effetto così malvagio qua è evitato... Alla fine poi anche i dettagli degli interni e delle finiture, le piccole cose che comunque non me la facevano apparire tanto eccezionale qua sono tutte ribaltate. Se guardi le piccole cose trovi la conferma che hai per le mani una signora auto. Anche il motore aiuta immagino. Quindi andò contro la mia stessa opinione ma questa versione è un vanto per Maserati (e la sua recente strategia di mercato). Grande auto, grande meccanica e gran lusso. Solo forse è fin troppo basa per potersi definire suv. O sbaglio? La Macan nel paraurti anteriore non resta un attimo più alta?
Ritratto di bridge
29 marzo 2018 - 22:47
1
La Maserati Levante è un crossover suv e non un SUV indipendentemente dall'altezza da terra. Come le sue rivali Audi Q7, Mercedes GLE , BMW X5 ecc... Il Range Rover Sport invece è classificato come SUV come lo erano la Jeep Grand Cherokee fino al 2010 (l'ultima generazione invece viene classificata come un crossover suv) e la prima Mercedes Classe M (la W163).
Ritratto di Boys
2 aprile 2018 - 15:12
1
bridge concordo..
Ritratto di GranNational87
29 marzo 2018 - 11:49
3
Io già faccio fatica a digerire i SUV....poi i SUV scomodi grrrrr...peggio che andar di notte... bell'esercizio di stile certo, però se penso a Maserati mi viene in mente una grancabrio col v8 aspirato...
Ritratto di piero favario
30 marzo 2018 - 14:21
Per digerire i SUV bisogna prima poterli mangiare!
Ritratto di luperk
29 marzo 2018 - 12:05
Certo che le suv italiane in 3 anni sono passate da 0 ad essere al pari con le tedesche. Una delle mie preferite è la ares x raid, base tedesca ma costruzione italiana
Ritratto di orsogol
29 marzo 2018 - 12:10
1
Fulgido esempio di alta tecnologia italiana di cui si può andare fieri, a prescindere da ogni altra considerazione. Purtroppo ne venderanno un centinaio se va bene, di cui forse una decina in Italia a causa dello scriteriato superbollo di 20 € per ogni Kw sopra i 185. Quando vogliamo farci del male ci riusciamo sempre alla grande. Speriamo nel nuovo Governo del quale per ora non si intravede nemmeno l'ombra.
Ritratto di GiO1975
29 marzo 2018 - 12:25
sembra uscita dal set cinematografico di MADMAX...
Ritratto di Ivan92
29 marzo 2018 - 12:53
6
Questa versione era indispensabile e va a colmare finalmente una grossa lacuna che non avrebbe mai dovuto avere una Maserati (anche se Sport Utility Vehicle), con un mercato che offre la BMW X5 M da 575 cv, la Porsche Cayenne Turbo da 550 cv e la Mercedes GLE 63 AMG S da 585 cv il precedente top di gamma 3.0 cm3 V6 da 430 cv non poteva minimamente competere con la concorrenza di punta, ora invece c'è finalmente anche un esclusivo V8 da 590 cv. Adesso però sarebbe ora di rendere ancora più esclusiva anche la Maserati Ghibli perchè anche lei ha una lacuna importante nella versione top di gamma che la rende molto meno interessante delle concorrenti che oramai arrivano a 600 cv. È perchè no, magari rendere reale anche l'Alfieri che è l'unica ad incarnare il vero spirito Maserati.
Ritratto di Leonal1980
1 aprile 2018 - 09:09
3
Eh si dell'alfieri c'è proprio bisogno e con la stessa piattaforma, una alfa 6C. Ma son lenti, leeeentiiii lentisssiiimiiii... esce 1 auto all'anno.
Pagine