NEWS

La Maserati Quattroporte si rifà il look, ma non solo

13 giugno 2016

La Maserati Quattroporte in questo 2016 cambia nell'estetica e a livello di equipaggiamento, grazie ai nuovi sistemi di ausilio alla guida.

La Maserati Quattroporte si rifà il look, ma non solo

LA LEVANTE FA SCUOLA - La Maserati Quattroporte prende ispirazione dalle novità introdotte sulla suv Levante e si concede il tradizionale aggiornamento di metà carriera, sviluppato per riportare la berlina al passo con i modelli più recenti. La Quattroporte 2016 sarà in vendita da giugno ed introduce una serie di novità a livello di estetica, allestimenti e soprattutto tecnologia di bordo, colmando le mancanze imputate da numerosi clienti: l’ammiraglia della Maserati è stata criticata per la mancanza di molte dotazioni presenti sulle avversarie dirette, come ad esempio i più moderni sistemi di assistenza alla guida, disponibili invece sulle Audi A8, BMW Serie 7 e Mercedes S. L’attuale edizione della Quattroporte è stata venduta in oltre 24.000 esemplari dal giugno 2013.

SCHERMO RIDISEGNATO - Le novità più facilmente riconoscibili si trovano nella zona anteriore: il paraurti guadagna un profilo di colore nero, la mascherina assume un look più rastremato  e incorpora un profilo mobile, denominato Air Shutter, che incrementa l’afflusso dell’aria al vano motore e consente di gestire più facilmente la temperatura dei liquidi. Nuovi sono anche gli specchietti retrovisori, le minigonne laterali e l’estrattore posteriore. La Maserati dichiara per la Quattroporte un miglioramento della resistenza aerodinamica pari al 10%, valore ottenuto grazie ai rinnovati paraurti ed alle modifiche introdotte per il fondo piatto. Nell’abitacolo si trova ora un nuovo schermo touch, da 8,4 pollici, sotto al quale sono posizionati i nuovi comandi del climatizzatore. Nella sezione inferiore della plancia è ricavato un nuovo alloggiamento per lo smartphone.

PIÙ CV SUL 3.0 - La Maserati Quattroporte 2016 continuerà ad essere offerta con i motori benzina V6 3.0 e V8 3.8, a cui si aggiungerà il diesel V6 3.0. I valori di potenza rimangono quasi del tutto invariati, con l’unica eccezione del meno esuberante fra i 3.0 a benzina: la potenza massima cresce da 330 CV a 350 CV e determina un miglioramento delle prestazioni, sia nello spunto da fermo (0-100 km/h in 5,5 secondi) che in termini di velocità massima (270 km/h). Il 3.0 è disponibile anche in variante da 410 CV e 286 km/h, mentre l’otto cilindri della GTS produce sempre 530 CV ma garantisce ora una velocità massima portata a 310 km/h. Il V6 rimane disponibile nelle versioni da 250 CV e 275 CV. Per tutte è di serie il cambio automatico ad 8 rapporti, mentre la trazione integrale Q4 è riservata alla S da 410 CV. La distribuzione dei pesi rimane al 50:50 fra i due assi, valore notevole per una berlina lunga ben 526 cm.

NUOVI ALLESTIMENTI - L’aggiornamento della Maserati Quattroporte sancisce il debutto dei nuovi allestimenti GranLusso e GranSport. Il primo si rivolge ad un clientela interessata al confort e offre rivestimenti interni della Ermenegildo Zegna, cerchi in lega Mercurio da 20 pollici, un paraurti anteriore meno vistoso e rivestimenti sulla plancia in radica a poro aperto, oltre alla pedaliera regolabile elettricamente, al climatizzatore quadrizona, ai sedili posteriori riscaldabili ed alla tendina parasola per il lunotto. La versione GranSport offre invece contenuti di tono più sportivo, fra cui ad esempio i cerchi in lega Titano da 21 pollici, le finiture in nero lucido sui paraurti, le pinze freno di colore rosso, i sedili sportivi e la pedaliera in acciaio, mentre in opzione si può ordinare il pacchetto estetico in fibra di carbonio. Il disegno dei paraurti è di natura più aggressiva.

MIGLIORA LA SICUREZZA - Le novità della versione 2016 della Maserati Quattroporte si esauriscono con i numerosi dispositivi di ausilio e assistenza alla guida: arrivano così il regolatore di velocità adattivo con funzione stop and go, la telecamera perimetrale, la frenata d’emergenza, il sistema che mantiene l’auto in corsia e quello che frena in maniera automatica qualora non avverta reazione da parte del conducente. Di serie è previsto anche il sensore interno che monitora la qualità dell’aria. Il sistema multimediale offre i protocolli di comunicazione Apple CarPlay e Android  Auto, mentre il freno di stazionamento diventa a controllo elettronico. 

Maserati Quattroporte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
260
47
13
5
15
VOTO MEDIO
4,6
4.564705
340
Aggiungi un commento
Ritratto di nicktwo
14 giugno 2016 - 14:04
non è nemmeno questione di parlare di migliore e non migliore... sono proprio due filosofie di macchine diverse gia' anche solo dall'impatto estetico... la maserati trasuda allo stesso tempo eleganza e sportivita' di razza che non sfigura ne affianco all'eleganza di una rolls ne alla sportivita' di una ferrari, le altre, incluse giapponesi tipo acura lexus e koreani tipo genesis che poi fondamentalmente si rifanno storicamente tutte alla mercedes s, sono dei cosi pesanti a impatto visivo che tipo avete presente quelle auto che fanno vedere nei fiilm americani con gli assi anteriore e posteriore a 10 metri di distanza dove i ragazzi le affittano per andarci in 8-10 al ballo del liceo... poi ogni paese ha le sue tradizioni e le sue preferenze quindi, per esempio rispetto per gli americani che come auto di lusso magari sognano la hummer limousine di cui parlavo sopra o per gli scandinavi che una volvo station wagon è il massimo, ma per noi italiani che abbiamo ben altra tradizione e la sportività la dovremmo avere nel genoma dovrebbe essere diverso... saluti a entrambi
Ritratto di panda07
14 giugno 2016 - 14:21
1
non hai tutti i torti! le altre sembrano macchinoni pesanti nelle linee, la quattroporte l'ho potuta vedere dal vivo e alla vista è tutto fuorché pesante e pacchiana, seconda la classe S, noi italiani riusciamo a fare auto che passano gli anni ma rimangono sempre belle e giovani per esempio vedi la bellissima 159 sono passati ben 11 e ancora sembra attuale e bellissima a parer mio, la 500 che con 9 anni sembra uscita ieri o anche la panda 2 serie che nonostante abbia ben 13 anni sul groppone visto che usci nel lontano 2003, se la metti accanto a una citycar moderna tipo la Karl è tutto tranne che superata e la lista è ancora molto lunga! Comunque io se avessi la disponibilità economica e il bisogno prenderei una quattroporte senza dubbio! Saluti
Ritratto di nicktwo
14 giugno 2016 - 14:37
guarda... non so se e' una questione di patriottismo ma io ogni volta che vedo una quattroporte o anche una ghibli mi fa tutto un altro effetto che una s o una a8... gia' con le jaguar dalle xj come allure si inizia a sentire una differenza... in fondo se vuoi una macchina che e' soprattutto comoda e tecnologica prenditi una renault talisman e ti risparmi quei 50-60 mila euros ma se non vuoi rinunciare alla sportivita' allora maserati e' l'unica... non per niente la stessa sopra nominata xj le china il capo ossequiosamente proponendosi con una versione d'ingresso 2.0cc da nemmeno 250cv... saluti
Ritratto di Fr4ncesco
14 giugno 2016 - 15:03
Vero, poi consideriamo che la Quattroporte è lunga ben 525cm. Le rivali per essere di pari lunghezza diventano le classiche LWB, allungate dal montante centrale perdendo le proporzioni originali, risultando sformate. La Maserati invece a dispetto della lunghezza è uniforme, non sembra di 520 e passa cm, conservando comunque un aspetto molto importante e grazie al suo aspetto originale, che si rifà alle GT), è senza tempo. È il miglior risultato per la categoria.
Ritratto di nicktwo
14 giugno 2016 - 15:36
non sono un designer ma mi permetto di dire la mia in merito... per gli altri costruttori le relative berlinone finiscono per essere l'adattamento lussuoso e ingigantito delle linee proposte per macchine che nel peggiore dei casi possono arrivare a partire anche dal segmento c... capita quindi al 99% che questo insieme di fattori estetici caratterizzanti il brand da una parte trovano magari una piacevolezza in una segmento D, ed è giusto che e' cosi' perche' e' li' che questi marchi che sono teoricamente premium fanno i numeri di vendita e quindi i guadagni, mentre questi stessi fattori estetici caratteristici sono un po' forzati o peggio ancora finiscono per stonare su una seg.F... maserati invece parte dal fatto che viene esteticamente definita in tutto e per tutto nei segmenti altissimi, ossia f ed e, cui appartiene e che puo' essere anzi deve essere gia' sportiva nella linea perche' e' il suo dna e perche' ci postra' essere con gli stessi stilemi una gran turismo 4.0cc da 400cv e 100 mila euro ma mai ci sara' mai una maserati segmento c 1.6 diesel 105cv da 21999 euro su cui tali tratti caratteristici farebbero ridere i polli... conclusione, su una macchina che parte per avere una linea sportiva la lunghezza non e' mai un impedimento estetico anzi aiuta a slanciare la macchina... saluti
Ritratto di Fr4ncesco
14 giugno 2016 - 16:37
Giusta osservazione.
Ritratto di Pablo
14 giugno 2016 - 14:50
Ok per gli interni. Davvero belli...ora prova ad immaginare al posto del tridente il logo ssangyong e vedi che quest'auto non ha niente di immagine italiana ma siamo molto molto a oriente...poi degustibus...
Ritratto di autolog
15 giugno 2016 - 12:25
De gustibus un accidente. Il design di quest'auto nulla a che vedere con i marchi orientali, poi se a te non piace li si de gustibus. Ma non diciamo fesserie per cortesia. Portate un minimo di rispetto al vs cervello ed alla storia italiana nel campo del design e delle auto sportive, in cui una volta tanto non siamo secondi a nessuno.
Ritratto di Pablo
15 giugno 2016 - 12:53
Autolog ti invito a stare calmino. Il rispetto al cervello e str....simili evita di dirle e rispetta anche chi la pensa diversamente senza andare oltre.
Ritratto di fiattaro
14 giugno 2016 - 14:53
semplicemente per il fatto che ognuno compera ciò che vuole con i propri soldi.
Pagine