NEWS

Mazda 3: i prezzi delle Skyactiv-G

10 gennaio 2019

La Mazda ha diffuso il listino delle versioni con il motore 2.0L benzina Skyactiv-G 2.0L M Hybrid da 122 CV.

Mazda 3: i prezzi delle Skyactiv-G

TECNOLOGICA ED EFFICIENTE - La Mazda 3 2.0L Skyactiv-G 2.0L M Hybrid è equipaggiata con un propulsore termico 2.0 litri a benzina accoppiato ad un motore elettrico da 24V che recupera l’energia cinetica rilasciata nelle fasi di frenata e la immagazzina in una batteria al litio. L’unità elettrica supporta il motore termico nelle fasi di maggiore impegno, come nelle partenze da fermo. È stato perfezionato il sistema di start e stop (chiamato i-Stop) riducendo ulteriormente i tempi di riattivazione del propulsore, ed è stata incrementata la fluidità di guida grazie ad una maggior linearità dei passaggi da una marcia all’altra. Il motore ibrido della Mazda 3 dispone anche del sistema di disattivazione dei cilindri: quando non è necessaria una coppia elevata, due cilindri su quattro vengono disattivati in modo da ridurre i consumi e le emissioni.

MOTORE TERMICO SOFISTICATO - Per ottimizzare il rendimento energetico e meccanico del motore termico della Mazda 3 2.0L Skyactiv-G 2.0L M Hybrid,  è stato dotato di iniettori multiforo ad alta pressione, che garantiscono una riduzione dei consumi, valvole di controllo del liquido di raffreddamento per migliorare l’efficienza in fase di riscaldamento, luci d’aspirazione ad alta precisione e pistoni dal profilo ottimizzato per incrementare la velocità di combustione migliorando la coppia ai bassi e medi regimi. Il motore aspirato della Mazda 3 2.0L Skyactiv-G 2.0L M Hybrid sviluppa 122 CV a 6000 giri e 213 Nm di coppia massima a 4000 giri; secondo i dati dichiarati dalla casa, la vettura scatta da 0 a 100 in 10,4 secondi e raggiunge la velocità massima di 197 km/h, con consumi combinati che si attestano intorno ai 18-19 km/l. 

QUATTRO ALLESTIMENTI - La Mazda 3 2.0L Skyactiv-G 2.0L M Hybrid è disponibile con 4 allestimenti, gli stessi previsti per la versione diesel: con l’allestimento Evolve ha un costo di 23.200 euro, con l’Executive 23.900 euro, la Exceed costa 25.500 euro, mentre la Exclusive (il top di gamma) costa 27.150 Euro. Le dotazioni della Mazda 3 2.0L Skyactiv-G 2.0L M Hybrid sono le stesse previste per le altre versioni (qui per saperne di più). Inoltre, è disponibile con tutti gli allestimenti la trasmissione automatica Skyactiv-Drive a 6 rapporti. Chi acquisterà la nuova Mazda 3 2.0L Skyactiv-G 2.0L M Hybrid entro il 28 febbraio 2019 avrà diritto al Celebration Pack, del valore di oltre 2.000 euro, che include il programma Best5, ovvero la copertura dai guasti imprevisti della vettura fino al raggiungimento di 5 anni o 200.000 km, e il Service Plus Essence, che comprende i primi 5 tagliandi di manutenzione programmata in omaggio. La nuova Mazda 3, sia nella versione ibrida a benzina che diesel, sarà disponibile nelle concessionarie a partire dall’inizio del mese di marzo 2019.

Mazda 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
82
49
36
28
21
VOTO MEDIO
3,7
3.662035
216


Aggiungi un commento
Ritratto di Demon_v8
10 gennaio 2019 - 21:49
Al di là dell'aspetto estetico, che aspetterei a giudicare almeno prima di averla vista dal vivo..mi sembra un auto di grande qualità, che si fa pagare il prezzo giusto
Ritratto di ELAN
11 gennaio 2019 - 11:32
1
Col ponte torcente.
Ritratto di Demon_v8
11 gennaio 2019 - 11:37
Anche la Golf in versione base adotta il ponte torcente..
Ritratto di Demon_v8
11 gennaio 2019 - 12:22
Esatto, se ben progettato il ponte torcente sa svolgere egregiamente il suo lavoro
Ritratto di Santhiago
11 gennaio 2019 - 13:07
Infatti.. tutti Sebastian Loeb al volante, fra il traffico e gli autovelox....
Ritratto di ELAN
11 gennaio 2019 - 14:15
1
Il multilink ha il gran pregio di migliorare la guida senza ricorrere ad assetti estremi. E questo significa avere un'auto valida da guidare ma anche molto valida su asperità come comfort. P.S: ho avuto ed amato Civic 2.2 i-ctdi con ponte torcente, ma con assetto micidiale di serie. A differenza di qualcuno, conosco ciò di cui parlo. I cinematismi sono scienza, non sono soggetti a supposizioni... e farli svolgere ad una barra anzichè a multibracci incernierati dicendo che è la stessa cosa è da ignoranti. Non è la stessa cosa, al di là del fatto che potra (con 272 cm di passo) essere soddisfacente.
Ritratto di Demon_v8
11 gennaio 2019 - 14:39
Lei ha ragione, ma é anche vero che il multilink ha costi, complessità e peso maggiori, e sicuramente gli ingegneri ne hanno tenuto conto in fase di progettazione
Ritratto di ELAN
11 gennaio 2019 - 15:01
1
E' quello che affermo: han risparmiato dove occhio non vede e cuore non duole. Gli ingegneri poco han potuto, con un budget ridotto per la meccanica a favore dell'arredamento, dell'elettronica e (speriamo almeno questo) a favore di prodigiosi motori futuri (dubito).
Ritratto di Demon_v8
11 gennaio 2019 - 15:28
Su questo Elan le do perfettamente ragione, é evidenza di come stia cambiando il concetto di automobile
Ritratto di ELAN
11 gennaio 2019 - 17:00
1
TiAmo
Pagine