NEWS

Mazda 3: al via le prevendite

14 dicembre 2018

La nuova Mazda 3, recentemente presentata al salone di Los Angeles, sarà disponibile nelle concessionarie italiane a partire da marzo 2019.

Mazda 3: al via le prevendite

UN’AUTO TUTTA NUOVA - La Mazda ha annunciato la disponibilità in prevendita della nuova Mazda 3; le prime 350 unità saranno disponibili a partire da marzo 2019 e i primi clienti che la acquisteranno avranno in omaggio il pacchetto Celebration pack (dal valore di 2.000 euro) incluso nel prezzo, che comprende i servizi Mazda Best5, ovvero l’estensione della copertura dai guasti imprevisti fino a 5 anni e 200.000 km, il ServicePlus Essence che include i primi 5 tagliandi di manutenzione programmata, e una personalizzazione dedicata. Il nuovo modello della Mazda 3, oltre ad essere stato totalmente rivisto esteticamente, è realizzato sulla nuova piattaforma Skyactive Vehicle Architecture, che offre molti vantaggi preatici.

I MOTORI - La nuova Mazda 3 sarà disponibile inizialmente con due motori 4 cilindri, uno a gasolio e uno a benzina ibrido. Il motore diesel ha una cilindrata di 1.8 litri e sviluppa 116 CV, è dotato di una turbina a geometria variabile e, secondo la casa giapponese, dovrebbe avere consumi medi che si attestano intorno a 24,4 km/l. Il motore a benzina è un 2.0 litri da 122 CV, dotato di sistema micro ibrido che si serve di un piccolo motore elettrico alimentato da una batteria a 24 Volt a supporto del propulsore termico, con un sistema di rigenerazione dell’energia in frenata e la disattivazione automatica di due cilindri in modo da aumentare l’efficienza del motore nei casi in cui non sia necessaria un’elevata coppia motrice. I motori della nuova Mazda 3 sono entrambi omologati nel rispetto della normativa Euro 6d-Temp. A partire da giugno 2019 la Mazda 3 sarà equipaggiata anche con il nuovo propulsore 2.0L Skyactiv-X, un motore a benzina con accensione a compressione tipica del motore a gasolio, che dovrebbe offrire una migliore risposta dell’acceleratore, consumi contenuti e un’erogazione lineare. Il listino e i dati tecnici della Mazda 3 equipaggiata con il motore Skyactiv-X saranno disponibili a primavera 2019.

COS'HA DI SERIE? - Tutte le versioni della nuova Mazda 3 saranno equipaggiate con i sistemi di assistenza alla guida i-Activsense di serie, che comprendono: il sistema di frenata di emergenza in caso di immediato pericolo, che integra il sistema di riconoscimento dei pedoni e della segnaletica stradale; i fari a led adattativi, che rilevano il veicolo che precede e il veicolo che procede in senso opposto; il sistema di rilevazione della stanchezza del guidatore, dotato di allarmi acustici e visivi; il sistema di controllo del mantenimento della carreggiata; il sistema di assistenza per la partenza in salita; il cruise control adattativo, che permette di mantenere una velocità costante senza usare il pedale dell’acceleratore e la corretta distanza di sicurezza dal veicolo che precede. 

GLI ALLESTIMENTI - La Mazda 3 è disponibili con 4 allestimenti. L’Evolve comprende cerchi in lega da 16 pollici, il climatizzatore automatico bi-zona, i sensori di parcheggio posteriori e il nuovo sistema multimediale con display a colori da 8,8 pollici e HMI Commander (una manopola per il comando delle funzioni), l’ integrazione per Apple Carplay e Android Auto, il navigatore satellitare, l’impianto audio Mazda Real Stage con 8 altoparlanti, e il controllo dinamico dell’auto G-Vectoring Plus che agisce sullo sterzo, sulla coppia del motore e sui freni per migliorare l’esperienza di guida. La versione Executive aggiunge i cerchi in lega da 18 pollici, i vetri posteriori scuri,  i sensori di parcheggio e la Smart Key, la chiave intelligente che permette di aprire le portiere senza agire sul telecomando e avviare il motore senza inserirla nel quadro. La versione Exceed è equipaggiata coni fari a LED a matrice dotati di 20 blocchi indipendenti, e finiture esterne dei montanti di colore nero lucido. La versione Exclusive, la top di gamma, comprende i rivestimenti in pelle, sedile di guida regolabile elettricamente, memoria del posizionamento dei sedili, i sistema head-up display, che proietta le informazioni di marcia sulla superficie interna del parabrezza, e impianto audio Bose composto da 12 altoparlanti e amplificatore digitale.

I PREZZI - Il listino e la scheda tecnica completa del motore diesel 1.8 Skyactive-D è già disponibile, mentre per il motore 2.0 benzina con tecnologia Hybrid si dovrà attendere a gennaio 2019. La Mazda 3 con motore 1.8 diesel e allestimento Evolve ha un prezzo di 25.400 euro, con l’allestimento Executive 26.100 euro, la Exceed costa 27.700 e la Exclusive 29.350 euro. La versione 2.0 Skyactive-G M Hybrid partirà da 23.300 euro con l’allestimento Evolve.

Mazda 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
124
75
41
37
36
VOTO MEDIO
3,7
3.683705
313




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
14 dicembre 2018 - 23:07
In Australia però hanno importato anche la 75.
Ritratto di tramsi
15 dicembre 2018 - 10:01
Sì, l'Alfasud è un mito in tutto il mondo, certamente...
Ritratto di tramsi
14 dicembre 2018 - 23:02
A parte che è Carsalesbase, non ci voleva molto a copiare-incollare il link. E, cmq, che sia etichettata l'Alfasud giapponese in virtù di 48 votanti perché ne richiama l'andamento del montante C non fa dell'Alfasud un'opera d'arte!
Ritratto di Giuliopedrali
15 dicembre 2018 - 11:51
No è Carsalebase stesso che l'ha soprannominata The Japanese AlfaSud. Comunque è importantissima per qualunque storico o critico dell'auto anglosassone che considera l'Alfasud una vettura fondamentale, per Top gear è l'auto degli anni 70 (e non è la Golf) io disegno da sempre s posso dire che è un auto che stabilisce davvero un prima e un dopo, speriamo un po' anche questa Mazda.
Ritratto di tramsi
15 dicembre 2018 - 12:25
Che tu disegni amatorialmente da sempre non fa alcun testo né l'Alfasud ha segnato alcunché nella storia dell'automobile. NESSUNO, qui come altrove, avalla la tua tesi, peraltro disconfermata anche dal mercato collezionistico. La 128 è stata rivoluzionaria in tal senso, ha ispirato la Golf ed è storia.
Ritratto di Giuliopedrali
15 dicembre 2018 - 13:15
Infatti 50 anni dopo esce The Japanese Alfasud e non The Japanese 128 primo... Secondo: prova a leggere qualunque testo, o per esempio a guidare oggi una Alfasud o una 128 o una Golf poi uno capisce...
Ritratto di tramsi
15 dicembre 2018 - 16:59
"The Japanese Alfasud" perché il montante C rammenta quello dell'Alfasud e non quello della 128! Il motivo è semplicemente questo. Ma che ragionamenti senza senso!!!
Ritratto di Giuliopedrali
15 dicembre 2018 - 18:47
Saranno 50 anni che si chiama montante Alfasud allora...
Ritratto di Giuliopedrali
15 dicembre 2018 - 15:43
Che poi la 128 l'unica innovazione che ha portato in Fiat è la trazione anteriore, su un auto che poi a volte perdeva il motore sulla strada... La trazione anteriore ce l'aveva già l'Autobianchi Primula nel 1964 progettata sempre dallo stesso team ma Fiat molto conservatrice ai tempi di 850 e poi 124, decise di utilizzare la trazione anteriore solo sulla 128 del 1969... La Golf prende a esempio la 128 come layout, a parte che avevano solo il Maggiolino per dire la modernità, perché l'esperimento fu fatto nel 1970 e l'Alfasud venne fuori solo l'anno dopo, tra l'altro raccomandarono a Giugiaro di non rifare l'Alfasud... Leggete.
Ritratto di tramsi
15 dicembre 2018 - 16:57
Pedrali, sulla 128 son stati scritti libri sulla 128 come tipologia, concezione di segmento, costruzione e costi. Leggi anche tu.
Pagine