NEWS

Mazda CX-3 2018: annunciati prezzi e listini

2 settembre 2018

La suv compatta Mazda CX-3 si rinnova e adotta il nuovo diesel 1.8. Con l’aggiornamento migliora anche la sicurezza.

Mazda CX-3 2018: annunciati prezzi e listini

NUOVO SKYACTIVE-D - La Mazda CX-3 è ordinabile in Italia nella sua versione rinnovata, dotata del nuovo motore diesel 1.8 Skyactiv-D da 115 CV (al posto del vecchio 1.5) e di piccole migliorie esterne ed interne. La CX-3 con quattro cilindri diesel ha prezzi da 23.070 euro e raggiunge i 25.920 euro nell’allestimento più ricco e per avere il benzina 2.0 Skyactiv-G da 121 CV bisogna mettere in preventivo una spesa da 21.470 euro a 24.320 euro. Su entrambe è di serie il cambio manuale a 6 marce. Le quattro ruote motrici si possono avere solo con l’allestimento più ricco, chiamato Exceed: costano 2.000 euro sulla Mazda CX-3 1.8 Skyactiv-D e 2.500 euro sulla CX-3 2.0 Skyactiv-G, dove però la potenza è di 150 CV.

DI SERIE LA FRENATA AUTOMATICA - L’allestimento di primo livello Evolve ha compresi nel prezzo il “clima” automatico, i cerchi in lega di 16”, il volante multifunzione, lo schermo di 7” nella consolle e la frenata automatica d’emergenza in città, mentre la Business (800 euro in più) aggiunge gli specchietti ripiegabili elettricamente, i sensori di prossimità posteriori, l'accensione automatica di fari e tergicristalli e il sistema per il mantenimento della corsia. La Executive (250 euro in più) aggiunge i cerchi di 18” e la radio digitale, ma perde il mantenimento della corsia, mentre sulla più ricca Exceed (1800 euro in più) ci sono anche i fari anteriori a led, cromature sulla carrozzeria, sedili rivestiti in pelle e tessuto, i sensori di prossimità anteriori e l’apertura delle porte senza chiave.

NUOVI AIUTI ALLA GUIDA - A pagamento si possono avere il cambio automatico a 6 marce (1750 euro), le funzionalità Apple Car Play e Android Auto per connettere lo smartphone al sistema multimediale (250 euro) ed i fari anteriori a led (700 euro), un optional non disponibile però sulle Evolve ed Executive ma solo sulla Business (è di serie sulla Exceed). Per 1000 euro si può avere sulla Exceed il pacchetto di aiuti alla guida i-Activesense, che include il rilevamento della stanchezza del guidatore, il sistema che riproduce i cartelli stradali nel cruscotto, la frenata automatica d’emergenza in retromarcia, i fari a led matrix (i diodi luminosi si spengono e riaccendono automaticamente per nno abbagliare chi guida in senso contrario) e il regolatore di velocità adattivo, che in abbinamento al cambio automatico fa arrestare e ripartire la Mazda CX-3 quando il traffico è intenso.

AMMORTIZZATORI RIVISTI - Sulla Mazda CX-3 2018 fanno il loro debutto una mascherina anteriori leggermente ridisegnata, fanali posteriori a led e il nuovo colore rosso Soul. I tecnici hanno rivisto gli ammortizzatori e scelto nuovi pneumatici, con l’intento di far diventare l’auto più confortevole e silenziosa su strada. All’interno sono previsti un nuovo vano porta-oggetti fra i sedili anteriori, sedili in pelle rossa e una leggera rivisitazione della consolle centrale, priva della leva del freno di stazionamento che diventa elettrico-meccanico e si comanda tramite un pulsante. Il motore 1.8 Skyactiv-D è meno inquinante del precedente 1.5 e ha il turbo a geometria variabile per migliorare la combustione.

Mazda CX-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
185
103
44
15
18
VOTO MEDIO
4,2
4.156165
365
Aggiungi un commento
Ritratto di mika69
3 settembre 2018 - 15:26
Gira un video a tal proposito... solo che era un Aygo con le catene montate dietro :-)
Ritratto di ELAN
3 settembre 2018 - 15:48
1
E' un must da anni quella dichiarazione...
Ritratto di Moreno1999
3 settembre 2018 - 18:28
4
Oddio, per quanto profondo sostenitore del marchio non posso non concordare con la tua affermazione in merito di praticità. Non tanto sui modelli grandi, quanto piuttosto sulla mia 2 e sulla CX-3: c’è una forte carenza di spazi dove riporre oggetti “quotidiani”. Io risolvo mettendoli nei portalattina e spostando la bottiglietta nella tasca della portiera, mentre il mio cellulare entra al pelo nel vano davanti al cambio, se solo fosse 2 mm più lungo non ci starebbe. Privilegiano al 100% l’estetica, ma tant’è, alla fine la ho scelta proprio per lo stile
Ritratto di stefbule
3 settembre 2018 - 09:18
11
Bella fuori, discreta dentro. Potevano impegnarsi un po' di più. Ma tant'è, si sa che i giapponesi litigano con gli interni...
Ritratto di ELAN
3 settembre 2018 - 10:34
1
...anche i francesi non c'è male. Forse solo i tedeschi non litigano mai.
Ritratto di Giulk
3 settembre 2018 - 09:28
Prezzi folli e non solo per Mazda che anzi fa ottime auto, oltretutto la cx3 mi piace assai, ma veramente spendere dai 23.000 ai 25.000 euro per una auto che dopo 4 anni vale meno della metà non esiste, almeno per me, usato e via
Ritratto di ELAN
3 settembre 2018 - 10:15
1
Discorso generico che vale x tutte.
Ritratto di Giulk
3 settembre 2018 - 10:16
E io che ho detto?
Ritratto di gianni.s
3 settembre 2018 - 09:51
Spero per chi compara la versione Diesel che siano stati risolti i cambi olio anticipati a 8000km e tutto quello che ne consegue (fap)
Ritratto di ELAN
3 settembre 2018 - 10:24
1
Il fap (con adblue) non esiste su Mazda, esiste il dpf. I cambi anticipati riguardano alcuni casi di vetture con DPF di qualsiasi marca e non tutte, forse solo BMW ha un sistema di rigenerazione continua. Chiaro che se uno compra un diesel per usarlo come un'utilitaria da piccoli spostamenti in città è un pò sprovveduto, per usare un eufemismo.
Pagine