Mazda CX-3, finalmente da noi

06 marzo 2015

Linee filanti e muscolose, trazione anteriore o integrale: la crossover giapponese si inserisce in una fascia di mercato affollata.

Mazda CX-3, finalmente da noi
PIATTO RICCO - Dopo il passaggio al Salone di Los Angeles e a quello di Detroit, arriva anche in Europa la Mazda CX-3: si inserisce in una fascia di mercato tra le più calde, occupata - tra le tante - dalla Fiat 500X e dalla cugina americana Jeep Renegade, dalla Opel Mokka e dalla Renault Captur o, rimanendo tra le giapponesi, dalla Nissan Juke e dall'appena presentata Honda HR-V. 
 
TETTO SOSPESO - Eppure, vista dal vivo a Ginevra, la Mazda CX-3 ha le carte per ben figurare: si parte da una linea dai tratti essenziali, in ossequio al consolidato Kodo Design di casa Mazda. Essenziali, ma tutt'altro che banali: la mascherina anteriore a sette listelli fa il paio con fari lunghi e sottili, la fiancata è ricca di nervature che la snelliscono pur sottolineando i passaruota muscolosi, e la linea di cintura ondulata sale verso il montante posteriore la cui verniciatura dà l'idea che il tetto sia sospeso. In coda, i fanali hanno sviluppo orizzontale; il lunotto è sviluppato in larghezza e l'incavo che alloggia il portatarga “allarga” visivamente l'impronta posteriore.
 
 
DENTRO RICORDA LA 2 - Lunga 427 cm, larga 176, alta 155 e con un passo di 257 cm (il che, sulla carta, non dovrebbe rendere scomodi i viaggi a lungo raggio anche per chi occupa il divano posteriore), deriva dalla Mazda 2: non è un caso che anche lo stile sia affine. All'interno, il disegno è lineare ma non privo di spunti stilistici: le bocchette della climatizzazione sono asimmetriche, la strumentazione prevede un elemento centrale con indicatori digitali ai lati e un volante a tre razze sportiveggiante. Il sistema multimediale della Mazda CX-3 si affida a uno schermo da 7 pollici (posizionato sopra il cruscotto), gestibile attraverso un comando a manopola posizionato sul tunnel centrale.
 
IL DIESEL A PROVA D'EUROPA - Confermati i motori della Mazda CX-3: a benzina c'è un 2.0 in due varianti di potenza e, verosilmente più interessante per il nostro mercato, a gasolio c'è il 1.5 della Mazda 2, capace di 105 CV. Il cambio è automatico o manuale, in entrambi i casi con sei marci. La trazione è anteriore o integrale: in quest'ultimo caso, vi è un sistema di ripartizione della coppia tra i due assi in grado di rilevare in tempo reale e correggere lo slittamento delle ruote.
Mazda CX-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
201
109
46
34
39
VOTO MEDIO
3,9
3.93007
429


Aggiungi un commento
Ritratto di Sepp0
6 marzo 2015 - 18:27
Per la spiegazione esauriente come al solito. Avercene di utenti come te qua dentro. :)
Ritratto di M93
6 marzo 2015 - 18:58
Ti ringrazio molto Sepp0, gentilissimo ;) L'importante è che ti sia potuto fare un'idea migliore sui vari tipi di cambio automatico, dal sunto di cui sopra. Grazie ancora e buona serata! ;) Un saluto. Marco
Ritratto di Sepp0
6 marzo 2015 - 19:18
...ora è più chiaro. Sapevo grossomodo come funzionano i CVT, i doppia frizione e i robotizzati da banane tipo quello della mia vecchia Aygo, non pensavo ci fossero altre "vie di mezzo". E pensavo che Mazda offrisse il CVT come tutti i suoi "compagni" nipponici. Bene, adesso manca di sapere qualcosa sul bagagliaio, l'abitabilità e i prezzi e poi posso farmi un'idea più chiara. Tra l'altro questa (al pari di 500x e a differenza di Renegade - che NON concepisco 4x2, non ce la posso fare -) non avrei remore a prenderla a trazione anteriore (con ovvio risparmio di quattrini). Più la guardo e più mi piace, soprattutto bianca (che è il colore che mi interessa nella prossima auto).
Ritratto di M93
6 marzo 2015 - 19:47
Le macro-categorie di automatico sono fondamentalmente quattro: CVT, doppia frizione, robotizzati e classico con convertitore, utilizzati a seconda dei casi e dei contesti. La CX-3 piace molto anche a me: non ha dimensioni esagerate, ha una linea originale e sportiva ma senza eccessi e ha motori ottimi. Come diceva prima Moreno, che ringrazio nuovamente per la precisazione, la capacità dovrebbe aggirarsi intorno si 340/350 litri: non certo un record... Resta da capire, poi, l'effettiva sfruttabilità e la fruibilità del vano di carico all'atto pratico. Il propulsore a benzina, di due litri, è declinato nelle potenze 120 e 150 cavalli e può essere abbinato anche a trazione integrale e cambio automatico. Benché di ufficiale non ci sia ancora nulla di certo, la forbice di prezzo ipotizzabile credo possa partire da 18/20 mila euro a salire. Ma per ora le info sono poche e un po' frammentarie in tal senso...
Ritratto di ARMANDO OSVALDO GRECO
9 marzo 2015 - 17:55
La Mazda CX-3 sarà la prima della tua top perché il nuovo cambio automatico che produce la casa Nipponica è un vero gioiello. Sulla mia Mazda 3 è come guidare un'auto elettrica, non si avverte di avere la trasmissione, velocissimo, fluido e silenzioso. Sarà optional sicuramente sul 1.5 diesel in versione exceed.
Ritratto di Sepp0
9 marzo 2015 - 19:16
...il bagagliaio. Dalle foto sembra veramente minuscolo, spero che sia almeno al livello di Renegade/500x.
Ritratto di IloveDR
6 marzo 2015 - 10:37
4
e fra le piccole Suvvettine, questa è la più bella...
Ritratto di MegaMauro
6 marzo 2015 - 10:41
qualcuno conosce i prezzi? non vorrei sia eccessivamente cara
Ritratto di Sepp0
6 marzo 2015 - 10:53
...alle varie Mokka/500x. Non credo costerà poco come Capture e 2008, però, probabilmente, vista anche la lunghezza, si posizionerà nella fascia medio-alta del segmento. Mi aspetto il solito inutile modello base intorno ai 18-19k, il modello comprabile attorno ai 24-25 e il top di gamma full optional sui 28-29. Oh, poi se costa meno ben venga, mi piace proprio TANTO.
Ritratto di Kill3ro
6 marzo 2015 - 11:00
Sicuramente saranno così i prezzi, magari rispetto alla concorrenza avrà qualche optional in più così come ad esempio la Mazda 3, molto più ricca a parità di allestimento con le rivali.
Pagine