Mazda CX-3, finalmente da noi

06 marzo 2015

Linee filanti e muscolose, trazione anteriore o integrale: la crossover giapponese si inserisce in una fascia di mercato affollata.

Mazda CX-3, finalmente da noi
PIATTO RICCO - Dopo il passaggio al Salone di Los Angeles e a quello di Detroit, arriva anche in Europa la Mazda CX-3: si inserisce in una fascia di mercato tra le più calde, occupata - tra le tante - dalla Fiat 500X e dalla cugina americana Jeep Renegade, dalla Opel Mokka e dalla Renault Captur o, rimanendo tra le giapponesi, dalla Nissan Juke e dall'appena presentata Honda HR-V. 
 
TETTO SOSPESO - Eppure, vista dal vivo a Ginevra, la Mazda CX-3 ha le carte per ben figurare: si parte da una linea dai tratti essenziali, in ossequio al consolidato Kodo Design di casa Mazda. Essenziali, ma tutt'altro che banali: la mascherina anteriore a sette listelli fa il paio con fari lunghi e sottili, la fiancata è ricca di nervature che la snelliscono pur sottolineando i passaruota muscolosi, e la linea di cintura ondulata sale verso il montante posteriore la cui verniciatura dà l'idea che il tetto sia sospeso. In coda, i fanali hanno sviluppo orizzontale; il lunotto è sviluppato in larghezza e l'incavo che alloggia il portatarga “allarga” visivamente l'impronta posteriore.
 
 
DENTRO RICORDA LA 2 - Lunga 427 cm, larga 176, alta 155 e con un passo di 257 cm (il che, sulla carta, non dovrebbe rendere scomodi i viaggi a lungo raggio anche per chi occupa il divano posteriore), deriva dalla Mazda 2: non è un caso che anche lo stile sia affine. All'interno, il disegno è lineare ma non privo di spunti stilistici: le bocchette della climatizzazione sono asimmetriche, la strumentazione prevede un elemento centrale con indicatori digitali ai lati e un volante a tre razze sportiveggiante. Il sistema multimediale della Mazda CX-3 si affida a uno schermo da 7 pollici (posizionato sopra il cruscotto), gestibile attraverso un comando a manopola posizionato sul tunnel centrale.
 
IL DIESEL A PROVA D'EUROPA - Confermati i motori della Mazda CX-3: a benzina c'è un 2.0 in due varianti di potenza e, verosilmente più interessante per il nostro mercato, a gasolio c'è il 1.5 della Mazda 2, capace di 105 CV. Il cambio è automatico o manuale, in entrambi i casi con sei marci. La trazione è anteriore o integrale: in quest'ultimo caso, vi è un sistema di ripartizione della coppia tra i due assi in grado di rilevare in tempo reale e correggere lo slittamento delle ruote.
Mazda CX-3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
232
126
65
53
81
VOTO MEDIO
3,7
3.67325
557




Aggiungi un commento
Ritratto di manuel1975
6 marzo 2015 - 23:16
il cambio migliore è il doppia frizione a bagno d'olio o secco. per i motori spero che producano anche un 1.2 turbo benzina e un diesel da 120 cv.
Ritratto di Moreno1999
8 marzo 2015 - 11:02
4
Turbobenzina ti posso dire un secco mai, Mazda è contraria al downsizing e ha anche dimostrato che la propria filosofia può produrre motori più rotondi, appaganti e affidabili di un turbobenzina. Secondo me però farebbero bene a mettere come entry level il 1.5 da circa 100 cavalli montato sulla 2 e sulla 3. Onestamente non scenderei sotto ai 100. Per il diesel alla fine 10/15 cavalli in meno non è che facciano questa enorme differenza (conta che la Sportage, che pesa di più ed è più grande, viene venduta principalmente con il 1.7 da 115 cavalli), a quel punto ci sarebbe stato meglio un propulsore con circa 130 cavalli (i 150 del 2.2 penso siano troppi per questa macchina). Più che altro spero in un debutto del diesel piccolo anche sulla Mazda3, per chi vuole un'alternativa meno spinta e più economica sia nell'acquisto che nella gestione. Comunque auto medio/grandi (come CX5 e Mazda6) non ce le vedrei proprio con un motore piccolo. Almeno a me viene da ridere a pensare alla Mondeo con un 1.0 sotto il cofano. Poii oh, potrà essere un gran motore e spingere adeguatamente quasi 5 metri di carrozzeria, però io sono molto scettico.
Ritratto di FiestaLory
7 marzo 2015 - 23:31
Fantastica e, a mio parere, ancora meglio rossa (il rosso si sposa alla perfezione con il kodo design). Ad affascinarmi è la scelta di un "muso allungato", importante, scelta abbastanza controcorrente rispetto agli standard di oggi (parabrezza inclinato e muso corto, es. ford ecosport). A mio parere il 1.5 diesel è una carta a suo favore, un motore "entry level" che la rende appetibile per chi percorre parecchi chilometri e vuole risparmiare sul carburante. Forse, anche un benzina di cilindrata più bassa rispetto al 2.0 non guasterebbe.
Ritratto di andrea120374
8 marzo 2015 - 00:02
2
Per me tra 500x, capture, mokka e 2008 è quella che preferisco
Ritratto di CUORE
9 marzo 2015 - 10:14
bellissima auto .....
Ritratto di GP13
9 marzo 2015 - 14:12
anche le nostre Alfa potevano essere a quel livello...invece....
Ritratto di Gordo88
9 marzo 2015 - 16:32
1
Bel crossover con una linea muscolosa e sportiva diversamente da altre della stessa categoria e non faccio nomi..
Ritratto di cambiomacchina
15 giugno 2015 - 12:02
Ciao a Tutti! Qualcuno sa dirmi se uscirà la versione con tetto panorama ( in cristallo?) o con il tettino apribile? Mi pare che in australia sia già possibile ordinarla così ma non vorrei sbagliarmi... Se ci fosse ...anche in Italia...la comprerei quasi subito! Qualcuno ha poi visto se il bagagliaio è piccolo oppure no, sulla versione exceed? ( dovrebbe essere più piccolo in quanto è alloggiato il subwoofer BOSE nel bagagliaio. Grazie a tutti!
Ritratto di cambiomacchina
15 giugno 2015 - 12:04
...ehm...scusate...un altra domanda, che non riesco a trovare sulle specifiche tecniche, qualcuno sa se la trazione integrale funziona anche in retromarcia??...Siccome sto seriamente valutando di comprarla non vorrei poi trovarmi con una vettura che sulla neve, a retromarcia, non ha la trazione integrale...come per esempio una vecchia Honda HRV.....grazie!!
Pagine