Mazda CX-30: il modello che non c'era

06 marzo 2019

La Mazda aggiunge alla sua gamma un nuovo modello, che si colloca tra la CX-3 e la CX-5.

Mazda CX-30: il modello che non c'era

MOTORI DIESEL E BENZINA IBRIDI - La Mazda ha presentato al Salone di Ginevra la nuova Mazda CX-30, la suv compatta che si pone, come dimensioni, tra la Mazda CX-3 e la Mazda CX-5, con una lunghezza di 439 cm e una larghezza di 179 cm. Il design esterno della nuova Mazda CX-30 è minimalista e coniuga le linee filanti e  slanciate di una coupé con la robustezza di una suv. La Mazda CX-30 è basata sulla nuova piattaforma Skyactiv Vehicle Architecture ed è equipaggiata con la gamma di propulsori Skyactiv diesel e benzina, conformi alla normativa antinquinamento Euro 6d-TEMP. Tutti i nuovi motori disponibili sulla nuova Mazda CX-30 sono dotati della tecnologia SPCCI (accensione per compressione controllata da candela), che combina la fluidità di erogazione di un benzina con la prontezza di risposta di un diesel; i propulsori a benzina sono affiancati dal nuovo sistema ibrido Mazda M Hybrid che comprende un motore elettrico che assiste quello endotermico nelle fasi in cui è richiesta più coppia; l’alimentazione è affidata ad una batteria agli ioni da litio 24V.

TRAZIONE INTEGRALE I-ACTIV - La Mazda CX-30 è dotata di trazione integrale assistita elettronicamente dal sistema i-Activ AWD, che rileva l’intensità del carico verticale sulle quattro ruote e agisce congiuntamente con il sistema GVC Plus per controllare la ripartizione della coppia tra le ruote anteriori e le ruote posteriori. Inoltre, il sistema GVC Plus agisce sensibilmente sui freni quando il veicolo affronta le curve, contribuendo ad una incrementarne la tenuta di strada; i vantaggio si traducono anche in una maggior efficienza sui fondi stradali sconnessi e, secondo la Mazda, una significativa riduzione dei consumi di carburante. 

TECNOLOGIA DI BORDO - La Mazda CX-30 vanta una ricca dotazione tecnologica:  dispone del sistema Active Driving Display, (che proietta le informazioni di marcia sul parabrezza), oltre ad un ampio schermo touch da 8,8 pollici posizionato sulla parte centrale della plancia. Il sistema multimediale Mazda Connect, comandabile con una manopola, supporta Apple CarPlay e Android Auto, il collegamento dello smartphone avviene tramite una porta USB; disponibile anche l’interfaccia Bluetooth. Il sistema audio standard della Mazda CX-30 è costituito da 8 altoparlanti a 3 vie, mentre come optional è disponibile  l’impianto Bose con 12 altoparlanti, che aggiunge un altoparlante centrale da 8 cm, una coppia di diffusori satellite posteriori e un subwoofer.

SICUREZZA E COMFORT - Le ricche dotazioni di sicurezza i-Activsense della nuova Mazda CX-30 comprendono il sistema rilevazione della stanchezza, che agisce grazie ad una telecamera a infrarossi che rileva  le espressioni del viso del conducente; in caso di pericolo, un allarme sonoro lo allerta e il sistema interviene automaticamente sui freni. È disponibile anche il sistema di rilevazione del traffico in uscita parcheggio anteriore: quando si procede in avanti, il radar collocato in posizione frontale rileva la presenza di veicoli in avvicinamento dai punti ciechi e avvisa il conducente della loro presenza. La vattura dispone anche del CTS (Cruising and Traffic Support), ovvero l’assistente alla marcia in presenza di traffico intenso: il sistema agisce sull’acceleratore, sul freno e sullo sterzo contribuendo ad incrementare la sicurezza e il comfort di marcia del conducente. La Mazda CX-30 è equipaggiata di serie con l’airbag per le ginocchia del conducente, che riduce le lesioni a gambe, torace e addome.

VIDEO
Mazda CX-30
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
97
66
32
26
33
VOTO MEDIO
3,7
3.661415
254




Aggiungi un commento
Ritratto di Santhiago
10 marzo 2019 - 11:40
Forse per te sarebbe stato un genio il disegnatore, se tedesco, non per me di certo. Io apprezzo molto il design mazda (che non per niente ha vinto molti red dot) e non l'ho mai negato, ma se qualcosa non mi piace mi pare di esser libero di commentarlo, e non lo faccio per partito preso o per chissà quale tifoseria. Nel caso che hai citato, mi riferisco al dettaglio del cofano che sovrasta i gruppi ottici anteriori, sporgendo anteriormente: scelta diversa e riuscita positivamente sulla cx5, più spinta e meno riuscita su questa,perché eccessiva, e di difficile raccordo con le curve maggiormente accentuate del cofano. Il vero errore per me però rimangono le plastiche nere abbondanti.
Ritratto di Edoardo98
6 marzo 2019 - 10:32
Bella però che nome dai. Così la nomenclatura Mazda risulta davvero confusionaria: dovevano chiamare questa cx3 e la cx3 dovevano chiamarla cx2 oppure piuttosto potrebbero chiamarla con nomi veri e propri come le berline Mazda in Giappone
Ritratto di napolmen4
6 marzo 2019 - 10:37
Bella!! Ma c'è troppo nero negli interni....
Ritratto di 82BOB
6 marzo 2019 - 10:46
2
Mazda riesce a far sembrare gradevoli anche i SUV! In ogni caso, anche se pregevole nelle linee, non è riuscito cone gli altri due, forse per l'eccesso di plastica nei passaruota, che avrei fatto più sottili per ridurre l'impatto visivo!
Ritratto di marcoveneto
6 marzo 2019 - 11:09
Da queste foto non riesco a valuterla globalmente.. Aspetto foto ufficiali per esprimermi.. Ieri ho visto dal vivo la nuova Mazda 3 invece: veramente bella, secondo me 10 passi in avanti come design rispetto alla vecchia..
Ritratto di ELAN
6 marzo 2019 - 23:20
1
Per me 12 indietro.
Ritratto di marcoveneto
6 marzo 2019 - 23:22
Nella mia classifica personale è sicuramente sul podio.. Hanno fatto un ottimo lavoro.
Ritratto di Gatsu
6 marzo 2019 - 11:32
2
Non potevano chiamarla CX-4?Il nome è troppo simile a quello della CX-3
Ritratto di alexvigevano
6 marzo 2019 - 11:40
esiste già la CX4 per la Cina
Ritratto di Gatsu
6 marzo 2019 - 12:32
2
Vero ma non viene importata e tra l'altro ha dimensioni simili, era certamente meno confusionario
Pagine