NEWS

Mazda MX-5: in Italia prezzi da 25.300 euro

03 aprile 2015

Due motori e tre allestimenti per la MX-5, in vendita a prezzi compresi tra i 25.300 e i 29.950 euro. Consegne da settembre.

Mazda MX-5: in Italia prezzi da 25.300 euro
“SPORT” SOLO PER LA 2.0 - La Mazda gioca a carte scoperte: dopo aver centellinato le informazioni tecniche della nuova Mazda MX-5, offre finalmente una visione completa della tanto attesa spider. Infatti, sono stati diffusi prezzi e prestazioni della MX-5 in vendita in Italia a partire dai 25.300 euro dell’allestimento entry level Evolve abbinato al 1.5 Skyactiv-G da 131 CV. Ce ne vogliono 27.700 per passare all’intermedio Exceed mentre la variante Sport è riservata al 2.0 Skyactiv-G da 160 CV (unica disponibile a 29.950 euro). Tutte le versioni annoverano fra le principali dotazioni di serie: fari full Led, volante e pomello del cambio in pelle, Mazda Connect con display da 7 pollici e navigatore satellitare integrato, bluetooth,  cruise control e climatizzatore (automatico su Exceed e Sport). 
 
 
LE DOTAZIONI - L’allestimento Exceed della Mazda MX-5 aggiunge, fra gli altri: rivestimenti in pelle, impianto audio Bose, sensori luci e pioggia, smart key (ingresso e avviamento senza chiave), sensori di parcheggio posteriori, fari abbaglianti a controllo automatico e sistema di avvertimento in caso di uscita dalla carreggiata. La versione Sport si distingue per i sedili Recaro riscaldabili e rivestititi in pelle e alcantara, sospensioni posteriori Bilstein, barra anteriore duomi, differenziale autobloccante meccanico, fari adattivi, sistema di monitoraggio dell’angolo cieco e del traffico trasversale in retromarcia, i-Stop e i-Eloop (cioè start&stop e recupero dell’energia in frenata). 
 
 
LE PRESTAZIONI - Quanto alle prestazioni Mazda MX-5, dato finora sconosciuto, il 1.5 da 131 CV e 150 Nm le consente di accelerare da 0 a 100 km/h in 8,3 secondi e di raggiungere una velocità massima di 204 km/h. La percorrenza media dichiarata è di 16,6 km con un litro di benzina. Con il 4 cilindri 2.0 da 160 CV e 200 Nm di coppia, la MX-5 accelera fino ai 100 km/h in 7,3 secondi e tocca i 214 km/h percorrendo, secondo la Mazda, 15,1 km con un litro di carburante. Per entrambe, trazione posteriore e cambio manuale a sei marce. Il peso a vuoto dichiarato è di 975 kg per la 1.5 e di 1.015 kg per la 2.0; l’impianto frenante utilizza dischi ventilati all’anteriore rispettivamente da 258 e 280 mm, dischi da 255 e 280 al posteriore.
Mazda MX-5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
261
68
28
20
23
VOTO MEDIO
4,3
4.31
400




Aggiungi un commento
Ritratto di Strige
4 aprile 2015 - 23:08
GT86
Ritratto di MatteFonta92
3 aprile 2015 - 17:49
3
Il prezzo e le dotazioni mi sembrano adeguati, però questa nuova MX-5 non riesco proprio a farmela piacere, tranne che negli interni. La più bella era stata la prima generazione, e da lì in poi lo stile è solo peggiorato, fino ad arrivare a questa che (per me) è la più brutta in assoluto. Peccato, perché come macchina sportiva è indubbiamente valida.
Ritratto di Vespa Primavera
3 aprile 2015 - 18:26
Appena posso vado a provarla su qualche strada collinare, è uno sfizio che mi devo togliere da anni :) Il prezzo è davvero invitante per i suoi contenuti, personalmente non rinuncerei mai al classico giro di chiave, francamente non capisco questa moda del key less a maggior ragione in una istant classic.
Ritratto di Moreno1999
4 aprile 2015 - 16:40
4
Oltretutto non capisco come sarà possibile tenere il motore spento e la radio accesa, con le chiavi "fisiche" hai nel quadro diverse possibilità: tutto spento, radio accesa, tutto acceso, start. Lì tieni schiacciata la frizione e pigi un bottone. E se si scarica la smart key? E se si scarica la batteria? Ci sarà un modo ma mi sembra tutto più complicato, sarà l'inesperienza sicuramente! E meno male che non hanno tolto la leva del freno a mano, anche quello mi sembra come dire...più sicuro in caso di emergenza!
Ritratto di NeroneLanzi
4 aprile 2015 - 20:28
Ogni casa ovviamente adotta i suoi standard per il keyless. Sulla NC era già disponibile per alcuni mercati, e adottava una semplice manopola che sostituiva il nottolino per la chiave: si girava esattamente come una chiave sfruttando gli stessi scatti. Toyota adotta il tasto ma si può sempre accendere i sistemi senza avviare il motore: basta premere il tasto senza premere il freno piuttosto che la frizione. Altri ancora prevedono che il motore si avvii dopo una pressione prolungata, un solo colpo permette di accendere e spegnere i sistemi. Se si scarica la batteria del telecomando si mette in moto comunque tenendo lo stesso in prossimità del tasto. La macchina è comunque in grado di leggere il codice. Poi, sull'utilità o meno sono gusti personali. Sinceramente, quando l'ho avuto, mi son trovato bene. Metti la chiave in tasca e vai, non devi mai toccarla, nè tirarla fuori. Di certo non la perdi. E se devi salire in auto con le mani impegnate o sotto la pioggia è piuttosto comoda (in particolare su una vettura simile, considerando che la ND è ancora più piccolina come abitacolo rispetto alla NC, salire sotto l'acqua non è il massimo della vita, niente di drammatico ovviamente, ma non semplicissimo se non vuoi lavare gli interni). Diciamo che se dovessi fare la classifica delle dotazioni da eliminare al primo posto metterei l'i-ELOOP (che purtroppo in Italia ti becchi se prendi il 2.0, mentre in Germania puoi evitarlo). Se il ricevitore del keyless pesa qualche etto, nel caso dell'i-ELOOP sono chili che ti porti a spasso per abbassare la CO2 (immagino che le foreste pluviali non se la prenderanno se poche migliaia di roadster emettono una decina di grammi in più, a confronto con tutti i SUV che girano per strada). Idem mi sembrano eccessive le dotazioni di prevenzione. Posso capire i sensori, ma il cross path detection e il lane assist mi sembrano superflui per una vettura simile. Personalmente non sono quello di cui sento la mancanza sulla mia Miata..
Ritratto di Moreno1999
4 aprile 2015 - 20:31
4
Nel test drive della CX-5 ricordo che per partire bisognava premere la frizione per 3 secondi, quando poi si illuminava il tasto potevi avviare il motore. Anche io toglierei tutti i dispositivi inutili su un'auto del genere che pesano e basta. Forse terrei solo i sensori di parcheggio posteriori, tutto il resto è superfluo! Tu che Miata hai?
Ritratto di NeroneLanzi
4 aprile 2015 - 20:45
Una NCFL 1.8, ma con i cerchi da 17 e la barra duomi della 2.0, ovviamente senza il differenziale
Ritratto di Moreno1999
4 aprile 2015 - 21:15
4
Complimenti per il gioiellino! La FL è molto meglio della NC così com'è uscita nel 2006: quella mascherina ovale mi ha sempre detto poco
Ritratto di NeroneLanzi
4 aprile 2015 - 23:46
Sì, anche io trovo che l'FL, (sia il primo che il secondo) siano ben riusciti. Anche il posteriori migliora abbastanza con il diverso fascione intorno ai terminali (non è un vero estrattore anche se è fatto esteticamente per ricordarlo un po') e con i gruppi ottici di nuovo rossi. Dopo quasi un anno è venuto il momento di lavorarci un po' su, per cui non rimarrà stock ancora a lungo, qualcosa è già cambiato, ma l'estetica non la tocco assolutamente.
Ritratto di Mattia Bertero
3 aprile 2015 - 19:32
3
Bellissima sotto tutti gli aspetti, la piccola sportiva per eccellenza. Sinceramente anche disponendo del motore base da 131 Cv direi che questi cavalli bastano e avanzano per divertirsi come si deve, visto che la Mazda con questa macchina ha sempre ricercato la maneggevolezza più che la velocità. Inoltre la macchina è leggera e contenuta nelle dimensioni quindi 131 Cv bastano eccome. Certo, se ci cerca più velocità si prende il 2.0 altrimenti si scelgono altre tipologie di sportive.
Pagine