NEWS

Mazda MX-5: una serie speciale per i 30 anni

08 febbraio 2019

La MX-5 30th Anniversary punta sulla grinta, non soltanto nel look: ha ruote alleggerite e ammortizzatori sportivi.

Mazda MX-5: una serie speciale per i 30 anni

PER TUTTO IL MONDO - La spider Mazda MX-5 è fra le automobili più di successo della casa giapponese, perché in trent’anni di carriera (la prima generazione del 1989) ha conquistato oltre un milione di clienti. Per celebrare il traguardo dei 30 anni la Mazda ha presentato al Salone dell’automobile di Chicago la serie speciale MX-5 30th Anniversary, un’edizione limitata di 3.000 esemplari per tutto il mondo che sarà proposta nelle varianti con il tetto in tela e RF con il tetto rigido.

PIÙ GRINTA - La particolarità della Mazda MX-5 30th Anniversary è il colore della carrozzeria, un arancione accesso che si “sposa” con i nuovi cerchi in alluminio di 17” della Rays, verniciati di nero per mettere in risalto la grinta di questo allestimento. Sono arancioni anche le pinze dei freni e rifiniture sulle portiere, la plancia, la leva del cambio ed i sedili, che rispetto alle normali MX-5 sono più profilati per trattenere il corpo nelle curve. Fanno parte dell’equipaggiamento anche gli ammortizzatori sportivi dello specialista Bilstein e le pinze dei freni più potenti. All’interno è presente una targhetta con il numero progressivo dell’esemplare.

MIX RIUSCITO - L’allestimento 30th Anniversary vuole mettere in risalto l’animo sportivo della Mazda MX-5, che fin dalla prima generazione si è distinta per le doti di guida, complice un riuscito mix fra dimensioni compatte (l’interno è a due posti), leggerezza e trazione posteriore. Queste caratteristiche sono rimaste per lo più invariate nel corso degli anni, tanto è vero che la quarta generazione del 2015 è lunga solo 392 cm e pesa 975 kg.

Mazda MX-5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
262
68
28
20
23
VOTO MEDIO
4,3
4.31172
401




Aggiungi un commento
Ritratto di fastidio
8 febbraio 2019 - 13:24
6
Mi è sempre piaciuta la mx5 in quasi tutte le versioni e anche questa come linea non mi dispiace, ma vista in strada è troppo un giocattolino, troppo piccola, la 124 non mi fa la stessa impressione...
Ritratto di tramsi
8 febbraio 2019 - 13:59
Preferisco il design della parte anteriore della 124. La vista posteriore mi piace di entrambe. Dovessi scegliere, prenderei la RF: le 2 pinne posteriori modificano la linea laterale e posteriore, rendendola, a mio avviso, bellissima! Motoristicamente, Mazda, sine dubio!!! In passato lessi che il motore più adeguato allo spirito del modello era il 1.5, meno potente, ma più nervoso e propenso a girare alto. Adesso hanno esteso il regime di utilizzo anche sul 2.0, potenziandolo e portando il limitatore a 7.500 giri, esattamente come sul 1.5. Sceglierei il 2.0, senza pensarci nemmeno un attimo: stessa escursione di regime, stesso carattere, ma col 35% di coppia e 40% di potenza in più.
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 14:44
Paradossalmente questa Mazda non scompare al confronto con la prima Mx5 Miata del 89 ispirata a sua volta a Lotus Elan e Alfa Duetto, mentre purtroppo mettere la attuale 124 vicino alla vera 124 spider Pininfarina del '66 non è conveniente...
Ritratto di tramsi
8 febbraio 2019 - 15:02
A mio avviso, invece, è estremamente conveniente. Vai a comprare le sigarette. E non tornare!
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 15:39
Dopo aver fumato le sigarette di nascosto, guarda la prima pubblicità di qualche anno fa della nuova Fiat 124 dove sullo sfondo compare la vera 124 Pininfarina, meglio non guardare neanche. E penso che molti appassionati siano d'accordo.
Ritratto di NeroneLanzi
8 febbraio 2019 - 17:41
Eeeeeeh, si stava meglio quando si stava peggio signora mia.
Ritratto di Moreno1999
8 febbraio 2019 - 15:30
4
Sempre bellissima, mi piace molto anche il colore. Se potessi, me ne prenderei una molto volentieri
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 16:13
Come il solito, questa volta i giapponesi, sono riusciti a creare un classico. Noi con la cugina 124 spider appena appena un palliativo della classica 124 Pininfarina prodotta dal 66' a tutti gli anni 80 anche da Pininfarina come Spider America e Spider Europa con grande successo anche negli USA. Questa nuova sta già entrando nel dimenticatoio. E per avere un altra sportiva italiana oggi ti tocca prendere una Maserati.
Ritratto di tramsi
8 febbraio 2019 - 18:13
La realtà è che sei perennemente prevenuto contro FCA. L'attuale 124 è la riedizione moderna della precedente e ovunque ho letto consensi sulla sua estetica.
Ritratto di Giuliopedrali
8 febbraio 2019 - 19:21
Non sono prevenuto anzi secondo me Fiat è il marchio che ha più potenziale nel mondo tra quelli classici. A tanti piace la 124 non lo metto in dubbio ma le vendite almeno da noi si contano davvero sulle dita di una mano purtroppo.
Pagine