NEWS

Mercato dell’auto in Italia: -17% ad aprile 2021

Pubblicato 03 maggio 2021

Ad aprile sono stati immatricolati 164.505 veicoli, con una flessione del 17,13%, rispetto allo stesso mese del 2019, anno pre-Covid e quindi statisticamente più rilevante.

Mercato dell’auto in Italia: -17% ad aprile 2021

IL MESE E IL TRIMESTRE - Il mercato dell’auto conferma un periodo molto complesso anche nel mese di aprile 2021. Secondo i dati diffusi da Dataforce, infatti, lo scorso aprile, se confrontato con lo stesso mese del 2019, periodo statisticamente più rilevante perché non colpito dal lockdown, ha registrato un -17,13%, corrispondente a una flessione di 30.000 nuove targhe. Nei primi quattro mesi dell’anno mancano oltre 120.000 immatricolazioni, quantificabili in un -16,93%. Questi mesi sono stati sostenuti soprattutto dagli incentivi, che però attualmente risultano nuovamente terminati nella fascia tra 61 e 135 g/km di CO2, che è quella più richiesta.

LE PREVISIONE PER IL 2021 - Nello specifico, ad aprile 2021 sono stati immatricolati 164.505 veicoli, tra cui 145.490 autoveicoli per il trasporto passeggeri, 15.192 mezzi commerciali, e una piccola quota di mezzi importanti costituita da 3.748 automobili e 75 veicoli commerciali leggeri. Le previsioni di Dataforce per il 2021 ipotizzano un mercato delle autovetture a quota 1.490.000, che rappresenta un modesto incremento sul 2020 (+7,7%), ma una pesante flessione rispetto al 2019, ultima annata pre-covid, paria a -22,4%.

NOLEGGI IN SOFFERENZA - Ad aprile il mercato dei privati rispetto lo stesso mese del 2019 fa segnare -8,14%, corrispondente  a circa 7.700 targhe in meno. Fanno peggio tutti gli altri canali, tranne il noleggio a lungo termine che registra un -7,3%, con 2.000 targhe in meno. Continua la contingenza dei noleggi a breve termine, pari a -53,56%, e delle auto-immatricolazioni, che perdono il 22,91%. I concessionari stanno infatti frenando su esemplari di prova e km zero. Nel cumulato del primo quadrimestre, i privati fanno segnare una perdita di quasi 35.000 automobili. 

SEMPRE PIÙ IBRIDE - Per quanto riguarda la tipologia di motori, ad aprile, nel confronto con lo stesso mese del 2019, le auto ibride hanno superato le vendite delle benzina e delle diesel: 48.280 immatricolazioni rispetto alle 46.454 delle auto a benzina e alle 33.299 a gasolio. Nello scorso mese un’auto nuova su tre è stata un’ibrida. Oltre due terzi delle ibride vendute sono di tipo mild, ossia ibride leggere. Continuano a crescere le elettriche, ma con un ritmo inferiore agli scorsi mesi: 4.800 immatricolazioni ad aprile (a marzo furono 7.300). Il rapporto tra elettriche pure e ibride è di 1 a 10. In crescita le auto alimentate a metano (+7,45%), mentre le gpl accusano una flessione del 21,84%.





Aggiungi un commento
Ritratto di Ale94
5 maggio 2021 - 16:07
Secondo me la concessionaria corretta ha un km0 pronto abbordabile e allestito il giusto es. Clio 13.500 euro non so grigia con cerchi se non ti va bene la ordini come vuoi se la vuoi pagare contanti la paghi sennó ti appoggi al finanziamento stop. Senza giochini del cavolo.
Ritratto di deutsch
6 maggio 2021 - 08:43
4
ma nel mondo reale non funziona per lo stesso motivo per cui il prezzo di listino non corrisponde mai al prezzo reale. beh se tanto poi mi fanno lo sconto perchè non adeguano il listino. il punto di arrivo è lo stesso ma l'idea di concedere uno sconto è vincente, sul listino o sul finanziamento
Ritratto di Ale94
6 maggio 2021 - 14:59
Quello non lo metto un dubbio peró il fatto era non che bisogna lasciar libero al cliente la tipologia di pagamento e concedere almeno un leggero sconto anche pagandola in contanti cosa che non fanno.
Ritratto di deutsch
6 maggio 2021 - 18:56
4
una volta non erano propensi ai fare i finanziamenti ed a ritirare l'usato. oggi è cambiato tutto
Ritratto di deutsch
6 maggio 2021 - 08:39
4
il credito al consumo è una cosa mentre il credito per acquisto casa è un'altra ed hanno tassi diversi, e dipende dall'importo finanziato. nel tuo esempio hai dimenticato di dire che se costa 20k di listino ed è in offerta con finanziamento a 14.9k vuole dire che senza finanziamento la compri a 15.9. puoi anche prenderla a 15.9k con finanziamento esterno che magari avrà forse un tasso più basso ma bisogna vedere se il 1k di sconto aggiuntivo è compensato dal diverso tasso ed eventuali servizi aggiuntivi compresi. ogni finanziamento sia delle casa che esterno ha dei costi dovuti a bolli, marche incasso rata ect. non c'è qualcuno che abbocca, sicuramente è un servizio fare tutto in loco ma è una libera scelta del consumatore e dubito che molti facciano il secondo acquisto più importante della vita con superficialità. i tassi taeg della casa costruttrici variano tra il 5 ed il 10% ma se guardi un qualsiasi comparatore scopri che una qualunque finanziaria ti chiede almeno il 7%. se la maggior parte della gente lo fa in concessionaria è perchè ha fatto tutte le valutazioni del caso ed alla fine ritiene conveniente magari pagare un tasso più alto a fronte di uno sconto maggiore e di eventuale servizi aggiunti. il tuo discorso di dare una prezzo fisso indipendente dal finanziamento nel marketing non è vincente, così come nessun a un prezzo di listino uguale a prezzo di vendita. a tutti piace lo sconto anche se poi si arriva alla stessa cifra.
Ritratto di zioesse
3 maggio 2021 - 20:30
Più che i dati globali del nostro mercato trovo sempre più interessanti i dati di vendita dei singloli modelli. vabbè siamo in italia ma piena cinquina di fca, con yaris a ridosso. puma che da un po è sempre in buone posizioni e lo conferma anche ad aprile. prima delle vw la t-roc in nona posizione, non male, contornata da un po' di psa. dacia-renault che negli anni scorsi erano andate molto in alto per molto tempo con clio e sandero, come preventivato in tempi non sopsetti sembra prorpio che paghino la scelta di ricollocazione nelle nuove versioni pben più in alto di quando si erano sapute far aprezzare dal pubblico italiano. sandero 13ima e clio addirittura 25ima forse mai così in basso nella sua storia, cioè è quasi raggiunta da un suv del segmento della ford kuga. non tanto meglio polo e fiesta. più una curiosità che altro, fiat tipo giusto una posizione davanti a golf :) in zona elettrica solita quaterna di auto piccole 500 fortwo twingo e zoe a conferma di quanto si dicveva in un altro articolo sull'appetibilità da noi delle poche elettriche in merito a caratteristiche dimensioni uso e quindi prezzo, c'è la id.4 oltre alla id.3 invece manca la model 3 che vedremo ricomparire presumiblimente a giugno per il fine q2.
Ritratto di giulio21
3 maggio 2021 - 21:35
anche suzuki si mantiene su buoni numeri
Ritratto di Ale94
4 maggio 2021 - 12:30
Clio a 20mila euro e Sandero che costa 14-15mila non te le regalano di certo. Ricordiamoci che in Dacia non ti tolgono 1 euro dal preventivo.
Ritratto di lovedrive
3 maggio 2021 - 20:56
ma perchè tesla è crollata? non riescono a produrre o non vendono più?
Ritratto di Check_mate
3 maggio 2021 - 22:13
Le loro consegne non sono regolari ma ad ondate, vanno di trimestre in trimestre. All'inizio del trimestre le consegne sono praticamente nulle, per poi alzarsi esponenzialmente tra la metà e la fine. Questo fino a quando la gigafactory di Berlino non sarà operativa, poi a vedersi..
Pagine