NEWS

Mercato dell’auto in Italia: -19,4% a luglio 2021

Pubblicato 02 agosto 2021

Con 110.292 immatricolazioni, luglio fa segnare un crollo del 28,1% sul 2019 e del 19,4% sul 2020. Pesa l'assenza degli incentivi, rifinanziati per il mese di agosto.

Mercato dell’auto in Italia: -19,4% a luglio 2021

Secondo i dati comunicati dall’Unrae, luglio 2021, con 110.292 immatricolazioni, ha fatto registrare il livello più basso dell’anno, in calo, per la prima volta, sia nei  confronti dello stesso mese del 2019 (153.331 unità, cioè -28,1%), sia di luglio 2020 (-19,4%), ossia l’anno della pandemia, quando furono registrate 136.768 targhe. Una situazione che potrebbe migliorare il mese successivo in virtù dell’approvazione in Parlamento del rifinanziamento degli incentivi per la rottamazione.

Se si guarda ai primi sette mesi del 2021, la perdita rispetto al 2019 sale a circa 250.000 unità (-19,5% con 1.236.481 immatricolazioni), con una previsione di chiusura dell’interno anno con oltre 300.000 auto perse, che si vanno a sommare alle 500.000 auto in meno immatricolate nel 2020, portando la perdita complessiva rispetto al periodo pre-covid a oltre 800.000 unità.

Per quanto riguarda la struttura del mercato italiano, i privati rappresentano ancora la “fetta” principale, con una quota del 61,8% del totale (-1,4 punti sul 2020), in linea a quella dei primi 7 mesi dell’anno. Il noleggio a lungo termine perde il 12% sul 2019 (-10% sul 2020), con una quota di mercato del 17%. Cresce il noleggio a breve termine che raddoppia i volumi immatricolati rispetto al 2019, chiudendo il mese al 4,8% di quota, anche se in rallentamento se confrontato con il 5,9% di gennaio-luglio.

Analizzando le tipologie di alimentazione, si registrano  forti flessioni per benzina (-27,4%), diesel (-22,7%) e metano (-2%). Il Gpl sale all’8,4% di rappresentatività. Crescono le vetture elettrificate (elettriche, ibride e ibride ricaricabili); le ibride salgono al 29,4% di quota (in crescita rispetto al 27,6% del cumulato), le plug-in arrivano al 5,6%, e le elettriche raggiungono il 4,6% (3,5% nei 7 mesi). 

Per quanto concerne i categorie del mercato, a luglio si sono registrate forti riduzioni in tutte, con un leggero recupero di quota per le utilitarie e una crescita fra mese e cumulato per le medie (segmento C). Tra le carrozzerie, crossover e fuoristrada presentano una quota in crescita (il 51% del mercato) rispetto al cumulato gennaio-luglio, mentre le berline si fermano al 45% del totale.

In flessione del 17,4% rispetto al 2019 anche il mercato dell’usato, con 313.150 passaggi di proprietà. Nei primi 7 mesi si registra un decremento del 18,4% rispetto al 2019 con 2.084.985 passaggi complessivi.

I costruttori hanno registrano un calo, esattamente come il mercato. In testa alla classifica c’è Fiat con 16.420 targhe, in calo del 16,05% rispetto al 2020. Secondo posto per Volkswagen, che registra 10.602 unità, in calo del 26,95%, terzo posto per Peugeout, con 6.159 targhe (in calo del 17,58%). Brusca decrescita anche per la Ford, con un meno 39,33 % (5.631 le vetture consegnate). Registrano un segno più rispetto allo scorso anno la Toyota, +6,54% (6.455 vetture), la Suzuki, con un +41,95%, raggiungendo quota 3.025, e la Kia, con 3.518 unità (+4,89%).





Aggiungi un commento
Ritratto di Volpe bianca
3 agosto 2021 - 11:55
@Scatnpuz la fine del diesel è iniziata con i blocchi del traffico antinquinamento. Ovviamente fino agli euro 4 o 5 a seconda delle regioni. Se capitasse un periodo novembre - marzo siccitoso e con poco vento, sarebbe molto penalizzante per non dire qualcos'altro....
Ritratto di Scatnpuz
6 settembre 2021 - 13:23
Purtroppo in tantissimi ancora lavoriamo con l’auto…. Benda o gasolio che sia. Concordo a mettere i blocchi sulle vecchie ed inquinanti, ma se blocchi tutto come va avanti l’economia, merci comprese…. Non ci sono mai state programmazioni politiche ambientali … si naviga a vista ancora oggi a seconda del colore politico che si siede sulla poltrona…
Ritratto di Scatnpuz
6 settembre 2021 - 13:24
* benzina o gasolio.
Ritratto di Ale94
2 agosto 2021 - 23:35
Chiedo alla redazione se possono fare un articolo sul prezzo dell’auto con e senza incentivo su un preventivo scritto sulla stessa macchina e nella stessa concessionaria per vedere se veramente l’incentivo è uno sconto reale o la casa madre aumenta il suo sconto e la differenza di va ad annullare rendendo sconveniente far demolire l’auto.
Ritratto di MS85
3 agosto 2021 - 00:40
Lo puoi fare tranquillamente anche tu. Ti basta prendere la costruzione prezzo delle promo prima prima dell’attivazione degli incentivi e dopo.
Ritratto di Challenger RT
3 agosto 2021 - 03:40
Questo ulteriore crollo del mercato automobilistico dimostra ancora una volta l'inutilità degli incentivi che, dopo aver drogato il paziente per qualche mese, lo lasciano ancor più moribondo nei successivi. Solo politiche definitive di defiscalizzazione dell'auto, a cominciare dall'abolizione della tassa di possesso, potranno spingere gli automobilisti verso nuovi, più numerosi e importanti acquisti di autoveicoli.
Ritratto di Almeron771
3 agosto 2021 - 06:55
Diminuire le tasse? Ma dove ti credi...siamo in Italia....ti danno il contentino dell'incentivo che droga il mercaro, pensa ho preso a 12500 euro una vettura che il mese prima il mio vicino ha preso a 16000...risultsto sdesso mi odia...ma nkn dovrebbe pdiare me....ovviamente il valpre dell'usato è andatp giù....e la sua auto ha perso tantissimo.
Ritratto di Ale94
3 agosto 2021 - 12:42
Le ibride ed elettriche comunque sono esenti bollo paghi solo l’assicurazione
Ritratto di Sepp0
4 agosto 2021 - 12:45
Il bollo è una goccia nel mare. Con quello che paghi oggi una Golf base vent'anni fa ci compravi un'A4 base. Le auto sono sempre più care e i nostri stipendi sempre gli stessi se non inferiori. Tra poco non ci potremo più permettere nemmeno la Panda. Comparto auto UNICO comparto "tecnologico" al mondo dove tra una generazione e l'altra a parità di cifra spesa si compra sempre peggio di prima.
Ritratto di deutsch
4 agosto 2021 - 15:27
4
Vorrei proprio vedere la faccia di una persona che scende da un'auto del 2021 e sale su una di 20 anni fa .....preistoria. nel tuo esempio una bella A4 con 1.6 benzina aspirato .... Ieri forse andava bene oggi è fuori posto pure sulla golf
Pagine