Mercedes-AMG GLE 53: il turbo con “l’aiutino”

27 febbraio 2019

L’ibrido della sportiva GLE 53 ha un compressore elettrico per migliorare la risposta del 6 cilindri da 435 CV.

Mercedes-AMG GLE 53: il turbo con “l’aiutino”

POTENTE, NON ESTREMA - In attesa della velocissima GLE 63, spinta dai circa 600 CV del motore biturbo V8 4.0, la Mercedes annuncia per il Salone dell’automobile di Ginevra una prima versione più sportiva della suv grande GLE: è la Mercedes-AMG GLE 53 4Matic+, che si avvale del sistema ibrido già visto sulle altre vetture della “famiglia” 53. Il cuore del sistema ibrido presente sulla Mercedes-AMG GLE 53 è l’EQ Boost, un alternatore che funziona anche come motore elettrico e motorino d'avviamento. I suoi 22 CV e 250 Nm “sostengono” in alcuni frangenti di guida i 435 CV e 520 Nm del benzina a 6 cilindri di 3.0 litri, che regalano a questa grossa suv prestazioni di livello: per lo scatto da 0 a 100 km/h bastano 5,3 secondi. Nonostante la mole, la Mercedes GLE, che è lunga 493 cm, ha un consumo medio omologato di 10,7 km/l.

SCATTANTE ANCHE AL MINIMO - L’EQ Boost della Mercedes-AMG GLE 53 fa intervenire prima e più a lungo lo start&stop ed entra in funzione a bassa velocità, quando il motore a benzina non dà ancora il meglio di sé: grazie ad un compressore elettrico fa aumentare “artificialmente” la pressione a cui lavora il turbo e sopperisce così al suo ritardo di risposta, ovvero quel brevissimo periodo che intercorre fra il momento in cui si schiaccia sull’acceleratore e quello in cui il motore eroga tutta la potenza. Ciò avviene in genere a velocità ridotta e quando il motore “gira” basso: la Mercedes-AMG dichiara infatti che i 520 Nm sono disponibili a partire da 1.800 giri. Grazie all’EQ Boost, in altri termini, l’auto risulta scattante alle basse velocità e nei frangenti di guida critici per un motore sovralimentato.

ASSETTO REGOLABILE - Il motore elettrico EQ Boost si trova fra il 3.0 e il cambio e alimenta l’impianto elettrico supplementare a 48 volt, che non sostituisce quello tradizionale da 12 volt: dà corrente per l’illuminazione, le funzionalità della plancia e il sistema di intrattenimento. A complemento ci sono il cambio automatico a 9 marce, la trazione integrale 4Matic+ e l’assetto regolabile Active Ride Control AMG, che sfrutta le sospensioni con molle ad aria: riducono il coricamento laterale dell’auto in curva e permettono al guidatore di selezionare cinque programmi diversi, compresi quelli per la guida sportiva (la luce a terra cala di 1,5 cm), la sabbia e le rocce (5,5 cm di altezza da terra in più). La Mercedes-AMG GLE 53 è dotata inoltre dei freni maggiorati e dello sterzo sportivo, più diretto quand’è impostata la modalità Sport (ma è prevista anche la Comfort per la guida di tutti i giorni).

Mercedes GLE
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
25
17
25
17
26
VOTO MEDIO
3,0
2.98182
110




Aggiungi un commento
Ritratto di ziobell0
27 febbraio 2019 - 14:47
c'era una volta la classe mercedes. Ora, se fossi un ROM, mi guarderei altrove per l'auto perfetta per il campo.
Ritratto di Giuliopedrali
27 febbraio 2019 - 15:00
VW crea il marchio Jetta per i cinesi meno abbienti, Mercedes alcune auto per chi è diventato abbiente rubando ai più abbienti...
Ritratto di ziobeII0
28 febbraio 2019 - 08:16
C'era una volta la Mercedes E 320 CDI come massima ambizione nel campo. Ora, noi ROM, ci prendiamo tranquillamente anche la Maserati Ghibli 3.0 diesel 275 hp.
Ritratto di lordpba
28 febbraio 2019 - 08:47
8
435cv? A me... me pare na strun..ta. Seriamente, a che servono su un SUV del genere se non a buttare via i soldi ? Ok, una Lamborghini da 500cv, ma un SUV... boh. Bastavano al massimo 200cv, oltre ha poco senso. Per un SUV importante e' consumi per avere maggiore autonomia, comodita', coppia, praticita', tenuta e sicurezza. Mia opinione, ovvio.
Ritratto di Giuliopedrali
28 febbraio 2019 - 10:02
Verranno disintegrate dalle super elettriche, anche perché non sembrano arrivare direttamente da un campo ROM.
Pagine