Mercedes Classe C: ecco il restyling

14 febbraio 2018

La Mercedes interviene su tanti piccoli dettagli della Classe C senza stravolgerla: lievi i ritocchi estetici, più radicale l’aggiornamento tecnologico per gli interni.

Mercedes Classe C: ecco il restyling

PER CONFERMARSI - L’ammiraglia Classe S ha ispirato le novità per il 2018 della berlina media Mercedes Classe C, che riceve diverse aggiunte per l’equipaggiamento di bordo e le tecnologie di assistenza alla guida. La Classe C verrà mostrata in anteprima al Salone dell’automobile di Ginevra (8-18 marzo) e dovrà confermare i risultati di vendita messi a segno l’anno scorso, quando è stata la Mercedes più venduta nel mondo: stando ai numeri diffusi dal costruttore tedesco, la famiglia della Classe C ha raccolto 415.000 ordini. Alla luce di questi risultati il costruttore ha lasciato quasi del tutto invariato lo stile della carrozzeria, modificando leggermente solo i fascioni e la mascherina, che cambia però a seconda degli allestimenti: la sportiva AMG Line è priva dei listelli orizzontali e ha una finitura ad effetto tridimensionale.

NUOVA STRUMENTAZIONE - Sulla Mercedes Classe C 2018 cambiano invece le luci, identiche nella forma ma non all’interno: quelle anteriori ad esempio si possono avere del tipo Multibeam, composte cioè da 64 led, che si posso accendere separatamente per illuminare meglio una zona della strada o per non abbagliare chi proviene in senso opposto. Fra le novità ci sono il sistema d’ingresso e accensione del motore senza chiave (ora di serie), nuovi rivestimenti in legno per l’abitacolo e due inedite vernici metallizzate: il verde Emerald e l’argento Mojave. A richiesta si possono avere inoltre i sedili con funzione massaggio, la strumentazione digitale con schermo di 12,3”, il nuovo sistema multimediale con schermo di 10" in formato 16:9 e il pacchetto Energizing, che fa cambiare l’illuminazione interna, la profumazione e il massaggio a seconda dell’umore. Lo schermo del sistema multimediale è di 7” o 10,25”.

NUOVO IBRIDO - Sulla Mercedes Classe C arrivano anche nuovi sistemi di assistenza alla guida, come la frenata automatica d’emergenza con correzione della traiettoria e il cambio di corsia intelligente: il primo muove leggermente il volante e fa capire al guidatore dove sterzare per evitare un ostacolo durante una frenata d’emergenza, il secondo fa cambiare corsia all’auto quando è impostato il sistema che la mantiene in corsia e a distanza dalla vettura che precede (basta azionare la freccia). La Mercedes non ha parlato dei motori, che verranno annunciati al Salone di Ginevra 2018, ma è probabile che a quelli già noti si aggiunga un nuovo ibrido con batterie ricaricabili dalla rete elettrica (e non dalle frenate). Stando alle indiscrezioni sarà basato sui quattro cilindri a benzina e promette percorrenze fino a 50 km ad emissioni zero, grazie alla batteria maggiorata rispetto alle C 350 e e C 300 h già in vendita.

Mercedes C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
180
203
140
70
77
VOTO MEDIO
3,5
3.50597
670
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
15 febbraio 2018 - 09:09
Il difetto ad esempio nella classe E attuale è che questa tipologia di soluzione con griglia e stella sul cofano non trova giustizia se le linee dell'auto non le permettono di essere integrata ed in equilibrio con il design dell'auto. Difatti questo allestimento sulla nuova E non risulta molto soddisfacente per questo motivo. Ben altra cosa era la stessa soluzione sulla E del 2010.
Ritratto di Lo Stregone
15 febbraio 2018 - 16:10
Con la gamma di accessori optional, pacchetti, versioni abbastanza nutrita quale è oggi, penso che ognuno troverà soluzioni soddisfacenti.
Ritratto di marcoveneto
16 febbraio 2018 - 11:26
Io preferisco la griglia tridimensionale..la trova più appropriata alla linea sportiva dell'auto..Con la griglia classicheggiante devo dire che un po ricorda la classe S
Ritratto di GiO1975
14 febbraio 2018 - 13:17
Molto bella, sia dentro che fuori, bellissima... Ho sempre sostenuto che in Mercedes non fossero capaci di fare machine 'piccole' e infatti... ho anche sempre sostenuto che se si volesse acquistare una Mercedes, si dovrebbe considerarle solo dalla classeC in su... tuttavia, ho sempre considerato la classeC, qualsiasi classe C, come ultima scelta tra le sue dirette rivali, cioè la A4 e la serie3. Con questo restyling devo dire però che ci penserei bene, sopratutto per l'Audi... per me un ottimo lavoro.
Ritratto di dottorstrange
14 febbraio 2018 - 18:35
Io tra questa berlina zingaresca (come design, intendo) ed una Giulia o un'Audi A3/A4 non avrei alcun dubbio su cosa scegliere invece. Mi sembra veramente tutta da rifare, va bene che la classe A è lasciata ai giovani e qui si punta più in alto con l'età, ma fare un carro funebre come questo vuol dire puntare un pò troppo in alto secondo me....
Ritratto di Lo Stregone
15 febbraio 2018 - 16:18
Non so se il fatto di scrivere carro funebre sia associato a qualche marchio in particolare, però potrei pensare che le vetture con carrozzeria familiare possano prestarsi a questo tipo di affermazione, anche se i carri funebri veri e propri si distinguono dal resto delle vetture
Ritratto di fastidio
14 febbraio 2018 - 13:23
3
ma solo io non riesco a stare dietro alle differenze delle versioni della classe C? forse perchè le aggiornano di continuo e sembrano tutte uguali?
Ritratto di marcoveneto
14 febbraio 2018 - 13:27
Be qui le differenza sono veramente minime e dalle foto si intuiscono poco (sulle foto della berlina un po di piu)
Ritratto di Lo Stregone
15 febbraio 2018 - 16:19
In genere gli aggiornamenti avvengono in media dopo 4 anni.
Ritratto di Vincenzo1973
14 febbraio 2018 - 13:36
sempre riuscita la C sw, per me. delle tedesche la migliore esteticamente. allargando il confronto, solo Mazda 6 e Insignia sono piu belle
Pagine