NEWS

Mercedes Classe C: si avvicina il debutto

Pubblicato 03 novembre 2020

La quinta generazione della Mercedes C sarà svelata entro la fine dell'anno, per questo le camuffatre dei prototipi si fanno sempre più leggere.

Mercedes Classe C: si avvicina il debutto

MANCA POCO ALLA PENSIONE - Presentata nel 2014, la quarta generazione della Mercedes Classe C sta per lasciare il posto alla sua erede, nota internamente con il codice W206, che dovrebbe esordire entro la fine di quest'anno per essere in vendita nei primi mesi del 2021. E infatti, i test di sviluppo sembrano nelle fasi conclusive, come dimostrano le foto spia pubblicate dal sito internet CarSccops, nelle quali si vede un esemplare di prova con minime camuffature, a celare le parti anteriore e posteriore della carrozzeria.  

FARI PIÙ TESI - Anche se “mascherata”, si intuisce che la nuova Mercedes Classe C ha fari anteriori di nuovo disegno e un cofano con due scalfature longitudinali. La fiancata è più levigata, mentre i fanali posteriori richiamano quelli della sorella maggiore Classe E, con la loro forma a cuneo. In generale, la vettura ha proporzioni molto simili a quella attuale, con il cofano lungo e il parabrezza arretrato. La lunghezza sarà di circa 470 cm, in linea con le rivali Audi A4 e BMW Serie 3. 

NUOVA PLANCIA - All’interno, la nuova Mercedes Classe C dirà addio all’impostazione attuale della plancia: non avrà più due schermi affiancati "appoggiati" sopra al cruscotto, ma sarà dotata di un monitor dietro il volante, con funzioni di cruscotto, mentre il sistema multimediale si controllerà dal secondo schermo, più grande e alloggiato in verticale nella console centrale. Sotto ad esso sarà presente una pulsantiera con tasti non più fisici, ma sensibili al tocco. Tale impostazione, che sarà ripresa anche dalle altre Mercedes, ha debuttato con la nuova generazione dell’ammiraglia Classe S. 

I MOTORI - Basata su un’evoluzione del pianale MRA a trazione posteriore o integrale, la Mercedes Classe C del 2021 avrà motori benzina, diesel e anche ibridi, sia di tipo leggero che con batterie ricaricabili dall’esterno. Non mancheranno le versioni sportive “griffate” AMG, con la più sportiva AMG 63 che dovrebbe portare all'esordio un nuovo sistema ibrido basato su un motore 4 cilindri al posto del precedente V8.





Aggiungi un commento
Ritratto di marcoluga
5 novembre 2020 - 12:47
2
Il punto è: Soggetto-Verbo-Complemento oggetto. Soggetto-Verbo-Complemento oggetto. Provaci, vedrai che non è difficile. Poi quando sarai pronto, puoi provare coi passivi.
Ritratto di ELAN
5 novembre 2020 - 18:12
1
Un'altra bella auto rovinata: fuori sarà anonima, dentro un negozio di tablet.
Ritratto di marcoluga
5 novembre 2020 - 21:35
2
Pensa la model 3... un tablet con la macchina attorno.
Ritratto di evaristo
21 marzo 2021 - 05:59
La plancia? Gli schermi? Le somiglianze? Ricordo con nostalgia lo sterzo a circolazione di sfere, il tergicristallo unico con movimento integrato orizzontale e verticale, il motore “eterno” , 550.000 km, una sola sostituzione catena distribuzione e depressore freni, niente altro, nemmeno frizione o dischi freno. Il secondo proprietario ha raggiunto gli 850.000 km ( non so quali riparazioni abbia o meno effettuato ). L’auto? Daimler Mercedes Benz 190 D 4 marce.
Pagine