NEWS

Le Mercedes parcheggiano da sole

Pubblicato 23 luglio 2019

Dopo il via libera delle autorità tedesche, il sistema di parcheggio autonomo può essere attivato anche in luoghi aperti al pubblico.

Le Mercedes parcheggiano da sole

TUTTO DA SOLE - All’interno del Mercedes-Benz Museum di Stoccarda, in Germania, è stato messo a punto uno fra i primi parcheggi aperti al pubblico in cui possono circolare auto a guida autonoma, in grado di raggiungere una piazzola di sosta senza che il proprietario dell’auto debba supervisionare l’operazione: una volta sceso dalla sua Mercedes (se compatibile), il guidatore può far partire l’auto dallo smartphone e allontanarsi, certo che il sistema di bordo controllerà volante, freno e acceleratore fino a parcheggiare la vettura nella prima area libera. Il sistema è stato messo a punto insieme alla Bosch, che ha dotato il parcheggio di appositi sensori, i quali comunicano all’auto la direzione da prendere e se sono presenti ostacoli nel suo percorso; sta all’auto “interpretare” questi dati e trasformali in imput per lo sterzo ed i pedali. Le Mercedes possono spostarsi anche da un piano all’altro del parcheggio, ma si arrestano in caso trovino un oggetto sul loro percorso. 

UN AIUTO DALLO STATO - La Bosch e la Mercedes lavorano a questa novità dal 2015, e hanno effettuato le prime sperimentazioni nel 2017, ma i test hanno assunto una piega diversa dopo che le autorità tedesche hanno deciso di fare la loro parte e mettere a punto una legge che permettesse di far funzionare questa tecnologia nel parcheggio anche alla presenza di pubblico. Il sistema rientra infatti fra le tecnologie per la guida autonoma di livello 4, che permettono all’auto di spostarsi da sola senza che il guidatore resti vigile per intervenire in caso di pericolo, com’è invece obbligatorio per i livelli inferiori. Fino ai mesi scorsi non c’erano leggi che autorizzassero operazioni di questo tipo, ma le autorità dello Stato del Baden-Württemberg hanno effettuato misurazioni e test prima di concedere il via libera per il parcheggio. I tecnici dello Stato in particolare volevano essere sicuri che le Mercedes si fermassero con anticipo davanti a pedoni e che i sensori riuscissero sempre a “dialogare” con l’auto. Quando è in funzione l’autopilota, le auto abilitate lo fanno capire ai pedoni illuminando di turchese i led negli specchietti.

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di Thunder1
24 luglio 2019 - 17:58
1
Ma cogIione ritardato, l'Alfa Romeo Giulia Veloce è mia, quindi rosica in silenzio e vai dalla mogliettina che si fa trivellare da un teutonico, poveraccio barbone.
Ritratto di suisse
24 luglio 2019 - 09:49
gio sei uno sfigo
Ritratto di Paolo.bravo
23 luglio 2019 - 18:25
Vedo che hai pienamente colto l'ironia del mio commento...comunque grazie per i contatti,fortunatamente o sfortunatamente, dipende dai punti di vista, li ho già. Saluti
Ritratto di Thunder1
23 luglio 2019 - 20:23
1
Anche io ero ironico, però non l'hai capito...
Ritratto di fabrizio GT
23 luglio 2019 - 23:30
io non vedo l'ora che le auto guidino da sole....ma proprio che facciano tutto loro! almeno durante i vari tragitti posso telefonare, dormire, mangiare, bere, fumare,....insomma l'unica cosa che devo fare è dirgli dove devo andare.
Ritratto di Agl75
24 luglio 2019 - 06:59
E parcheggiare in aeroporto. Oramai guidare (per lavoro) è diventato sempre più complicato: moltissimo traffico, cantieri infiniti e ovunque, parcheggi pienissimi. La tecnologia diminuirà lo stress, spero, oltre al rischio.
Ritratto di Probos
24 luglio 2019 - 10:37
Quando è che un dispositivo o una macchina penserà anche per noi?
Ritratto di MaxCongiu
25 luglio 2019 - 09:18
Comunque nell'articolo c'è scritto che il parcheggio è dotato di sensori che comunicano all'auto come muoversi e dove parcheggiare: " Il sistema è stato messo a punto insieme alla Bosch, che ha dotato il parcheggio di appositi sensori, i quali comunicano all’auto la direzione da prendere e se sono presenti ostacoli nel suo percorso; sta all’auto “interpretare” questi dati e trasformali in imput per lo sterzo ed i pedali."
Ritratto di Paolo-Brugherio
25 luglio 2019 - 17:27
6
L'auto che parcheggia da sola? Sarebbe l'ideale per tutti quegli impediti che, nei posteggi dei supermercati, non sanno posteggiare correttamente all'interno delle righe....
Ritratto di fabrizio GT
25 luglio 2019 - 18:03
@probos penso che tutti noi che stiamo qui a commentare siamo più o meno appassionati di auto/corse/collezionismo/epoca ecc... ma purtroppo i ragazzi di oggi vedono l'auto quasi come un elettrodomestico, quanto costa, quanto mi serve per mantenerla,dove posteggiarla quando non mi serve. molti ragazzi di mia conoscenza al 18anno di età si fanno regalare la patente...e poi mi dicono speriamo che passi presto questo anno da neopatentato così se per caso mi serve uso la macchina di papa/mamma.. noi invece avevamo prima la macchina e poi la patente... non è capitato a nessuno l'amico che rimaneva boccciato all'esame e aveva la macchina nuova in garage? @maxcongiu esiste un esperimento credo americano dove si simulava una cittadina di 10000 abitanti nella quale, se tu volevi per esempio andare al cinema e poi al ristorante prenotavi come facciamo normalmente ma aggiungevi il posto auto... se c'era andavi in auto senno prendevi i mezzi cittadini.
Pagine