NEWS

La Microlino ha ottenuto l’omologazione

17 agosto 2018

A settembre ci sarà una preserie e a dicembre partirà la produzione di serie. Prime consegne in Svizzera a gennaio 2019. Prezzo: 12.600 euro.

La Microlino ha ottenuto l’omologazione

NOVITÀ CON PASSATO - A due anni dalla presentazione a Ginevra della concept car Microlino, la svizzera Micro Mobility System (azienda in origine produttrice di monopattini) a luglio ha ottenuto gli ultimi benestare degli uffici competenti per l’omologazione UE per la sua vetturetta. La Microlino si era fatta notare fin dal suo esordio per la linea più che ispirata alla celeberrima Isetta progettata e costruita dal 1953 all’inizio del 1956 dalla Iso di Bresso (Milano) e quindi fabbricata dal 1955 al 1962 dalla BMW, per un totale di oltre 160 mila unità. 

RIFERIMENTO STORICO - Le differenze tra la Microlino e l’Isetta riguardano ovviamente la scocca (per esempio, l’Isetta era lunga 2,25 m mentre la Microlino è 2,40 m) anche se è rimasta la caratteristica principale, quella dell’accesso dalla unica porta, davanti. A cambiare radicalmente è invece il motore. Mentre la vetturetta degli Anni 50 era mossa da un motore monocilindrico a benzina, la Microlino è in battuta con le esigenze e le aspettative di oggi, vale a dire che si muove a trazione elettrica. Per l’alimentazione del motore è prevista la possibilità di scelta tra un pacco di batterie da 8 kW/h e un altro da 14 kW/h. Nel primo caso l’autonomia omologata è di 126 km, mentre per la seconda soluzione si arriva a 202 km. Il tempo di ricarica è di 4 ore. 

MADE IN ITALY - Il progetto Microlino ha anche una importante partecipazione italiana: la produzione della vettura è prevista infatti ad opera della italiana Tazzari EV di Imola, azienda sorta nel 2007, specializzata in auto elettriche e che partecipa per il 50% nelle società svizzera. Secondo l’agenzia Reuters i programmi produttivi prevedono per il 2019 un totale tra 1500 e 2000 unità, con lo stabilimento della Tazzari che comunque è in condizione di arrivare a 5000 esemplari all’anno con possibilità di ulteriore ampliamento. 

GRANDE INTERESSE - La Micro Mobility System ha salutato con entusiasmo il superamento dei test dell’omologazione europea, affermando anche che attualmente sono 7200 le prenotazioni per la vettura. Ovviamente sono pre-ordini, che dovranno essere perfezionati una volta avviata concretamente la produzione. Perfezionamento che avverrà con il pagamento della vettura, il cui prezzo è fissato in 12.600 euro.

Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
19 agosto 2018 - 12:30
47.000€ una Golf R si chi la compra è un dissociato, infatti in Italia è rarissima.
Ritratto di tramsi
19 agosto 2018 - 12:47
Il mercato italiano non fa testo in questo genere di automobili e il prezzo è allineato a quello di Focus RS.
Ritratto di GeorgeN
18 agosto 2018 - 09:33
ah sì??? e chi ha dato l'omologazione???? e quante stelle otterrà con il crash test??? -7??
Ritratto di Giuliopedrali
18 agosto 2018 - 10:39
Be un Aixam o Casalini o Bellier o altro quadriciclo viene 20.000€ e non ha nessuna omologazione automobilistica.
Ritratto di Giuliopedrali
18 agosto 2018 - 10:46
La MPM PS 160 francese ha 4 porte, 5 posti e un normale motore automobilistico (Mitsubishi 100 cv) ed è in plastica e ha ottenuto l'omologazione, almeno sotto i 1000 esemplari anno, ha pure l'ABS e l'airbag, l'aria condizionata tutti i vetri elettrici e viene sempre 12.900€. Penso sempre va be' comunque sarà sicura almeno quanto una Punto o una Ypsilon...
Ritratto di roberto76
18 agosto 2018 - 17:29
Hai scritto altrove che sulla MPM ci sei salito. L'hai anche guidata? Mi potresti dire che impressioni di tesi fatto?
Ritratto di roberto76
18 agosto 2018 - 17:37
* ti sei fatto
Ritratto di Giuliopedrali
19 agosto 2018 - 09:10
Si ci sono salito. Quelle sono auto anti noia, che nel 2018 si possa ancora costruire qualcosa artigianalmente è una grandissima cosa, certo ovvio che in quanto a qualità non può essere una VW. Ce l'ho una VW che noia! E anche come qualità pensavo meglio.
Ritratto di Giuliopedrali
19 agosto 2018 - 11:33
La MPM Ps160 siccome ho il concessionario vicino a casa (Carraro, Borgoricco / Padova) ci sono salito, è un po' come la mia vecchia Alfa33, cioè in pratica un auto sportiveggiante anni 90, molto semplice e non troppo ben rifinita, però ha l'ABS, clima, un airbag (uno) e i vetri elettrici, da un lato per 12.900€ prendi un auto che non ha nessuno e che viaggiando normalmente dev'essere pure più interessate di un'utilitaria, però certo la sicurezza è al massimo simile a quella di una Grande Punto o Ypsilon, 1 stella (che però acquistiamo ancora in massa...). Per entrare bisogna chinare la testa che non so. In tante parti non è costruita bene, però un giovane può trovare soddisfazione. Diciamo che se per quel prezzo facessero una spider, sarebbe un affare in tutto, al posto di un altrettanto datata come sicurezza Morgan o Lotus certo stupende, questa è più sicura ad una frazione del prezzo di queste classiche inglesi.
Ritratto di roberto76
19 agosto 2018 - 12:13
Per quello che hai potuto intuire, il fatto che non sia costruita bene o assemblata bene vuol dire che pian piano nel corso di 5 e più anni è molto probabile che si possano staccare parti all'interno o anche alla carrozzeria?
Pagine