Mini Clubman Concept, una wagon non tanto mini

26 febbraio 2014

La concept che vedremo a Ginevra anticipa la futura Mini Clubman di serie che si preannuncia carica di novità.

Mini Clubman Concept, una wagon non tanto mini
FAMIGLIA ALLARGATA (E ALLUNGATA) - Nel quartier generale Mini si respira una certa mania di grandezza ma non nell’accezione negativa dei termini. Dopo la nuova Mini cresciuta di 10 cm rispetto alla generazione precedente, tocca alla variante Mini Clubman, ancora sotto le spoglie di una concept car, allungarsi addirittura di 26 cm in lunghezza e di quasi 17 in larghezza. Considerati anche gli esordi della Countryman e della Paceman che sforano i 4 metri, verrebbe da dire che la Mini non è poi più tanto mini. D’accordo, la Mini Clubman è una concept (la vedremo a Ginevra fra pochi giorni) ma la vettura di serie non sarà molto diversa, soprattutto fuori. Le novità non si limitano alle dimensioni che, per inciso, raggiungono i 422 cm di lunghezza, i 184 di larghezza (specchietti esclusi) e i 145 cm di altezza. Sparisce l’originale “portierina” controvento sul fianco destro sostituita da 4 “vere” portiere mentre i fanali posteriori si sviluppano fortemente in orizzontale. 
 
 
PUR SEMPRE UNA MINI - Il classico linguaggio stilistico Mini resta ben visibile in numerosi particolari: dalla forma circolare dei fari anteriori alla calandra esagonale, dagli sbalzi corti alla linea del tetto. Resta “intoccabile” il cosiddetto splitdoor, cioè il portellone posteriore con apertura ad armadio, sormontato da uno spoiler a due ali con terza luce dei freni integrata. Sul tetto compaiono invece due pannelli di plexiglas che richiamano le strisce da rally. L’abitacolo della Mini Clubman Concept, cresciuto in abitabilità e versatilità, rimane fedele al motivo dominante dell’ellissi. Come ogni concept che si rispetti, i materiali e i colori utilizzati servono più che altro a fare scena: pelle blu e nera, vernice bianco porcellana e accenti di rosso creano un’ atmosfera particolare. Molta attenzione è stata riservata anche alla connettività di bordo con il classico display centrale di grandi dimensioni (il diametro è di 20 cm), collegato in rete e gestibile attraverso comandi touch.




Aggiungi un commento
Ritratto di onavli§46
27 febbraio 2014 - 10:11
più si elaborano nuovi e vecchi modelli, più si ricerca l'affinamento inusitato di modificare particolari con la novità della moda del momento, e più questa vettura nelle svariatissime versioni, perde di personalità. Di Mini, è rimasta inalterata (al momento) solo l'etichetta del marchio.
Ritratto di doctor59
27 febbraio 2014 - 12:08
Mini e' un marchio e non un concetto di automobile ,con 4,22 mt. diventa un 'auto importante . A me piace !
Ritratto di onavli§46
27 febbraio 2014 - 13:26
...è un po' più lunga , 4,36mt x 1,86 x 1,58, e credo che sia pur essa importante.
Ritratto di AyrtonTheMagic
27 febbraio 2014 - 17:40
2
Ero pronto a mettere un volante....
Ritratto di cris25
27 febbraio 2014 - 19:10
1
vista da dietro sembra un carrofunebre, col portellone con apertura ad armadio!! Ma alla Mini si rendono conto che questo rettangolo su ruote è orribile? Eppure dopo il precedente modello (altrettanto orrido e alquanto sgraziato), pensavo che non avrebbero insistito a proporla con la nuova serie... mah!
Ritratto di Mattia Bertero
27 febbraio 2014 - 20:10
3
OH.........MIO...........DIO!!!! Che schifo di macchina!!!
Ritratto di opinionista
27 febbraio 2014 - 22:45
2
I gruppi ottici posteriori sono assolutamente fuori luogo, il resto la fa piacere ad una ricercata clientela di nicchia... Un vantaggio?!? Forse per i possessori, che dovrebbero avere un auto abbastanza singolare, ma di certo non per MINI, non credo che (come del resto la precedente versione) abbia un alto indice di gradimento.
Ritratto di Rav
1 marzo 2014 - 15:04
3
Dopo averla vista a Ginevra (visto che se tutto va bene ci vado). Così a primo impatto non mi fa impazzire con quella coda strana e "non da mini" a fronte di un muso solito. Di certo con due vere porte posteriori avrà più mercato dell'attuale che non dava nulla di più in termini di praticità e in pratica avevi una Mini classica più sgraziata. Di questa devo dire che almeno non han fatto una semplice Mini con 5 porte. Però quel posteriore mi lascia molto perplesso. Vedremo.
Ritratto di karman
1 marzo 2014 - 19:30
A quando una mini a pedali alla portata di tutti? Non la vorrei neanche in regalo, troppo idiota.
Ritratto di giovanni56
5 marzo 2014 - 06:57
ha più della Mini? Povero Issigonis...
Pagine