NEWS

Auto vecchie, nuove tasse

Pubblicato 28 agosto 2019

Il Ministero dell’Economia starebbe elaborando una serie di ecotasse per le auto più vecchie, Euro 3 o inferiori.

Auto vecchie, nuove tasse

ANCORA TASSE - Le auto vecchie, ivi comprese le Euro 3 o inferiori, potrebbero ricevere un nuovo colpo di grazia a causa dell’arrivo di nuove tasse "ecologiche". Dopo la caduta del Governo la situazione politica italiana è in stallo poiché devono ancora trascorrere dei giorni prima dell’insediamento del nuovo esecutivo. Tuttavia, stando a quanto riferito al quotidiano Italia Oggi dal vice ministro dell’Economia del Governo uscente, Massimo Garavaglia, i tecnici del ministero ancora guidato dal Ministro dell’economia Giovanni Tria, starebbero elaborando una serie di tasse per le auto più vecchie. 

UN ALTRO SUPERBOLLO - Le disposizioni allo studio prevedono l’introduzione di un superbollo applicabile ai possessori di veicoli più vecchi, in linea con il trend degli altri paesi europei. Questo provvedimento andrebbe a colpire un elevato numero di famiglie, infatti in Italia un’automobile ha in media 14 anni e 4 mesi se il suo motore è a benzina, 9 anni e 8 mesi in caso di motore diesel. Spesso si tratta di auto che percorrono pochi chilometri l’anno e che non vengono sostituite per ragioni di contingenza economica.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giulk
28 agosto 2019 - 14:17
Già, ho paura che hai proprio ragione :(
Ritratto di NeroneLanzi
28 agosto 2019 - 21:25
Per fortuna che quello uscente ha tolto le accise, il superbollo ed evitato di mettere evitasse sulle nuove immatricolazioni. Ah no...
Ritratto di guzzopaul
29 agosto 2019 - 08:59
Ma questa idea è di Tria, tanto caro alla Lega :)
Ritratto di Paolo Giulio
28 agosto 2019 - 13:35
... in attesa di nuove supposte dal probabile governicchio grullino-sinistrato, eccone una che va a colpire dritta dritta la MASSA delle famiglie "normali". Anche se le motivazioni possono essere condivisibili (tassa "green" che tanto piace A PAROLE a tutti), alla fine è solo l'ennesima "spremitura" del ceto medio. Disgustoso
Ritratto di Giulk
28 agosto 2019 - 14:12
Ottimo, come sempre si colpisce al cuore la parte povera della popolazione che non ha i soldi per cambiarsi l'auto, perchè vale la pena ricordarlo queste norme non hanno alcun impatto per chi se la passa bene, che l'auto se la cambia al massimo ogni tre anni
Ritratto di Road Runner Superbird
28 agosto 2019 - 15:39
In paesi molto più ricchi del nostro, come l'Australia, dove hanno uno stipendio medio almeno il doppio di quelli degli italiani e dove la povertà è quasi assente, circolano tante auto pluridecennali tenute in buone condizioni se non impeccabili. Eppure le auto nuove costano anche meno che qui, ma si vedono tantissime Ford, Holden, Subaru e Land Cruiser di 30 anni fa. Non perchè accanirsi contro auto che funzionano bene, che sono senza dubbio la minoranza e che probabilmente sono le uniche che può permettersi una famiglia (a parte che tassare un bene di proprietà già di principio è assurdo e anacronistico).
Ritratto di The_Duke
28 agosto 2019 - 15:46
Ma magari.... Fosse vero. Colpisse proprio quei buzzurri analfabeti ed ignoranti che accusano le auto tedesche di inquinare che poi hanno auto di 10-15 anni che affumicano tutto e tutti. Euro 3 e Euro 4 da colpire duramente. Se non potete usare/comprare un’altra auto, usate i mezzi, fate carsharing, statevene a casa oppure pagate l’ecotassa.
Ritratto di Marco_Tst-97
28 agosto 2019 - 23:01
Che commento pretenzioso... praticamente stai dicendo a chi non ha la disponibilità economica per comprare un'auto euro 4 o superiore di rinunciare alla propria libertà dovendo ricorrere ai mezzi o al car sharing o addirittura dovendosene stare a casa (!), così da finire in ancor maggiore povertà (!); oppure di pagare una tassa che colpisce per l'appunto solo i meno abbienti lasciando i Rockefeller della situazione con le tasche piene oltre l'orlo. Un punti di vista assolutista e dispotico, oltre che per l'appunto pretenzioso, perché finisce per dare per scontata l'equivalenza "poco abbiente"=buzzurro!
Ritratto di The_Duke
29 agosto 2019 - 18:49
Non è pretenzioso, ma realistico. In questo sito in questi ultimi anni si è letto di moltissimi utenti che additavano le auto tedesche di essere inquinanti e che per il bene del pianeta era giusto tassarle e passare all'elettrico. Ammesso che l'elettrico "pulito" esiste in minima parte nel mondo, visto che la maggioranza dell'energia elettrica è prodotta dalle centrale a combustibili, molto più inquinanti, se non puoi comprare un'auto più "moderna" puoi tenere la Euro 4-3 e precedenti pagando un SuperBollo ECO ad hoc. Inoltre ci sono famiglie dove lavorano in due ed hanno 3 auto "scassate", quindi sarà un problema loro pagare questo superBollo. E mi sembra giusto. Solo in Italia si pensa che chi si aggiorna va punito e che non paga bollo, assicurazione etc deve farla sempre franca: vedi Sud ITALIA.
Ritratto di ligurt
23 febbraio 2021 - 00:08
Caro signorino Duke, adesso che il lavoro salta per tutti tu e i tuoi amici diessini cosa dite? Li dai tu a me i soldi per cambiare l'auto? Ti avessi davanti ti spacco la faccia.
Pagine