NEWS

Mitsubishi Eclipse Cross: annunciati i prezzi

11 novembre 2017

Le concessionarie della casa Mitsubishi hanno aperto gli ordini per la Eclipse Cross: 5 le versioni in listino, con prezzi a partire da 24.950 euro.

Mitsubishi Eclipse Cross: annunciati i prezzi

NIENTE DIESEL - Dopo i palcoscenici dei saloni, è approdata finalmente nei saloni delle concessionarie la nuova crossover Mitsubishi Eclipse Cross, che troverà un mercato già ricco di concorrenti, tra cui Hyundai Tucson, Nissan Qashqai, Volkswagen Tiguan, solo per citarne alcune. Ora la nuova proposta nipponica si può infatti ordinare scegliendo tra cinque versioni, tutte con lo stesso motore, il nuovo 4 cilindri 1.5 turbo da 163 CV a 5.500 giri e 250 Nm tra 1.800 e 4.500 giri. La Mitsubishi Eclipse Cross si propone con notevoli ambizioni sulla scena delle crossover. È infatti lunga 441 cm, larga 181 e alta 169, con un passo è di 267 cm. Sono disponibili sia le versioni con cambio manuale a 6 marce che quelle con l’automatico CVT (a variazione continua con 8 rapporti “virtuali”), ma solo a trazione anteriore visto che la trazione integrale arriverà in un secondo momento, anche se a listino è già presente: il 4WD si può abbinare solo al cambio automatico e costa 1.800 euro. Gli allestimenti in gamma sono Invite, Insport, Intense e Diamond.

EQUIPAGGIAMENTO AL TOP - Il prezzo della versione base, la Mitsubishi Eclipse Cross Invite, è di 24.950 euro, chiavi in mano. Salendo in gamma il listino propone l’allestimento Insport a 27.350 euro, quello Intense a 28.450 euro, la Instyle a 30.950 euro e infine la Eclipse Cross Diamond a 32.450 euro. Questi prezzi con livelli di dotazione di serie già ricchi e articolati. Per esempio sulla versione “base” Invite si hanno il climatizzatore automatico, il dispositivo di frenata automatica d'emergenza F.C.M. (Forward Collision Mitigation, laser + camera) con riconoscimento dei pedoni Pedestrian Detection Function che riduce il rischio di collisione, il sistema Stop&Start, l’Hill Start System per facilitare le partenze in salita frenando la vettura, il Lane Departure Warniung che avvisa se si sta uscendo dalla propria corsia di marcia, il controllo della pressione delle gomme e tanto altro ancora, sia per il comfort di viaggio (con un completo sistema multimediale) che per la sicurezza di guida. Sulla versione Insport è presente anche il navigatore satellitare, cerchi in lega da 18” e climatizzatore automatico bizona. E la dotazione sale ulteriormente con gli altri allestimenti.

Mitsubishi Eclipse Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
21
12
28
17
26
VOTO MEDIO
2,9
2.85577
104
Aggiungi un commento
Ritratto di Kalakamba
13 novembre 2017 - 11:19
Esattamente come X3, GLC e concorrenti varie, nessuno ti regala niente.
Ritratto di Xadren
11 novembre 2017 - 16:27
1
Trovo gl'interni molto gradevoli ed anche la linea esterna non mi dispiace; sarà che ultimamente apprezzo i veicoli che sappiano distinguersi dai più. Voglio dargli una possibilità ed aspettare, nel giudicare il posteriore, di vederlo dal vivo.
Ritratto di MAXTONE
11 novembre 2017 - 18:44
È vero, dietro può ricordare l'Aztek però di quell'auto, che comunque presa per quello che era a me non è mai parsa malvagia, il posteriore risultava a mio avviso la parte più leggera e riuscita. Il resto, dalla fiancata tutta sfaccettata al frontale molto Autorobot Transformer, lo promuovo in pieno perché evoca suggestioni anticonformiste quindi tutto tranne che noiosa ed è un gran bene. Io avrei previsto una versione ibrida però sono contentissimo del fatto che abbiano rinunciato al diesel. Forse un 1.0 avrebbe ingolosito di più i potenziali acquirenti italiani perché un litro soltanto tiene bassa l'assicurazione ma anche il 1.5 non è affatto male in questo discorso. Design degli interni e finiture segnano un nettissimo passo avanti rispetto al passato.
Ritratto di Fr4ncesco
11 novembre 2017 - 20:01
La Aztek nasceva concettualmente sovrapponendo la parte superiore della Camaro a quella inferiore del Silverado, il designer è lo stesso della Corvette Stingray. Il concept difatti era molto bello, la versione di serie è stata fatta sulla minivan, anticipando la moda dei crossover e chicche come l'head up display, oltre ad essere particolarmente confortevole e ad avere curiosità come la ribaltina posteriore che fungeva da panchetta e i comandi dello stereo in remoto dal baule, che poteva fungere da vano abitativo montandogli una tenda. Un mezzo veramente multifunzionale con una propensione al tempo libero, la bruttezza diventa perfino un valore aggiunto caratterizzante, pensiamo anche alla Multipla o al Juke, non sarebbero state le stesse "normali".
Ritratto di MAXTONE
12 novembre 2017 - 22:02
Ma infatti Francesco io non potrei essere più d'accordo in questo caso, la bellezza di Aztek era tutta nel suo spirito sbarazzino, menefreghista anche, e la sua caratteristica principale come hai descritto bene tu era quella di essere la perfetta auto da campeggio quindi da vivere a 360 gradi, può un auto con queste caratteristiche, avere una linea raffinata ed elegante? Sarebbe stata fuori luogo semmai. Io non so quante ne abbiano vendute ma so che ora che è fuori produzione molti americani rimpiangono una proposta così unica e affascinante proprio in virtù della sua frugalita'. Probabilmente diventerà una classica negli anni a venir3.
Ritratto di Luke_66
11 novembre 2017 - 20:26
4
Le concorrenti possono dormire tranquille...
Ritratto di stefbule
11 novembre 2017 - 21:24
11
In effetti non prevedere il diesel qui in Europa è un suicidio annunciato. Per un marchio poi che nel comparto auto è mezzo moribondo si commenta da solo.
Ritratto di maurizio zanchetti
12 novembre 2017 - 11:46
SGRADEVOLE
Ritratto di ziobell0
12 novembre 2017 - 15:28
fiancata e posteriore molto brutti, come detto da molti.....
Ritratto di FOXBLACK
12 novembre 2017 - 20:02
Linea a mio parere già superata in partenza. ..mi sembra di vedere la vecchia crv. ...
Pagine