NEWS

Sì alle luci diurne a led in aftermarket

28 novembre 2013

Lo prevede un decreto del Ministero dei Trasporti che consente e regolamenta l’installazione aftermarket delle luci diurne a led.

Sì alle luci diurne a led in aftermarket
UN PO’ DI CHIAREZZA - Ogni qual volta l’industria automobilistica lancia un prodotto innovativo, comincia la caccia all’emulazione degli appassionati di tuning. È successo con il terzo stop posteriore, le antenne a forma di pinna di squalo, i fari allo xeno e in ultimo con le luci diurne a led, divenute obbligatorie per tutte le auto nuove a partire dal febbraio 2011. Il risultato è spesso discutibile sul piano estetico oltre che legalmente perseguibile in caso di mancata omologazione. La buona notizia per gli “smanettoni” arriva però da un decreto firmato dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti che fa luce sull’installazione aftermarket proprio delle luci diurne a led. 
 
NIENTE FAI DA TE - Il decreto consente infatti l’installazione delle luci di marcia diurna a patto che si segua una specifica procedura di montaggio seguita dall’aggiornamento della carta di circolazione. In dettaglio, si possono installare al massimo due luci nella zona frontale dell’auto che devono essere omologate UNECE87 e rispettare le norme ECE 48 su distanza minima, altezza e inclinazione massima. L’installazione deve inoltre essere effettuata da un’officina autorizzata che ne certifichi il montaggio. Il libretto di circolazione deve poi essere aggiornato presso gli uffici della Motorizzazione Civile competente. Il suddetto regolamento non si attua in caso di installazione di luci diurne a led tramite la sostituzione dei fari originali con altri omologati di forma e dimensioni analoghe.


Aggiungi un commento
Ritratto di franco jmmi
30 novembre 2013 - 18:33
Come dice giustamente Axeba, cercano ogni giorno di inventarsi qualche obbligo in più sulle auto e lo stesso avviene sulle case. Mi aspetto che da un giorno all'altro la UE obblighi tutti gli automobilisti europei a tenere le luci di posizioni accese di notte e di giorno quando parcheggiano sulle strade pubbliche.La follia legislativa continua. Cioè qualsiasi Ente pubblico di governo locale può stabilire norme contro gli automobilisti nel giro di 24 ore. Adesso ti obbligano a tenere le catene in auto in inverno. Nessuna denuncia la disonestà dei comuni che ti fanno pagare salato la sosta nei territori comunali ! Gli automobilisti e i Comuni si ricordino che noi già paghiamo alle regioni un salatissimo bollo di circolazione, quindi la sosta fa parte della circolazione. QUINDI I PARCOMETRI SONO DEI VERI E PROPRI FURTI EFFETTUATI DAI COMUNI AI CITTADINI. SPERIAMO CHE PRIMA O POI NOI CITTADINI AUTOMOBILISTI CI DECIDIAMO A FARE QUALCOSA DI CONCRETO CONTRO QUESTO CONTINUO LADROCINIO DA PARTE DI COMUNI, PROVINCE,REGIONI E STATO.
Ritratto di Carlo Recla
2 dicembre 2013 - 11:21
Purtroppo non solo i comuni si arrogano il diritto di far pagare la sosta in aree pubbliche, quindi di tutti per definizione, spesso tolgono spazio ai parcheggi concedendo (a caro prezzo) l'area a bar e ristoranti per ampliare la loro attività. Ma la vera vergogna, a mio sommesso avviso, è la possibilità concessa di variare improvvisamente prassi consolidate (non solo luoghi dove si era soliti sostare, ma anche transitare) per far multe. Abbassare limiti di velocità in vigore quando i freni erano a tamburo, portandoli adfdirittura a 30 km/h, variare in modo furbo i tempi del "giallo" semaforico, divenire d'un tratto intransigenti sul rispetto della linea d'arresto (con tanto di telecamera) sono chiaramente escamotage utili per far cassa: e nessuno interviene per punire palesi abusi.
Ritratto di acerottobre
2 dicembre 2013 - 08:16
...Le ho pagate 11,50 € acquistandole su internet (omologazione??) e montate a fatica collegandole alle luci di posizione su una vecchia Kangoo 4x4...e svolgono la loro funzione di SICUREZZA indiscutibile!!!!...non mi sento colpevole di nessun reato, soprattutto a confronto del frontale di TUTTI i tir che mi vengono incontro abbagliandomi...Nell'invisibilità della nebbia e pioggia c'è ancora chi circola a fari SPENTI...questo dovrebbero controllare le forze dell'ordine...è da criminali!!!
Ritratto di board90
2 dicembre 2013 - 12:26
5
Le normative e leggi potrebbero ricevere più acquirenti se anziché parafrasare norme e rispetti scrivessero direttamente: "poiché non lavoriamo ma abbiamo sempre bisogno di soldi, questa tassa è dovuta affinché tu cittadino sia libero."
Ritratto di UCCIO
20 febbraio 2014 - 22:19
secondo la mia stima,tra le luci il montaggio e l'omologazione, di sicuro mi partono 300euro.se brucio 2 lampadine all'anno diciamo a 16 euro la coppia,prima di ammortizzare la spesa butto via la macchina.
Ritratto di cheto
21 febbraio 2014 - 20:00
salve io o una opel zafira one turbo metano o installato lampadine a 9 led al posto delle luci di posizione fanno molta luce bella bianca e posso far a meno di andare in giro con gli anabbaglianti xche sembrano mezze luci lunico inconveniente ricordatevi x chi vuole installarle prendete quelle che non danno errore alla centralina ( no error can bus )
Pagine